sabato, 23 gennaio 2021

HOBIE CAT

Pescara, Hobie Cat: assegnati tre titoli italiani

pescara hobie cat assegnati tre titoli italiani
redazione

Nello splendido scenario del bel litorale Pescarese si è svolta un’inedita edizione dei Campionati Italiani Hobie Cat che ha visto sullo stesso specchio d’acqua regatare 55 barche nelle due categorie giovanili, Hobie Dragoon e Hobie Cat 16 spi e nella classe regina Hobie Cat 16.

I Campionati Italiani Giovanili Doppi si sono svolti su 4 giorni durante i quali sono state portate a termine 11 delle 12 prove in programma sufficienti comunque a far entrare anche il secondo scarto e assegnare meritatamente i due titoli giovanili.

I campionati Italiani Hobie Cat 16 si sono invece svolti su 3 giorni durante i quali si sono svolte tutte e 9 le prove in programma e sempre con 2 scarti.

La competizione per aggiudicarsi i migliori posti in classifica è sempre stata molto serrata in tutte e tre le classi e le condizioni meteo marine, molto differenti nei diversi giorni di regata, hanno messo in luce gli equipaggi più esperti e più preparati.

Particolarmente apprezzato l’operato di tutto il Comitato di Regata presieduto dal Presidente della IX zona Domenico Guidotti e coadiuvato dall’ottima assistenza in acqua del Circolo ospitante Svagamente ottimamente coordinata da Mauro Di Feliciantonio.

Nella classe Hobie Dragoon, di nuovo molto numerosa sui campi di regata, già dalle prime prove la lotta si è subito ristretta a due equipaggi  Enrica Morelli – Maria Sofia Rubino del circolo ospitante e Leone Di Muro - Edoardo Triglia della Compagnia della Vela di Roma, finiti poi rispettivamente primi e secondi a soli 4 punti di distanza. Leone ed Edoardo si aggiudicano anche  il premio come primo equipaggio della categoria esordienti. Dopo una bella rimonta completano il podio l’equipaggio del Windsurf Club Cagliari Alessandro Vargiu  – Leonardo Pernice.

Nella Classe Hobie Cat 16 spi la competizione per la conquista del titolo è rimasta più aperta finno alla fine e i primi 4 equipaggi in classifica hanno concluso a 3 punti di differenza. Conquista il titolo di campione Italiano Hobie Cat 16 spi l’equipaggio del 3V Filippo Palumbo Nicolas Lo Savio, seguito da Carlo Mustacchi – Aliseo Marmigi sempre del 3V e al terzo posto da Andrea Brociner – Ludovica Festino del Tognazzi Marine Village.

Nella Classe Hobie Cat 16, alla quale hanno partecipato anche un equipaggio tedesco e due equipaggi austriaci, tutti di punta a livello Europeo, la lotta pur serratissima ha visto sin dal primo giorno una leggera ma determinante supremazia dell’equipaggio Pierandrea Gessa - Roberto Dessy del Windsurf Club Cagliari che fino alla fine ha saputo gestire con attenzione il vantaggio che aveva sui diretti inseguitori portando a casa un meritatissimo titolo di Campione Italiano Hobie Cat 16. A pochissimi punti segue l’equipaggio dell’Aniene Alessandro Cesarini – Leonardo Ricci e al terzo posto da Lorenzo Rossi – Diana Rogge del Tognazzi Marine village. Sesto in classifica generale l’equipaggio Caterina Degli Uberti – Chiara Spota del Tognazzi Marine Village si aggiudica il premio per primo equipaggio femminile.

Alla premiazione c’è stata la graditissima visita del Presidente della Federazione Italiana vela, Francesco Ettorre e cosa piuttosto eccezionale, è intervenuto anche il sindaco del comune di Pescara Carlo Masci e l’Assessore allo Sport Patrizia Martelli che ha molto creduto in questa manifestazione che ha molto valorizzato il già bel litorale pescarese. Complessivamente la manifestazione è riuscita molto bene e nonostante le tante difficoltà e restrizioni, alla fine hanno vinto la passione dei regatanti di tutte le età, la sana competizione, il vento, il sole e la vela quella che ci piace inclusiva e divertente e di alto valore sportivo. Anche a terra la situazione e stata perfetta e nonostante le molte limitazioni non sono mancate le occasioni per confrontarsi sull’andamento delle regate e sui programmi futuri della classe. Ancora una volta la nostra “hobie way of life” ha prevalso lasciando a tutti, regatanti, familiari eorganizzatori, la voglia di rivedersi presto.

Sabato 6 settembre sera si è anche svolta l’assemblea annuale di classe durante la quale si sono messe le basi per la programmazione sportiva del 2021, ridefinite le linee strategiche della classe e alla fine è stato anche unanimamente rinnovato il mandato per altri 4 anni a tutto il Consiglio Direttivo della classe.


07/09/2020 09:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

America's Cup: su e giù dai foil Luna Rossa batte Patriot

E’ stata una giornata complessa ma allo stesso tempo rivelatrice per i tre Challenger impegnati nei Round Robin della PRADA Cup per le difficili condizioni di vento leggero che hanno costretto spesso gli AC75 a scendere dai foil

Luna Rossa: salvi per il rotto della ...scuffia

Ma nonostante le apparenze la barca si è comportata bene. Contro Ineos annullata una prima regata che Luna Rossa stava conducendo e contro American Magic è stata una regata al buio per il mancato funzionamento del Racing Software

America's Cup: Patriot rientrerà solo per le semifinali

Le riparazioni del carbonio saranno effettuare in parte utilizzando boat builders locali per ricostruire i pannelli rovinati, in parte con lo shore team che si occuperà delle finiture

I vincitori del concorso fotografico "Mediterraneo, un mare da scoprire"

la giuria ha decretato i vincitori, premiati con il “celebre” Pandino di cartapesta che il WWF consegna ai suoi partner e testimoni più attenti alle tematiche ambientali e la pubblicazione delle foto sulla rivista Panda digitale

America's Cup: nuovo programma per le eliminatorie della Prada Cup

Qualora INEOS TEAM UK dovesse vincere la regata di sabato, la prova di domenica sarà ridondante in quanto sarà già il primo classificato dei gironi eliminatori e accederà direttamente alla finale della PRADA Cup

America's Cup: in acqua con il terrore di una nuova scuffia

Nel caso una barca si ribalti durante una regata gli Umpires potranno fermare la prova subito dopo e il punto verrà assegnato all’avversario, senza aspettare che la barca riceva aiuti esterni

Vendée Globe: la roulette russa dell'Aliseo

Con l'evoluzione dell'anticiclone, sembra sempre più evidente che non sarà così facile e veloce per i leader collegarsi al treno a bassa pressione proveniente da ovest, con l'obiettivo di raggiungere alle Azzorre il SW favorevole

Young Azzurra si prepara per gli impegni sportivi del 2021

Il team sarà impegnato nella Youth Foiling World Cup e nel circuito di regate della Persico 69F Cup

America's Cup: Ineos vince ma Luna Rossa ci ha provato

E’ stata una regata davvero spettacolare: la leadership è cambiata ben nove volte: un match race a 40 nodi con incroci ravvicinati, ingaggi, proteste. Tutto quello che si chiede a barche ed equipaggi dell’America’s Cup

Trofeo Jules Verne: timone rotto per Gitana 17 che fa rotta verso Cape Town

Non possiamo riparare un danno del genere in mare e non possiamo più usare il nostro timone. Lo abbiamo sollevato e ora stiamo navigando a babordo senza timone. Siamo al sicuro, ma non siamo in grado di andare veloce

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci