mercoledí, 21 agosto 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    29er    circoli velici    windsurf    attualità    match race    laser    garda    vela    turismo   

RC44

RC44 Porto Cervo Cup: Katusha vince nel Maestrale

rc44 porto cervo cup katusha vince nel maestrale
redazione

La RC44 Porto Cervo Cup organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda è giunta oggi a conclusione con tre belle prove svolte con vento di Maestrale a 22 nodi, leggermente calato nel corso della terza e ultima prova di giornata. Vittoria di Katusha su Cereef e Peninsula Petroleum.
Dopo lo stop forzato di ieri, oggi la flotta è stata chiamata in mare con un'ora di anticipo dal Principal Race Officer, Peter "Luigi" Reggio. Alle 11 in punto è stato issato il segnale preparatorio per la prima delle tre prove previste, il Maestrale soffiava sostenuto annunciando una giornata di vela adrenalinica, con manovre al limite in bolina e velocissime planate nei laschi.Katusha (Novoselov-Horton) doveva difendere la sua leadership provvisoria di due punti, lo ha fatto al meglio, consolidando la posizione con la vittoria della prima prova, seguita da Cereef (Lah-Stead) e Bronenosec (Frolov-Dunn). La seconda prova ha visto uno spettacolare arrivo al photofinish tra Charisma e Katusha la quale, con il secondo posto, è diventata vincitrice con una prova d'anticipo, cosa assai rara in una flotta dai punteggi di classifica sempre molto ravvicinati come quella degli RC44. Con due terzi posti, Bronenosec sembrava lanciato verso il podio, però ha sprecato l'opportunità nella prova finale, chiudendo settimo dopo una partenza anticipata (OCS) assieme a Charisma e dovendosi accontentare del quarto posto finale.Sale invece sul terzo gradino del podio Peninsula Petroleum, la barca dell'inglese John Bassadone affidata in occasione della Porto Cervo Cup al cileno Dag von Appen, sempre con Vasco Vascotto alla tattica. Il secondo posto nella prova conclusiva dietro a un imprendibile Cereef, secondo sul podio finale, è stato conquistato con grande determinazione grazie alla scelta tattica di navigare sulla lay line sinistra del campo mentre tutta la flotta aveva già strambato. "E' stata la parte finale a darci il vantaggio - ha dichiarato Vascotto - nelle prove precedenti mi ero reso conto di aver strambato troppo in anticipo, questa volta non mi sono fatto cogliere impreparato. Malgrado la piccola collisione nella seconda prova, nell'incrocio con Charisma, che ci è costata un 360° e due punti di penalizzazione, abbiamo dimostrato di saper reagire e siamo al comando della classifica provvisoria del circuito RC44. Come sempre le regate a Porto Cervo sono fantastiche".
Dalla prossima regata di Marstrand in Svezia, dal 10 al 15 agosto, sarà Peninsula Petroleum a montare le ruote d'oro dei timoni, l'equivalente della maglia rosa ciclistica per il circuito RC44 Class.Il Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, Riccardo Bonadeo, si è espresso con queste parole: "Il Maestrale di oggi, dopo che ieri aveva costretto le barche all'ormeggio, ha esaltato l'abilità degli equipaggi e le performance degli RC44 offrendo regate combattute, con risultati mai scontati. In una parola, abbiamo avuto una settimana di vela al suo meglio. Grazie per essere stati con lo YCCS per la quarta volta, tra Porto Cervo e Virgin Gorda. Dopo il Maestrale di Porto Cervo vi attendiamo ora con l'Aliseo della nostra sede caraibica. Grazie agli armatori e ai loro equipaggi, al PRO Luigi Reggio, al Comitato di regata, alla giuria internazionale e a tutto lo staff della RC44 Class e dello YCCS. Congratulazioni in particolare al vincitore, Katusha e ai suoi compagni sul podio, Cereef e Peninsula Petroleum".
Alexander Novoselov, armatore-timoniere di Katusha: "Sono due anni che competo nella classe RC44 ed è la prima volta che saliamo sul podio, per di più sul gradino più alto! Siamo stati bene, a bordo c'era una bella atmosfera, ci siamo concentrati e divertiti molto, questo è stato il mix perfetto unito alle condizioni meteo ideali, Porto Cervo è una delle migliori località per regatare. Sono molto emozionato, siamo stati bravi ma anche fortunati."
Il programma dello YCCS prosegue ora con il Farr 40 Pre-Worlds e il Rolex Farr 40 World Championship dal 10 al 16 luglio.


02/07/2017 19:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Enoshima: tifone permettendo iniziano i Test Event Olimpici

Al via il Test Event Olimpico Ready Steady Tokyo in programma a Enoshima dal 15 al 22 agosto

Il Presidente Sergio Mattarella a Caprera

Il presidente del CVC Paolo Bordogna, ha omaggiato il Presidente Mattarella con il crest che riporta il simbolo “CVC”, con le bandiere del codice internazionale

Garda: video finale della Trans Benaco #33-Il 24 agosto la X 2

On line il video della Trans Benaco #33 e gli appuntamenti della vela gardesana continuano per tutto il mese di agosto

Windsurf, Mondiali Kona: in testa lo svedese Holm

A Torbole iniziato con quattro regolari regate con 16 nodi di vento da sud il Mondiale della classe Kona un tipo di tavola che in Italia non si era mai vista

In 230 al Porto Turistico di Roma per quattro giorni regate dell'Italia Cup Laser

Sebastiano Majer e Sofia Paradisi vincono il titolo italiano nei Laser 4.7 over 16. Andrea Crisi è campione italiano Laser Radial over 19

Windsurf: Mondiali classe Kona a Torbole con 13 nazioni presenti

Da giovedì 15 a domenica 18 agosto sono in programma infatti i Campionati del Mondo della classe monotipo KONA, una tavola diffusa soprattutto in nord Europa, Stati Uniti e Canada

Vela Olimpica, Enoshima: da domani si regata

Tutto pronto ad Enoshima per Ready Steady Tokyo, il test event ufficiale dei Giochi Olimpici 2020 di Tokyo

Match Race: poco vento al Mondiale giovanile di Ekaterinburg

Oggi ultimo giorno di match race con la cerimonia di premiazione prevista per le 17 ora locale

Windsurf, Mondiale classe Kona: poker di giornata dell’olandese Tak Huig-Jan

Giornata tersa, vento da sud arrivato regolare dopo una nottata e una mattinata di vento da nord bello teso e altre quattro regate valide per i Campionati del Mondo Classe Kona

Tokio 2020: ad Enoshima buon inizio per gli Azzurri

Sono iniziate ieri in Giappone, nella futura sede olimpica per la vela di Enoshima, le regate del Test Event Ready Steady Tokyo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci