giovedí, 18 dicembre 2014

MINI 6.50

Mini 6.50: Justine mette in riga i maschi

mini 50 justine mette in riga maschi
redazione

Vela, Les Sables/Les Açores/Les Sables - Per la prima volta dopo la partenza i ministi solitari possono gustare la gioia di surfare sulle onde. Non è proprio una grande poppa, ma molti si stanno comunque divertendo anche se le disparità tra i nordisti e i sudisti è evidente. Quelli che hanno scelto di rimanere a nord stanno ora raccogliendo i frutti del loro investimenti, con interessi quasi da usurai.  

Nella Serie, Justine Mettraux (Team Work) si vede affiancata da tre inseguitori sulla stessa linea di progressione verso le Azzorre. Aymeric Belloir (Tout le Monde Chante contre le Cancer) che è scivolato un po’ più a sud dei suoi compagni, fatica a contenere i loro attacchi e ha dovuto cedere il passo a Ian Lipinski (Althing) e Simon Koster (Go 4 It). Justine, unica donna in gara, continua a mantenere un ritmo particolarmente elevato ed è anche da considerare la posizione di Clemente Bouyssou (Groupe Accueil Négoce) che ha gestito un piccolo spostamento verso nord ed è, per ora, il più veloce della flotta. Ma la differenza di velocità sarà sufficiente per colmare le otto miglia di ritardo dietro al trio di inseguitori?

Nei Proto le differenze di posizione laterali hanno portato a conseguenze ben più drastiche, con Giancarlo Pedote (Prysmian) che ha visto vacillare il suo trono e la sua leadership. Due le posizioni perse, ma soprattutto la consapevolezza di procedere a 4/5 nodi mentre Aymeric Chappellier
(La Tortue de l’Aquarium La Rochelle) filava ad oltre nove nodi. Milan Kolacek (Follow Me)  ha preso il comando ma la distanza con Aymeric è di sole 2 miglia. Restano da capire le ragioni di questo declino nei risultati Giancarlo: problemi tecnici o poco vento? Entrambe le soluzioni sono plausibili ma di certo l’uomo che finora aveva dominato la corsa sta soffrendo. Forza Giancarlo, non mollare!

Proto:

1 Follow Me – Milan Kolacek, a 491,8 miglia dall’arrivo

2 La Tortue de l’Aquarium La Rochelle – Aymeric Chappellier a 1,9 miglia

3 Prysmian – Giancarlo Pedote, a 11,8 miglia

4 Fondation terrevent.org – Nicolas Boidevezi, a 44,3 miglia

5 benoitmarie.com – Benoît Marie, a 63,1 miglia

 

Serie :

1 Team Work – Justine Mettraux, a 578,9 miglia dall’arrivo

2 Althing – Ian Lipinski, a 8,0 miglia

3 Go 4 It – Simon Koster, a 8,1 miglia

4 Tout le Monde Chante contre le Cancer – Aymeric Belloir a 8,7 miglia

5 Groupe Accueil Négoce – Clément Bouyssou a 16,0 miglia


05/08/2012 17.38.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Matteo Miceli: "Sono al centro di Roma!!!"

Matteo Miceli: diario di bordo dell'11 dicembre 2014

"Il Pianeta ci ascolta". Così Matteo Miceli festeggia in Oceano il suo compleanno

Nei 40 ruggenti Matteo Miceli affronta l'Indiano e i suoi 44 anni vissuti "ecologicamente". Non solo questo giro del mondo nel suo ecocurriculum ma tante altre imprese da ricordare

VOR: verso lo stretto

Ventiduesimo giorno di regata della seconda tappa della Volvo Ocean Race. Il terzetto di testa naviga nel golfo di Oman alla ricerca della migliore soluzione per passare oltre lo stretto di Hormuz e puntare verso la linea del traguardo di Abu Dhabi

Riva di Traiano: omaggio a Straulino poi Lancillotto fa sua la regata

Un minuto di silenzio per ricordare l’Ammiraglio Agostino Straulino nel decennale della morte. Così è iniziato questa mattina il briefing dell’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Volvo Ocean Race: "Tris d'Assi" per la vittoria

Mancano ormai meno di 170 miglia alla linea del traguardo di Abu Dhabi ed è ancora testa a testa fra i tre leader, distanziati di pochissimo, per cercare di guadagnare un margine significativo

Maxi-Tri: prende forma il nuovo sogno di François Gabart

In questi giorni è stato consegnato dello scafo centrale trasferito con un trasporto eccezionale dal cantiere Multiplast al cantiere CDK Keroman. Il varo previsto nell'estate del 2015

Invernale Riva di Traiano: Vahine' 7 difende la sua leadership

In testa in "Regata" c’è Francesco Raponi, con il suo First 45 Vahine’ 7 (pt.3), incalzato dal First 40’ Lancillotto (Alberto Ammonini) ad un solo punto e dal First 34.7’ Vulcano 2 di Morani Zamorani a 3 punti

Volvo Ocean Race: Team Brunel "quasi" al fotofinish

In un finale ancora una volta combattuto Team Brunel, guidato dal veterano olandese Bouwe Bekking ha tagliato la linea del traguardo di Abu Dhabi alle 8.25.20 UTC battendo di soli 16 minuti Team Dongfeng

La Volvo Ocean Race commissiona un rapporto sull'incidente di Team Vestas Wind

Gli organizzatori della Volvo Ocean Race hanno commissionato un rapporto indipendente sull'incagliamento della barca di Team Vestas Wind su una barriera corallina nell'oceano Indiano - ph. Brian Carlin

Extreme 40: The Wave, Muscat in testa a Sydney

Le condizioni ideali della prima giornata delle Extreme Sailing Series, 18 nodi di vento con raffiche fino a 24 nodi, hanno permesso agli Extreme 40 di esprimere tutta la loro potenza nello stretto campo di regata - ph. Lloyd Images