venerdí, 23 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

29er    optimist    windsurf    regate    m32    press    vela olimpica    circoli velici    attualità    match race    laser   

GC32

Vecchi e nuovi team al GC32 Racing Tour

vecchi nuovi team al gc32 racing tour
redazione

Con l’unione dei circuiti dei catamarani volanti GC32 al GC32 Racing Tour, sono almeno dieci i team, inclusi quelli che correvano nelle Extreme Sailing Series a prendere parte al tour che si svolgerà su cinque tappe, e visiterà alcune delle migliori destinazioni veliche in Italia, Spagna e Portogallo.

Saranno ancora una volta alcuni dei più forti velisti del mondo a partecipare, fra cui campioni olimpici, vincitori della Volvo Ocean Race e velisti di Coppa America -del passato e del presente- suddivisi equamente nella flotta composta da timonieri professionisti e amatori. Proprio per gli owner-driver il GC32 rappresenta una rata opportunità di regatare su un catamarano volante a foil, similarmente a quanto accaduto nelle ultime due edizioni della Coppa, con velocità di punta superiori ai 30 nodi e un'attrezzatura standard a una frazione del costo.

Gli owner-driver che di solito navigano con un equipaggio professionista, avranno un campionato a loro dedicato combinato con la classifica generale, e correranno per conquistare premi speciali sia nei singoli eventi che nel campionato. 

Nel 2018 il team nordamericano Argo guidato da Jason Carroll ha concluso quinto nella generale, ma si è aggiudicato il campionato Owner-Driver al termine di una stagione che ha visto quattro diversi team vincere le singole regate. La competizione fra gli  owner-driver è stata così tirata che solo alla fine del circuito Argo è stato sicuro della vittoria, conquistata con un solo punto di vantaggio su Zoulou del francese Erik Maris che a sua volta a chiuso con un solo punto di margine sui neozelandesi di Frank Racing guidati da Simon Hull. 

Questa sarà la quarta stagione di Jason Carroll sul circuito GC32 dopo l’acquisto della barca nel 2014 e la sua prima partecipazione al GC32 Racing Tour a Cowes nell’anno successivo. Da allora, il due volte campione del mondo della classe Melges 32 ha vinto il titolo Owner-Driver nel 2016 ed è stato secondo assoluto nel 2017, quando ha anche vinto in assoluto la regata di Villasimius, in Sardegna.   

Nel 2019 l’equipaggio di Argo vedrà alcuni cambiamenti. Entrano nel gruppo l’ex skipper di Coppa America e uno dei velisti più esperti su barche foiling, il francese Sébastien Col che coprirà il ruolo di tattico e il britannico Nick Hutton, a lungo con il team di Coppa INEOS Team UK, guidato da Ben Ainslie. I due esperti velisti andranno ad aggiungersi agli “argonauti” regolari:  Alister Richardson e Scott ‘Chuck’ Norris, già con Luna Rossa e campioni delle Extreme Sailing Series mentre Anthony Kotoun avrà il ruolo di allenatore. 

Carroll ha commentato: “Non vediamo l’ora di testare nuovo look della flotta di quest’anno e l’alto livello dei concorrenti. Inoltre visto che ci sono un paio delle nostre località preferite, la stagione si prospetta come la migliore finora. Abbiamo voglia di volare presto!”

La Svizzera ha una lunga e illustre storia nella classe GC32 con team come Alinghi, Realteam e Team Tilt. Nel 2019 si aggiungerà una nuova barca con bandiera svizzera:  il Black Star Sailing Team. La squadra nasce dalla volontà del velista, ex campione del catamarano Classe-A Christian Zuerrer, con l’assistenza dell’ex skipper di Armin Strom Sailing Team e velista olimpico di Star Flavio Marazzi. 

Zuerrer torna sul campo dopo qualche anno di assenza. “Mi sono guardato attorno per vedere quali buone opportunità ci fossero per un velista di multiscafi e l’unica barca che potesse soddisfarmi era il GC32.” Dice Zuerrer. Una sola navigazione di prova lo scorso anno è stata sufficiente per convincerlo. 

Per questa stagione Zuerrer ha charterizzato il  GC32 di Marazzi, che sarà al timone mentre Zuerrer si occuperà della tattica e della randa. Insieme a loro a bordo, Florian Trüb che fa parte del gruppo di Team Tilt di  Alex e Sébastien Schneiter, oltre a Adam Kay e Will Alloway, che lo scorso anno hanno regatato a bordo di INEOS Rebels nelle Extreme Sailing Series. Il coach è Andrew Walsh. 

Per portarsi a livello, Zuerrer e il suo Black Star Sailing Team si sono già allenati a Port Camargue nel sud della Francia, prima di partecipare un camp di allenamento informale a Villasimius, dove il GC32 Racing Tour 2019 debutterà dal 22 al 26 maggio prossimi.

“Penso che il GC32 sia una grande barca.” DiceZuerrer. “E’ un grosso Classe-A con fiocco e gennaker. Reagisce proprio nello stesso modo, quindi va timonato con attenzione, ed è davvero divertente.” Basti pensare che in allenamento il team elvetico ha già toccato la notevole punta di velocità di 31,4 nodi.

Zuerrer ha dichiarato che il suo impegno nella classe GC32 è a lungo termine e che è probabile che in futuro possa tornare al timone. Uno degli obiettivi del team è anche di formare giovani velisti svizzeri. 

Altri team verranno annunciati a breve. 

Programma del GC32 Racing Tour 2019

22-26 maggio: GC32 Villasimius Cup / Villasimius, Sardegna, Italia
26-30 giugno: GC32 World Championship / Lagos, Portogallo
31 luglio-4 agosto: 38 Copa del Rey MAPFRE / Palma de Maiorca, Spagna
11-15 settembre: GC32 Riva Cup / Riva del Garda, Italia

6-10 novembre: da confermare

 


27/03/2019 17:09:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

Sebastiano Majer e Sofia Paradisi vincono il titolo italiano nei Laser 4.7 over 16. Andrea Crisi è campione italiano Laser Radial over 19

Vela Olimpica, Enoshima: da domani si regata

Tutto pronto ad Enoshima per Ready Steady Tokyo, il test event ufficiale dei Giochi Olimpici 2020 di Tokyo

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Windsurf, Mondiale classe Kona: poker di giornata dell’olandese Tak Huig-Jan

Giornata tersa, vento da sud arrivato regolare dopo una nottata e una mattinata di vento da nord bello teso e altre quattro regate valide per i Campionati del Mondo Classe Kona

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Enoshima: bene Mattia Camboni e Tita/Banti

Al test event di Enoshima Mattia Camboni sale al terzo posto negli RS:X mentre nel Nacra 17 la coppia Tita/Banti mandiene la leadership

Enoshima: Oro per Tita/Banti, Argento per Mattia Camboni

Una medaglia d’oro e una d’argento conquistate dalla squadra azzurra al test event olimpico ad Enoshima, Giappone, Ready Steady Tokyo.

Torbole, Mondiale Kona: si lotta solo per la terza piazza

Ieri, ad un giorno dalla conclusione dei Mondiali classe Kona il podio maschile può dirsi oramai definito per le prime due posizioni, mentre per il terzo gradino del podio c’è ancora una bella battaglia

Windsurf, classe Kona: vincono l’olandese Huig-Jan Tak e la svedese Johanna Hjertberg

Conclusi con successo i mondiali della classe monotipo di tavole a vela Kona, organizzati dal Circolo Surf Torbole su delega della FIV Federazione Italiana Vela.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci