domenica, 24 ottobre 2021


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

persico 69f    middle sea race    interlaghi    cnsm    campionati invernali    dolphin    maxi yacht rolex cup    giovanni soldini    solidarietà    techno293    yacht club costa smeralda    regate    j24    este 24    vela    garda    optimist   

PRESS

Isole Canarie: 8 giugno Giornata Mondiale dell'Oceano, le Canarie custodi dell'ecosistema marino

isole canarie giugno giornata mondiale dell oceano le canarie custodi dell ecosistema marino
Ines de Robertis

“Un oceano sano e resistente in cui gli ecosistemi marini sono mappati e protetti”: è questo uno dei sette obiettivi concreti definiti dalle Nazioni Unite per il Decennio del Mare 2021-2030 che prende avvio a giugno in concomitanza con la celebrazione del World Ocean Day. Alle Isole Canarie il rispetto dell’ecosistema marino è realtà da oltre vent’anni, tanto che la costa ad ovest di Tenerife è stata recentemente dichiarata Patrimonio per la Conservazione e la Salvaguardia delle Balene (Whale Heritage Sites – WHS), unico sito europeo dei quattro riconosciuti in tutto il mondo.   

L’arcipelago spagnolo conta tre Riserve Marine di Interesse Ittico di grande valore ecologico a La Palma, El Hierro e La Graciosa. In queste aree si svolge una pesca controllata al fine di salvaguardare le risorse e assicurare la sostenibilità dell’oceano. Inoltre, le acque che circondano le isole ospitano specie fondamentali per garantire il ciclo degli ecosistemi: la presenza di tartarughe, tonni e squali è segno della salute di questi mari. La grande popolazione di cetacei stanziale e di passaggio in cerca di nutrimento dimostra che il cibo nella zona è abbondante e di ottima qualità, un importante indicatore della salubrità dell’acqua. 

Le Isole Canarie non sono soltanto la meta perfetta per rilassarsi in un clima favorevole tutto l’anno, ma anche una meravigliosa cornice naturale che dal verde delle foreste preistoriche si “tuffa” in un mare cristallino, habitat ideale per le 500 specie marine identificate qui da Oceana, organizzazione internazionale dedicata alla conservazione e alla difesa degli oceani. 

Specie uniche e straordinarie

L'arcipelago ospita esemplari che sono completamente scomparsi in altre parti del pianeta, come le razze e certi squali. Alle Canarie vive l’ultima popolazione di squalo angelo, una specie innocua e rarissima, e sono stati trovati anche coralli spettacolari, distese di spugne di cristallo, polpi bianchi, conchiglie piramidali e ostriche giganti. Un'altra meraviglia che si può osservare nelle acque dell'arcipelago è il pesce orologio che, con un’aspettativa di vita fino ai 70 anni, è una delle specie più longeve. 

Gli appassionati di immersioni subacquee possono facilmente godere di questo patrimonio naturale grazie all’acqua estremamente limpida. La visibilità sotto la superficie del mare alle Canarie è infatti leggendaria: qui si contempla la biodiversità marina con maggiore chiarezza rispetto ad altri luoghi in Europa. 

L’osservazione dei cetacei è gestita in maniera sostenibile e responsabile. A Tenerife la pratica è regolamentata da vent’anni a livello legislativo e le 60 imbarcazioni autorizzate per l’attività di whale watching devono rispettare turni di avvistamento all’interno di un’area di 500 metri, in cui possono navigare contemporaneamente solo tre barche, e mantenere una distanza minima di 60 metri dalle balene.

Pesca tradizionale per rispettare l'ambiente 

Alle Canarie viene praticata la pesca tradizionale tramite metodi che salvaguardano l’ecosistema marino. Come in passato, i pescatori utilizzano piccole barche e navigano il più possibile vicino alla costa per disturbare il meno possibile le specie marine. La scelta di limitare la tecnologia nella propria attività sottolinea la loro forte consapevolezza e l’impegno a prendersi cura della salute del mare.  


27/05/2021 16:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Paul Cayard spiega il fascino della Rolex Middle Sea Race

Paul Cayard:"La regata è un brutale esame di abilità, ma le ricompense che regala sono estremamente gratificanti"

5° Regata Nazionale di Coppa Italia Classe Dinghy 12'

E stata disputata durante il week end la seconda edizione della Veleziana Dinghy 12' Cup a cura della associazioni sportive Associazione Velica Lido e Compagnia della Vela Venezia

CNSM, Caorle: torna La Cinquanta per chiudere la stagione offshore 2021

In questo fine stagione 2021 a scendere in acqua lungo il percorso Caorle-Lignano-Grado e ritorno saranno una sessantina di imbarcazioni

Caorle, La Cinquanta: Line Honours per "E Vai"

Alle 14.47.51 E Vai, Mylius 76 di Gabriele Lualdi ha tagliato primo assoluto il traguardo di Caorle, aggiudicandosi il Trofeo Line Honour XTutti

Garda: una "Regata dell'Odio" in versione estiva

68 edizioni per la Regata dell'Odio salutata da un bellissimo vento di Peler, il classico vento da Nord del lago di Garda e una giornata quasi estiva

Prima prova per l'Invernale di Anzio

Partito il XLVII Campionato invernale Altura e Monotipi 2021-22 di Anzio-Nettuno, che si è svolto su due campi di regata, uno per le vele d’altura e l’altro per la classe J24. Nel corso del Campionato è prevista anche la partecipazione dei Platu 25

Equal Sailing: la nuova sfida di Francesca Clapcich e Giulia Conti

Equal Sailing è un progetto internazionale voluto da Giulia Conti e Francesca Clapcich, atlete olimpiche e campionesse del mondo, nato con l'obiettivo di promuovere un ambiente equo e competitivo per tutti i velisti professionisti: uomini e donne

Soldini verso la Middle Sea Race

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini sono in viaggio verso Malta, da dove prenderà il via la 42a edizione della Rolex Middle Sea Race sabato 23 ottobre

Malcesine: primo Campionato Europeo per gli RS 21

E’ iniziato il conto alla rovescia per il primo Campionato Europeo di vela della classe RS21 in programma da mercoledì 20 a sabato 23 ottobre a Malcesine, sul Lago di Garda, con la regia della locale Fraglia Vela

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini pronti al via della Rolex Middle Sea Race

I multiscafi partiranno per primi alle 9 UTC (11 ora italiana) di domani da La Valletta. La regata si preannuncia più ventosa delle scorse edizioni, con 25-30 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci