giovedí, 26 aprile 2018

420

Mondiali 420: argento e bronzo per l'Italia

mondiali 420 argento bronzo per italia
Roberto Imbastaro

Si è concluso ieri a Fremantle, in Australia, il 2017 420 World Championship con un bel bottino di medaglie per i giovani velisti italiani.
Dopo dodici prove, numero massimo previsto, con vento anche oltre i 20 nodi e i podi incerti fino all’ultimo lato, la delegazione italiana conquista due medaglie d’argento e due di bronzo: Arianna Passamonti e Giulia Fava (Nauticlub Castelfusano-AV Civitavecchia) vincono la battaglia per il terzo posto nella flotta Ladies; tre medaglie medaglie negli Under 17 con Tommaso Cilli e Bruno Mantero (YC Sanremo-CN Costaguta) che conquistano il secondo posto, Demetrio Sposato e Gabriele Centrone (CV Crotone-CV 3V) che chiudono terzi e Carlotta e Camilla Scodnik (Yacht Club Italiano) seconde nella classifica femminile Under 17.
Un ottimo inizio di anno – anche se il Mondiale è valido per il 2017 – per gli atleti italiani!
 
In quest’ultima giornata si sono disputate le ultime due prove con vento tra i 14 ed i 16 nodi da Sud-Sud Ovest. Nella flotta Open è un tripudio per gli spagnoli che conquistano il podio al completo (Lujan/Lujan – Torres/Mulet – Balaguer/Massanet), i migliori italiani sono Andrea Spagnolli con Kevin Rio (Fraglia Vela Malcesine) e Edoardo Ferraro con Francesco Orlando (Yacht Club Sanremo) rispettivamente sesti e settimi – quest’ultimi penalizzati da una bandiera nera nell’ultima prova.
 
Nella flotta femminile le nostre Arianna Passamonti e Giulia Fava scendevano in acqua per combattere per il bronzo con altri quattro equipaggi che matematicamente se la giocavano. Le italiane hanno avuto la meglio con i parziali di 9 e 6 e sono salite sul terzo gradino del podio dietro alle australiane Jerwood/De Vries e Harding/Grimshaw. Le migliori italiane dopo Passamonti/Fava sono Elisabetta Fedele con Beatrice Martini (LNI Mandello) e Arianna Forelli con Jana Germani (Fraglia Vela Malcesine/TPK Sirena) rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione.
 
Ma è negli Under 17 che l’Italia l’ha fatta da padrona conquistando due gradini del podio in una battaglia che è durata fino all’ultimo bordo dell’ultima prova. I vincitori sono stati gli spagnoli Wizner/Ameneiro ma argento e bronzo sono degli italiani Tommaso Cilli con Bruno Mantero e Demetrio Sposato e Gabriele CentroneSettimo posto per Tommaso Salvetta e Giovanni Sandrini (Fraglia Vela Riva/Canottieri Garda Salò) e undicesimo per le sorelle Scodnik, Carlotta e Camilla (Yacht Club Italiano) che vincono la medaglia d'argento come seconde nella classifica femminile Under 17.
 
Grande soddisfazione per la delegazione italiana, il team leader Matteo Sangiorgicommenta: “Al termine di un campionato molto intenso sia per le condizioni meteo che per il livello degli avversari possiamo assolutamente essere soddisfatti della performance degli italiani che hanno dimostrato grande tenacia e capacità di altissimo livello in tutte le condizioni. Complimenti ai team spagnoli e australiani che occupano gli altri gradini del podio, ma soprattutto i complimenti vanno al Team Italia nella sua interezza che come sempre ha dimostrato un ottimo affiatamento sia tra i ragazzi che tra gli allenatori. Ormai da qualche anno la squadra Italiana che partecipa ai campionati lavora con affiatamento per dare ai ragazzi il miglior supporto possibile oltre che creare un piacevolissimo ambiente.”


Domenico Foschini, Consigliere FIV Responsabile attività Under 19, Match Race e Team Race vuole sottolineare l'impegno della classe 420: "In UNIQUA 420 sono stati bravissimi ad organizzare questa spedizione, molti dei ragazzi fanno già parte delle nostre squadre, ma è stato tutto organizzato da loro. Bravissimi anche i coach e il team leader Matteo Sangiorgi nel gestire i ragazzi, complimenti a tutti gli equipaggi, e davvero soprattutto congratulazioni alla classe che come federazione vogliamo ringraziare per il lavoro svolto". 


04/01/2018 10:10:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Senza vento la Bolina è più Lunga

Difficoltà in partenza per la Lunga Bolina, che ha sofferto per un vento latitante per quasi tutto il percorso

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci