domenica, 5 luglio 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vendée artique    circoli velici    altura    regate    guardia costiera    melges 20    trasporti    fincantieri    garda    cambusa    roma x due    barcolana    optimist    yacht club costa smeralda    press    confindustria nautica    scuola vela    69f   

FIV

Luca Coslovich vince il primo trofeo interzonale di e-sailing FIV

luca coslovich vince il primo trofeo interzonale di sailing fiv
redazione

Con uno spettacolare rush conclusivo tra Finale (tra 19 concorrenti) e Medal Race tra i top-10, va in archivio la regata di vela virtuale MILLE PER UNA VELA, promossa e organizzata dalla Federazione Italiana Vela nei giorni del lockdown. Un successo che è il caso di definire senza precedenti: i numeri infatti dicono che questa è stata la regata e-sailing più affollata al mondo. 
 
Oltre ai 1700 partecipanti da tutte le 15 Zone FIV, ai quali si sono aggiunti i 9 campioni azzurri e di Luna Rossa nel giorno conclusivo, l'evento è stato un successo di pubblico, con migliaia di persone raggiunte, interazioni e visualizzazioni delle dirette commentate delle regate.
 
IL PODIO
Dopo la Medal il vincitore di MILLE PER UNA VELA è risultato Luca Coslovich (nickname SNPJ Luca56124), appena 16 anni e decisamente nativo digitale, bronzo Mondiale e-sailing in carica, che ha battuto proprio Filippo Lanfranchi (Velista71) che è il campione mondiale in carica. Al terzo posto uno strepitoso Giuseppe D’Amato (Peppe D'Amato 470 ITA9), giovane del Circolo Vela Bari.
 
LA FINALE
La finale si è disputata domenica 26 aprile alle 10. Ai 10 finalisti qualificati dopo Batterie, Ripescaggi e Semifinali, si sono aggiunti nove campioni della vela aggiunti alla Finale. Nascosti sotto uno pseudonimo di un grande navigatore della storia, sono entrati in gara quattro atleti della Squadra Nazionale di vela olimpica e cinque componenti dell’equipaggio di Luna Rossa Prada Pirelli Team. 
 
Le regate sullo schermo hanno confermato che sui campi di Virtual Regatta gli equilibri possono cambiare. I vari big come Ruggero Tita, Max Sirena, Francesco Bruni, velisti che in acque reali nessuno vorrebbe avere come rivali, hanno sofferto contro gli esperti della vela elettronica, nonostante molti degli aspetti tra i due sport siano assai simili (l'importanza della partenza, la capacità di leggere il vento, la tattica, le manovre, le regole). 
 
Dei nove campioni solo due sono riusciti a conquistare la Medal Race: Gianmarco Togni (prodiere della classe olimpica 49er) e Umberto Molineris (ex 49er a sua volta, e oggi nel team Luna Rossa), che hanno poi chiuso rispettivamente all'8° e al 10° posto, mentre gli atti otto sono tutti specialisti del software di simulazione adottato da World Sailing e FIV fin come piattaforma ufficiale per questo e-sport.
 
La classifica della finale:

https://sailranks.com/v/regattas/1372

 

Luca Coslovich, il vincitore:
"All'inizio ero emozionato, quasi come al Mondiale a Bermuda, poi mi sono calmato e alla fine sono contento, è andata bene. La tensione da scaricare è uno dei punti importanti delle regate virtuali."
 
Max Sirena (Skipper Luna Rossa):
"Molto divertente, una gran bella iniziativa. Certo la vela virtuale e quella reale sono diverse, su una barca vera non basta schiacciare un tasto per fermarti o manovrare, però alcune dinamiche sul campo di regata sono molto simili. Per la tattica, forse sarebbe bello rendere il campo di regata più imprevedibile con più salti di vento. E' un ottimo allenamento per la testa, devi prendere decisioni in gran fretta."
 
Francesco Ettorre (Presidente FIV): 
"Sono molto felice del successo di questa iniziativa. Oltre a essere particolarmente adatta al periodo che stiamo vivendo, la vela virtuale sta crescendo molto e sta creando anche punti di contatto la passione su cui si basa quella reale. L'Italia esprime il primo e il terzo e-sailor a livello mondiale, e i numeri di questa regata lo confermano. Grazie a tutti e alla prossima, sperando anche che tutti i velisti possano presto tornare in acqua!"

 









I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Andrea Pozzi: "Il 69F? Una barca che va oltre le aspettative"

"La realtà ha superato le aspettative" questa la sintesi di Andrea Pozzi al termine dei primi tre giorni di allenamento spesi a bordo del 69F, il one design foiling sul quale ha deciso di impegnare Bombarda nel corso della stagione 2020

Vela Day 2020, Argentario Sailing Academy over the top!

Il Vela Day è sempre un appuntamento fondamentale per l’avvio della stagione dell’attività della scuola vela estiva. L’Argentario Sailing Academy risponde “presente” e porta a casa tre magnifici giorni di sport in mare

Al Circolo Velico Ravennate si riparte dai raduni federali Optimist e 29er

Carlo Mazzini, consigliere del Circolo Velico Ravennate:"Siamo molto contenti di ospitare questo doppio raduno e di poter contare sulle capacità di coach navigati"

Torna la Drheam Cup: partenza da Cherboug il 19 luglio

Sono oltre 80 le barche attese sui tre campi di regata tra Cherbourg-en-Cotentin e La Trinité-sur-Mer tra Ultim, Class 40, Figaro e barche da altura in doppio e in equipaggio. Tre i percorsi previsti, 1100, 700 e 400 miglia

Riva di Traiano: la grande altura riparte a fine settembre con una regata "doppia"

Partiranno insieme il 20 settembre 2020 la Garmin Marine Roma per 2 e la Roma-Giraglia

Confindustria Nautica: si è svolta a Genova l'assemblea generale dei soci

Ampliati gli organi direttivi e la base sociale. Prosegue la progettazione del 60° Salone Nautico a Genova dal 1° al 6 ottobre

La Maxi Yacht Rolex Cup e la Rolex Swan Cup sono confermate

Lo YC Costa Smeralda d'accordo con il cantiere Nautor's Swan, l'Associazione Internazionale dei Maxi e con l'approvazione del partner istituzionale Rolex, conferma lo svolgimento delle regate di settembre, la Maxi Yacht Rolex Cup e Rolex Swan Cup

90 anni di Galeotto, 70 anni di Centomiglia, le leggende del Garda continuano

Come anteprima sullo scenario lacustre, gare e test del Persico69F volante. Poi il 5-6 settembre la Regata a tutto Lago. Appuntamento dal 18 luglio tra Bogliaco e il porticciolo di Tignale

Il ritorno di Cantieri Navali Leopard

Al timone, una squadra di imprenditori italiani di grande esperienza. L’obiettivo è coniugare l’eredità di un marchio storico, già leader nel panorama nautico, con la visione e l‘entusiasmo della nuova proprietà

Guardia Costiera: 30 anni di "Mare Sicuro"

Con l'arrivo delle vacanze estive torna anche "Mare Sicuro", l'operazione della Guardia costiera che fino al 13 settembre impegnerà circa 3.000 uomini e donne, 300 mezzi navali e 15 mezzi aerei a tutela di bagnanti e diportisti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci