mercoledí, 15 luglio 2020

TROFEO JULES VERNE

Thomas Coville "vola"in acqua per preparare il Jules Verne

thomas coville quot vola quot in acqua per preparare il jules verne
Roberto Imbastaro

Obiettivo il Trofeo Jules Verne, con il tentativo sul giro del mondo in equipaggio che partirà il prossimo inverno. Sembra una data lontana, ma è vicinissima, e Thomas Coville non può più perdere altro tempo per settare il suo Sodebò Ultim. Dopo tre giorni dal rientro in acqua la barca già vola, confermando il lavoro dei progettisti che hanno cambiato completamente la stabilità con un nuovo piano portante sulla deriva, un nuovo timone centrale, una nuova carena di poppa con copertura aerodinamica e il miglioramento dell'ergonomia della zona living, per un maggiore comfort dell'equipaggio. Ma i test e le regolazioni saranno tanti e non potranno essere che fatti alla perfezione, anche in vista delle difficoltà che la sfida del Jules Verne comporta. Si scenderà sotto i fatidici 40 giorni? Il record da battere è di 40 giorni, 23 ore, 30 minuti e 30 secondi, stabilito nel 2017 dal Maxi-tri IDEC di Francis Joyon. L'uscita di Thomas, fatta al largo di Lorient, è stata accompagnata da Thomas Rouxel, Corentin Horeau e Sam Goodchild.


30/05/2020 09:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

L'estate di Lignano tra buon vino, cibo e navigazione

Navigazione verso Marano e Aquileia con degustazioni dei prodotti della Strada del Vino e dei Sapori FVG

Il Governo "affonda" i porti turistici

Assomarinas: è inaccettabile, ancora una volta nel Decreto Rilancio il Governo ignora i problemi dei porti turistici

Caorle: tutti i vincitori de "La Duecento"

Con l’arrivo di Sheherazade di Nevio Zagaria alle 21:20 di sabato 11 luglio, vincitore del Trofeo Soligo Never Give Up, si è conclusa ufficialmente la ventiseiesima edizione de La Duecento, la prima regata offshore italiana in tempi Covid

Vendée-Arctique: Giancarlo Pedote studia per il Vendée Globe

Un'intervista rilasciata questa mattina mentre si avvia verso il waypoint Gallimard guadagnando posizioni. Ora è 10°

Vendée Arctique: nella piatta lotta tra Beyou e Dalin

Qualche problema per Giancarlo Pedote che si difende e festeggio in solitario i suoi 9 anni di matrimonio con Stefania

Melges 32 World League: la prima giornata del 2020 è un gioco di equilibri

Secondo weekend italiano di regate e stavolta i protagonisti sono gli equipaggi della Classe Melges 32 che, da ieri fino a sabato, sono impegnati nella prima frazione delle Melges World League 2020 a Malcesine.

L'ottusità della burocrazia blocca la vela sul lago di Bracciano

Iniziativa della Federvela del Lazio per sbloccare la situazione delle regate a Bracciano: il presidente FIV IV Zona Giuseppe D'Amico scrive a Zingaretti. Il caso di una norma del 2014 interpretata male che blocca le regate

Scuole Vela FIV 2020: i primi numeri sono positivi

Le Scuole Vela FIV hanno iniziato da un paio di settimane la loro attività, e nonostante il periodo particolare e una stagione annunciata come difficile, i primi numeri che arrivano dai Circoli Velici in tutta Italia sono positivi

Caorle, La Duecento: Line Honours per Hagar V

La prima imbarcazione assoluta e della categoria XTutti al traguardo è stata Hagar V, Scuderia 65 nuovissimo, dell’armatore alto-atesino Gregor Stimpfl con Sergio Blosi, Lorenzo Tonini, Silvio Santoni, Samuele Nicolettis e Nevio Sabadin

Tre Ultim alla Drheam Cup

A prendere il via saranno in tre, il Team Actual Leader, Maxi Edmond de Rothschild e Sodebo Ultim 3. Giovanissimi a bordo con Yves Le Blevec

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci