domenica, 27 novembre 2022

SWAN

Mondiali Swan One Design, Valencia: grande vento, grandi onde, grandi regate

mondiali swan one design valencia grande vento grandi onde grandi regate
Roberto Imbastaro

I Mondiali Swan One Design, ospitati dal Real Club Náutico de Valencia, hanno preso il via ieri in grande stile, con tre regate per ogni classe in gara, che hanno regalato emozioni forti ed esaltanti al largo di Valencia, in Spagna.

 

Dopo i temporali della notte, la flotta del ClubSwan Racing ha dovuto affrontare una brezza costante ma variabile, che nel pomeriggio è aumentata da 12-13 nodi fino a 20 nodi tra onde di due metri, mettendo a dura prova gli equipaggi. Con le regate serrate all'ordine del giorno sui percorsi bolina-poppa, le scelte tattiche intelligenti hanno fatto la differenza per l'esito finale di ogni singola regata.

 

ClubSwan 42: Spagna in testa

 

Quando la nebbia si è posata, è stato forse naturale che la classe ClubSwan 42 fosse guidata da due barche che rappresentavano la Spagna per la prima volta quest'anno. Nadir ha conquistato la vetta della classe, con l'armatore Pedro Vaquer che ha ottenuto due vittorie in regata con un punteggio di 1-3-1 davanti a Pez De Abril di Jose Maria Meseguer, a quattro punti di distanza.

 

Tornato in banchina, Vaquer ha dichiarato: "Le regate di oggi sono state molto difficili perché c'era vento ma soprattutto c'erano molte onde e, in quelle condizioni, è difficile governare la barca. Il nostro obiettivo è vincere, ma credo che qualsiasi barca di questa flotta possa vincere il campionato. Quindi abbiamo iniziato molto bene, ma abbiamo ancora molta strada da fare".

E ha aggiunto: "Siamo molto orgogliosi di rappresentare la Spagna in questa flotta internazionale. Ci sono tre barche spagnole qui in questa occasione e ogni volta che uno di noi vince, siamo tutti felici".

 

Selene-Alifax di Massimo De Campo, battente bandiera italiana, è salito sul terzo gradino del podio della prima giornata, a un solo punto di distanza da Pez De Abril, che ha conquistato la vittoria nella seconda regata.

 

ClubSwan 50: tre regate, tre vincitori diversi

 

Altrettanto combattuta, la classe ClubSwan 50, composta da 16 imbarcazioni, ha prodotto tre vincitori diversi nel corso della giornata.

 

Cuordileone, timonato da Leonardo Ferragamo, ha concluso la giornata di regate in pole position con un risultato di 3-3-1, un punto davanti a Hatari di Marcus Brennecke, campione del mondo in carica, che ha vinto la prima prova.

 

Earlybird, che come Hatari batte bandiera tedesca, si è piazzato al terzo posto, seguito da vicino dal belga Balthasar.L'armatore e timoniere Louis Balcaen ha dichiarato: "Oggi abbiamo avuto condizioni di navigazione epiche, fino a 20 nodi, fantastiche, con tempo caldo e molta brezza. Si vede dalle boe che il livello è sempre più alto, sempre più vicino, e abbiamo avuto una penalità alla boa di prua, per cui oggi ci siamo complicati la vita, ma siamo riusciti a vincere la seconda regata, il che è stato molto bello".

 

Il leader del primo giorno nella competitiva flotta dei ClubSwan 36 è stato anche quello che ha viaggiato di più per essere a Valencia: Mamao, dal Brasile.

 

Con un punteggio di 1-2-3, Mamao ha concluso con due punti di vantaggio sull'agguerrito yacht britannico Black Seal, che ha vinto lo Swan Sardinia Challenge a giugno, mentre l'equipaggio di Richard Thompson ha conquistato le ultime due vittorie in regata.

 

L'armatore di Mamao, Haakon Lorentzen, ha dichiarato: "È stato molto bello e oggi abbiamo vinto la giornata. Ci stiamo divertendo ed è bello tornare a navigare a livello internazionale. Siamo qui per fare il meglio possibile. Il team proviene dallo Yacht Club di Rio de Janeiro, abbiamo navigato insieme per molti anni e sono grandi velisti".

 

La premiazione a terra, con i premi giornalieri sponsorizzati da Garmin, si è tenuta presso il club ospitante, il Real Club Náutico de Valencia, e tutti i team hanno potuto festeggiare il successo della giornata inaugurale degli Swan One Design Worlds.

 

Le regate dei Mondiali Swan One Design riprendono oggi, giovedì 7 luglio, e proseguono fino a sabato 9 luglio. - ph. Max Ranchi 


07/07/2022 07:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Guardamago scopre le sue carte

L'Italia Yachts 11.98 di Massimo Romeo Piparo si rivela l'antagonista principale di Tevere Remo Mon Ile e passa a condurre in ORC. Soul Seeker e Sir Biss mantengono il primato in Crociera e Coastal

Roma: Genova The Grand Finale presentato al ministro Abodi

Alla presentazione presso il Salone d’Onore del Coni hanno partecipato le più importanti autorità istituzionali e sportive

Europeo ILCA, Hyères: giornata lunga con tre prove per donne e uomini

Ieri si sono disputate tutte le prove in programma (tre) che stanno dando una forma abbastanza delineata alle classifiche. Oggii in programma tre prove per le donne e due per gli uomini.

Buona la seconda al Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro

Dopo l'annullamento del primo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna per condizioni meteo-marine avverse, la seconda domenica in programma non ha deluso le aspettative

Ambrogio Beccaria ci racconta la sua Route du Rhum

Impresa straordinaria di Beccaria che al suo esordio alla Route du Rhum e alla sua prima regata su “Alla Grande – Pirelli” ha conquistato il 2° posto in Class40 attraversando l’Atlantico in 14 giorni 7 ore 23 minuti

Hyères, Europeo ILCA 6/7: Chiavarini sesto e Benini Floriani quindicesima

ILCA 6 e ILCA 7 salutano la rassegna continentale transalpina con tanti spunti positivi e un appuntamento in territorio italiano per la prossima stagione dove il campionato si disputerà ad Andora

Come liberare in sicurezza una tartaruga

Animali marini catturati nella rete: da oggi esiste un protocollo operativo su come trattarli per liberarli limitando i danni

Protagonist 7.50: classifica tutta aperta all'Autunno Inverno Salodiano

La classifica generale vede al comando General Lee Ita 53 seguito ad un solo punto di distacco da Avec Plaisir Ita 19. Chiude in terza posizione Whisper Ita 50

Ma che bel Giro d'Italia hanno fatto Cecilia Zorzi e Aina Bauza!

Unico team completamente femminile in regata, Cecilia e Aina hanno lasciato il passo solo al mostro sacro Pietro D'Alì, che di Giri d'Italia ne ha macinati parecchi ai suoi tempi

Route du Rhum: penalizzato Roland Jourdain, la vittoria nella categoria Rhum Multi va a Loïc Escoffier

Nella barca di Jourdain la piombatura è risultata rotta ai controlli post regata e la conseguente penalità di 90' ha regalato la vittoria a Loïc Escoffier

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci