venerdí, 30 settembre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

techno293    iqfoil    52 super series    barcolana    team    press    marina militare    turismo    enit    j24    sport    salone nautico di genova    meteor    windsurf    kite   

THE OCEAN RACE

The Ocean Race e il CIO dell'UNESCO uniscono le forze per ispirare la protezione degli oceani

the ocean race il cio dell unesco uniscono le forze per ispirare la protezione degli oceani
redazione

The Ocean Race, il famoso giro del mondo a vela in equipaggio e leader nel settore della sostenibilità, e la Commissione Oceanografica Intergovernativa dell'UNESCO (IOC-UNESCO), stanno unendo le forze per contribuire ad aumentare la comprensione dell'oceano e ispirare azioni per proteggerlo.

La partnership mira a contribuire all'azione globale per l'oceano, in quello che si spera sia un anno significativo per i mari, a partire dal One Ocean Summit di Brest, in Francia, un evento che punta a far crescere l'azione internazionale e spingere verso impegni concreti.

La nuova collaborazione combina la profonda esperienza di The Ocean Race sui mari, che deriva da quasi 50 anni di organizzazione di regate oceaniche, con la leadership del CIO nella scienza marina e nella gestione sostenibile degli oceani. La partnership utilizzerà la piattaforma globale della regata per aumentare la consapevolezza dell'impatto che le persone stanno avendo sull'oceano e il ruolo vitale che gioca nelle nostre vite.

Come Impact Collaborator, il CIO lavorerà con The Ocean Race sul programma scientifico, che raccoglie dati sullo stato dell'ambiente marino, anche in parti remote dell'oceano che sono in gran parte inaccessibili alle navi di ricerca. I partner lavoreranno insieme per garantire che i dati raccolti dagli equipaggi aiutino a far progredire la ricerca oceanica con il sostegno del Decennio delle Nazioni Unite della scienza oceanica per lo sviluppo sostenibile (2021-2030), giunto al secondo anno. I dati contribuiranno al Global Ocean Observing System guidato dal CIO e al lavoro di altre organizzazioni che stanno monitorando le principali minacce all'oceano, come i detriti marini, le microplastiche e l'acidificazione (un indicatore chiave del cambiamento climatico).

Vladimir Ryabinin, segretario esecutivo del CIO-UNESCO, ha dichiarato: "Creare l'oceano che vogliamo entro il 2030 - un oceano che sia sano, resiliente, sostenibile, sicuro e stimolante - è l'obiettivo centrale del Decennio dell'Oceano delle Nazioni Unite, e fin dall'inizio è stato evidente che abbiamo bisogno di un’ampia collaborazione tra scienza, governo, filantropia e società civile per raggiungerlo. Dal 2015 siamo abbiamo lavorato in partnership con il mondo della vela attraverso la Classe IMOCA, e penso che la nostra nuova partnership con The Ocean Race dimostri il crescente impegno di questa comunità nella comprensione e nella protezione dell'oceano".

Il CIO sarà anche coinvolto nei Summit organizzati da The Ocean Race, che riuniscono i decisori globali per contribuire a guidare politiche nuove e migliori per proteggere e governare l'oceano, e parteciperà ad amplificare il programma educativo di The Ocean Race, che insegna ai bambini l'importanza dei mari. Durante il prossimo giro del mondo, che inizierà nel gennaio 2023, i partner coinvolgeranno i bambini negli otto Race Village (il luogo dell'evento della regata in ogni città sede di tappa), dove la salute dell'oceano sarà un tema centrale.

Richard Brisius, presidente di The Ocean Race ha detto: "The Ocean Race e IOC-UNESCO condividono l'obiettivo comune di aumentare la consapevolezza del ruolo vitale che gioca l'oceano nel sostenere tutta la vita sulla terra. Solo aumentando la comprensione del nostro pianeta blu possiamo guidare un’azione più incisiva per proteggerlo. Condividiamo gli stessi valori del CIO e combinando la loro esperienza nella scienza oceanica e la nostra piattaforma globale possiamo ispirare il pubblico - come la comunità velica, l'industria sportiva, le imprese, le città ospitanti, i governi, i fan e gli sponsor - ad attuare un cambiamento che supporti un oceano sano e ricco."

La collaborazione si basa su una maggiore relazione tra le due organizzazioni, che ha già visto Vladimir Ryabinin nel ruolo di speaker al Summit di The Ocean Race all'Aia nel 2020 e il sostegno a molte delle attività di The Ocean Race da parte del Decennio delle Nazioni Unite della Scienza degli Oceani per lo Sviluppo Sostenibile. Il Decennio è un movimento globale che ha l’obiettivo di sbloccare le conoscenze necessarie per invertire il declino della salute degli oceani e creare condizioni migliori per uno sviluppo sostenibile dell'oceano.

Le partnership sono un elemento chiave del pluripremiato programma di sostenibilità "Racing with Purpose" di The Ocean Race, che riunisce una serie di azioni tangibili per un impatto positivo sull'ambiente marino. Lavorando con 11th Hour Racing - il partner fondatore del programma Racing with Purpose e Premier Partner di The Ocean Race, The Ocean Race sta tenendo summit di alto livello per spingere i decisori globali a creare politiche per proteggere e governare l'oceano, fornendo dati vitali sullo stato dei mari alle principali organizzazioni scientifiche, dotando i bambini delle conoscenze per salvaguardare l'oceano e molto altro ancora.

 


09/02/2022 13:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Anemos la Line Honours della Trieste/S. Giovanni in Pelago/Trieste

Take Five Jr e Mecube i vincitori ORC della Settimana Velica Internazionale. Anemos firma la Line Honours della Trieste/S. Giovanni in Pelago

Salone Nautico: presentati gli eventi patrocinati da Confindustria Nautica

Si è svolta oggi presso la Sala stampa del 62°Salone Nautico Internazionale di Genova la presentazione degli eventi patrocinati da Confindustria Nautica

L'Amerigo Vespucci saluta "Liberi nel Vento"

Nave Amerigo Vespucci farà un passaggio rappresentativo per salutare Liberi nel Vento e la Città di Porto San Giorgio

Mondiale Melges: Brontolo (20) e Pippa (32) i leader prima dell'ultima giornata

Solo una prova separa i leader delle rispettive flotte Melges 20 e Melges 32 dal titolo di Campione del Mondo ma i verdetti sono ancora tutti da scrivere con una sola prova ancora da disputare domani

Le vele d’epoca tornano in Versilia per il XVII Raduno Vele Storiche Viareggio

Sono oltre 40 le imbarcazioni d’epoca e storiche già iscritte al XVII Raduno Vele Storiche Viareggio, organizzato dal 13 al 16 ottobre 2022 dall’omonima associazione e dal Club Nautico Versilia

Puntaldia, Mondiale Melges: i campioni sono Brontolo (20) e Pippa (32)

Il norvegese Lasse Petterson con Gabriele Benussi alla tattica nella classe Melges 32 e l’italiano Brontolo di Filippo Pacinotti (affiancato dallo statunitense Taylor Canfield) nella classe Melges 20 sono i nuovi Campioni del Mondo 2022

Anywave Safilens, tutti gli appuntamenti autunnali

Anywave Safilens del Sistiana Sailing Team torna in acqua dopo un importante refitting, pronto per una stagione autunnale più che mai fitta di impegni e appuntamenti

Salone Genova: premiazione del Design Innovation Award

Si è svolta ieri sera, nell’ambito del Gala Dinner del 62°Salone Nautico Internazionale di Genova, la premiazione del Design Innovation Award, il premio istituito da Confindustria Nautica e I Saloni Nautici per sostenere l’eccellenza della nautica

Torbole, iQFoil: ritornano i cinesi

Vento forte anche nel secondo giorno: mantiene la testa della classifica maschile l’italiano Benedetti. Tra le donne sorpasso della ceka Svikova. I cinesi hanno scelto il lago di Garda per riprendere le competizioni internazionali dopo la pandemia

Genova nel mondo con The Ocean Race in attesa del "Grand Finale"

The Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio, partirà il 15 gennaio da Alicante e arriverà per la prima volta nella storia nel Mediterraneo, in Italia, a Genova. Grazie al “The Grand Finale”, il capoluogo ligure sarà capitale mondiale della vela

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci