venerdí, 14 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

youth america's cup    mini 6.50    cambusa    circoli velici    rs feva    persico 69f    optimist    trasporto marittimo    fiv    porti    benetti   

PORTI TURISTICI

Porto turistico di Jesolo: cambio al vertice

Il Porto Turistico di Jesolo, polo d’eccellenza per l’approdo turistico in Italia, ha un nuovo amministratore delegato: Giorgio Dalla Pietà riceve il testimone da Daniela Donadello, che lascia la carica dopo 19 anni di impegno e dedizione per onorare un prestigioso incarico presso il Comune di Jesolo.
Stimato professionista di grande esperienza che respira, fin da giovanissimo, l’aria dell’ambiente nautico e sviluppa una passione per le barche, il nuovo amministratore delegato riceve un’importante eredità in un momento cruciale per la nautica italiana. «Il marina – dichiara Giorgio Dalla Pietà - ha vissuto negli ultimi anni una profonda trasformazione dovuta all’ampliamento, che oggi possiamo dire pressoché concluso. Ora pertanto stiamo concentrando le nostre forze nello sviluppo di tutte quelle attività che rendono la permanenza in porto un piacere irrinunciabile». Un approccio di maggior prossimità al diportista che punta alla sua fidelizzazione.
Da tempo inserito nell’organico aziendale, Dalla Pietà è oggi al timone del Porto Turistico e metterà il proprio know-how a disposizione della società. «Uno degli obiettivi futuri – continua l’ad - sarà l’ulteriore rafforzamento dell’organizzazione del cantiere di assistenza sia per il ricovero delle imbarcazioni a terra che per i lavori di manutenzione», intervento che si integrerà con il miglioramento dei servizi di assistenza in banchina.
A coronamento del sistema porto, non mancheranno l’organizzazione di attività collaterali e di servizi commerciali, volti a completare la realizzazione di un porto-parco immerso nel verde.
IL PORTO
Oltre 625 ormeggi per imbarcazioni fino a 30 m. di lunghezza, 125 elegantissime unità residenziali, centro direzionale e aree di servizio a terra attrezzate per ogni esigenza del diportista, fanno di questa struttura un armonioso mix tra soluzioni tecniche d’avanguardia e tutto il glamour che questa importante realtà sa comunque assicurare, nel rispetto della massima privacy e sicurezza.
Gli oltre 110.000 mq. di specchio acqueo rappresentano il punto di partenza ideale per una navigazione in mare aperto o nella Laguna di Venezia, vero punto di forza per lo sviluppo, nel corto raggio, del turismo nautico di Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Sul fronte dei servizi per il diportista, il Porto Turistico di Jesolo (da oltre 25 anni punto di appoggio dell’ADAC) garantisce un’altissima qualità nell’esecuzione degli interventi di manutenzione e riparazione delle imbarcazioni operati in aree di rimessaggio coperte e scoperte, il tutto coadiuvato da un’area per il sollevamento di imbarcazioni fino a 100 tonnellate e da un distributore di carburanti.
L’offerta del Porto per chi desidera vivere il proprio tempo libero nella più totale libertà non finisce qui. Grazie all’esclusivo Helicopter Service, con speciali tariffe per gli ospiti del Marina, è possibile raggiungere qualsiasi meta partendo direttamente dall’eliporto interno al complesso portuale.
Di recente apertura anche la splendida piscina esterna.


30/07/2012 12:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Persico 69F: a Gargnano primo giorno di "Revolution"

In evidenza alla fine della prima giornata gli equipaggi di Botticini, Gallinaro, e Caldari oltre ai fuoriclasse da Hong Kong

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Optimist, "Ora Cup Ora": conclusione con un bel vento teso da nord

Nella categoria juniores la spunta il campione britannico Santiago Sesto Cosby; la napoletana Caracciolo vince tra le femmine Tra i più piccoli netta vittoria di Mattia Benamati; rimonta della rivana Berteotti, che supera la tedesca Brinkmann

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

ASSARMATORI: vinta la prima battaglia per rilanciare l’economia del mare

“L’emergenza Covid, nella sua drammaticità, ha in queste ore provocato quella che va considerata una reazione positiva insperata: far comprenderealle Istituzioni nazionali l’importanza dell’economia e dell’industria del mare”

Optimist: prime prove per la "Ora Cup Ora"

Iniziata al Circolo Vela Arco la 25^ Ora Cup Ora, classe Optimist.Tra gli juniores in testa l’azzurra Ginevra Caracciolo, tra i più piccoli parità di punteggio nei primi tre

MINI 6.50: Mengucci e Caparrotti raccontano la 1a tappa della SAS 6.50

Les Sables - Les Açores en Baie de Morlaix - Intervista a Domenico Caparrotti e a Giovanni Mengucci che ci raccontano il loro impatto con la corsa

Garda: due sole prove per la Persico 69F Revolution

A comandare oggi sulla sponda bresciana del Lago di Garda è stato il vento: le condizioni meteo, infatti, hanno rallentato il programma della Persico 69F Revolution.

Mini 6.50, Les Sables d'Olonne: partita la 2a tappa verso Roscoff

Domenico Caparrotti: "Per me è come stare all'Università"

La vela si ferma per la scomparsa di Carlo Rolandi, presidente onorario FIV

Carlo Rolandi è stato la storia stessa di quasi un secolo di Vela sportiva italiana. Nove Olimpiadi, Otto anni Presidente FIV, protagonista in Italia e nel mondo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci