martedí, 21 gennaio 2020

GC32

GC32: a Palma Oman Air "mata" Alinghi

gc32 palma oman air quot mata quot alinghi
Roberto Imbastaro

Oman Air ha vinto la 38 Copa del Rey MAPFRE, terzo evento del GC32 Racing Tour 2019, al termine di un ultimo giorno di battaglia con gli arcirivali di Alinghi. Dopo aver dovuto cedere al team di Ernesto Bertarelli al recente Campionato del Mondo GC32 di Lagos, il team omanita guidato da Adam Minoprio si è preso una bella rivincita in acque spagnole. “Vincere a Palma era importante per riprendere confidenza.” Ha detto lo skipper neozelandese, il cui team con questa vittoria si porta in testa al GC32 Racing Tour 2019 a pari punti con Alinghi. “Sarà lotta fino all’ultimo, ci era dispiaciuto non averli fatti lavorare di più per il titolo mondiale, quindi è bello averli battuti qui.”

Anche se Alinghi era, ovviamente, deluso di aver perso un’occasione lo skipper Arnaud Psarofaghis ha detto di essere comunque contento delle prestazioni del suo team. “Nella battaglia finale c’è stata una lotta a due, e a metà giornata siamo riusciti a rientrare su Oman Air con due vittorie, ma poi loro sono stati molti forti nelle ultime due. E’ molto divertente regatare contro di loro, e sono certo che sarà lotta fino alla fine della stagione.”

Il terzo team a salire sul podio a Palma è stato il Red Bull Sailing Team, un risultato che per lo skipper Roman Hagara è un obiettivo raggiunto. “Il podio era quello che volevamo, siamo migliorati decisamente dall’inizio stagione.” Ha detto il due volte medaglia d’oro olimpica austriaco. “Sono orgoglioso della prestazione, molto continua che abbiamo fatto vedere qui.”Sono state le parole di Hans-Peter Steinacher, co-equipier di Hagara da sempre, che tuttavia crede ci  sia ancora spazio per migliorare. “Con un equipaggio nuovo non è sempre facile combattere contro team che navigano insieme da anni. Ma è chiaro che siamo crescendo.”

Al quarto posto ha concluso Zoulou, l’unica barca a Palma con un armatore-timoniere, il francese Erik Maris. “Mi ricorderò con piacere di questa Copa del Rey: condizioni perfette, belle regate, non vedo come avrebbe potuto essere meglio in termini di ambiente, luogo, condizioni e gestione della regata. Il comitato, come sempre, ha fatto un lavoro eccellente e finire quarti in un flotta come questa è un ottimo risultato. E poi siamo migliorati giorno dopo giorno, che è un dato positivo.”

Su ogni tipo di barca è importante passare molto tempo a bordo, ma l’esperienza e il lavoro di squadra sono ancora più importanti su un catamarano foiling. E questa era solo la seconda volta che l’australiano Keith Swinton era al timone di un GC32, e l’ultima volta fu ben tre anni fa. “Lo standard è molto più alto che in passato, ma ho riscoperto quanto sono divertenti queste barche.” Ha detto Swinton, che a Palma era al timone di Black Star Sailing Team dello svizzero Christian Zuerrer, al debutto alla Copa del Rey MAPFRE. “Ci mancano ancora i dettagli di come settare al meglio la barca, come usare il trim del timone, per esempio. Puoi guadagnare molto se lo fai bene, ma puoi perdere moltissimo se lo fai male.” Lo spagnolo Iker Martinez e il suo equipaggio M&G Tressis Silicius hanno colto tutti di sorpresa nella prima regata del pomeriggio, riuscendo a infilarsi nell’ultimo lato di bolina e tagliando davanti a tutti. Grandi festeggiamenti a bordo, quando gli iberici sono riusciti a battere tutti i grandi team. Ed era proprio quello di cui l’olimpionico spagnolo, il suo team e gli sponsor avevano bisogno, dopo tanti alti e bassi. “Nelle prime prove di giornata, quando abbiamo energia, siamo veloci in partenza.” Ha spiegato Martinez. “Il vento era ballerino e le condizioni difficili, forse un vantaggio per noi, che navighiamo tanto a Palma. Alinghi e Oman Air si controllavano, e noi siamo stati fortunati a riuscire a infilarci.”

“Una vittoria che vale come un enorme grazie ai nostri sponsor, dopo questa settimana di problemi. Abbiamo perso il boat captain per infortunio propio prima della regata, poi abbiamo rotto il bompresso, ma grazie a Red Bull siamo riusciti a rientrare. Poi abbiamo rotto una sartia e abbiamo perso tutte le prove del secondo giorno, ma Oman Air ci ha aiutato con un ricambio. E’ stata una settimana difficile, ma ci siamo divertiti, e finire con una vittoria è stato perfetto.”

Tutti gli equipaggi si sono ritrovati per la cerimonia di premiazione della 38 Copa del Rey MAPFRE al Ses Voltes vicino alla cattedrale di Santa Maria di Palma, presieduta da S.A.R. il re Felipe VI di Spagna, appassionato velista. 

Prossima tappa del  GC32 Racing Tour sarà la GC32 Riva Cup, a Riva del Garda, dall’11 al 15 settembre prossimi.

 

 


04/08/2019 17:02:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Fiumicino: un'ottima giornata per Mart d'Este

Massimo Pettirossi: “Abbiamo avuto un fine settimana davvero ‘a gonfie vele’, iniziato con l’incontro di approfondimento organizzato sabato scorso al circolo, che ha avuto ancora una volta un gran seguito”

Invernale Traiano: Tevere Remo non fa sconti

Mon Ile inizia il 2020 vincendo. Sempre potente in tempo reale Ars Una, mentre crescono messa a punto e prestazioni per Luduan 2.0. In Crociera, brilla Soul Seeker e nella Coastal Race Bagherang Evo in equipaggio e Toi e Moi in doppio

Cape2Rio: Soldini e Maserati passano al comando della corsa

Maserati naviga su una rotta più a Sud rispetto a LoveWater, su cui è in vantaggio. Le condizioni meteo si fanno dure con vento debole e ulteriormente in calo. Il Team italiano punta a uscire dalle calme il prima possibile

Cape2Rio: Soldini e Maserati recuperano su LoveWater

Mossa tattica di Giovanni che ha tagliato una strambata e recuperato metà dello svantaggio

Otranto: prima regata del 2020 per l'Invernale

Si è svolta domenica la prima regata dell’anno, la quinta del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ alla sua undicesima edizione

Ripreso l'Invernale di Marina di Loano

Due giornate con vento leggero e bel tempo hanno accolto i partecipanti alle prime regate del 2020 del Campionato Invernale di Marina di Loano

Presentata a Roma la "Garmin Marine Roma per 2"

Partenza sabato 4 aprile. Novità di quest'anno l'apertura ai solitari anche nella "Riva", con percorso Riva di Traiano/Ventotene/Riva di traiano

Invernale Argentario: domina l'M37 Iemanja di Piero De Pirro

Domenica 12 gennaio si è disputata la sesta giornata del XII Campionato Invernale di Porto Santo Stefano, evento al quale sono iscritte 22 imbarcazioni

Ucina al Boot di Dusseldorf

Confindustria Nautica sarà presente alla 51° edizione del Boot di Düsseldorf (18 – 26 gennaio 2020), con uno stand istituzionale per proseguire l’attività di promozione all'estero e di sostegno all'internazionalizzazione delle imprese italiane

Invernale Napoli: domenica la Coppa Camardella prima regata del 2020

Sempre domenica mattina, al termine della Coppa Camardella e in caso di condizioni meteo marine favorevoli, il Comitato di Regata farà disputare anche la Coppa Giuseppina Aloj, organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci