sabato, 28 maggio 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    regate    ilca7    j24    ambiente    cnrt    the ocean race    cnsm    campionati invernali    rounditaly    fiv   

OPEN SKIFF

Garda: record di partecipanti alla 2^ Regata Nazionale Open Skiff

garda record di partecipanti alla regata nazionale open skiff
redazione

Seconda edizione fortunata della Lupo Cup, classe 420: quasi settanta equipaggi hanno partecipato alla regata organizzata dal Circolo Vela Torbole in collaborazione con il gemellato Bayerischer Yacht Club, che con il suo storico allenatore Wolf (Lupo in tedesco) ha ideato questo evento per i giovani della classe 420. Molti dunque gli equipaggi tedeschi presenti, insieme a Polonia e Croazia; una regata che potrebbe prendere un respiro ancora piùà internazionale considerato l’ottimo periodo primaverile nei giorni subito dopo Pasqua. Sul Garda Trentino, nonostante quattro giornate piuttosto nuvolose, il vento non è mancato, tanto che si sono concluse 11 belle regate, che hanno permesso di applicare 2 scarti. Classifica finale davvero combattuta e cortissima in termini di punteggio tra i primi 4 della classifica generale: hanno vinto con un solo punto di vantaggio sugli inseguitori i tedeschi Fleischer-Gnass, seguiti rispettivamente al secondo e terzo posto ma con lo stesso punteggio da Gericke-Schwarz e Lysander-Boetsch. Quarti, sempre ad un solo punto dai secondi e terzi, gli altri tedeschi Von Holtum-Berktold. Un po’ più distaccate le prime femmine, in testa dopo il terzo giorno, Valentina Steinlein e Lea Adolph. Lo stesso Bayerischer Yacht Club ha vinto il Trofeo Lupo Cup assegnato dalla classe 420 tedesca al club con i migliori tre equipaggi della classifica generale. 

 

2^ Regata Nazionale FIV Open Skiff e RS Aero

E sul Garda Trentino la Lupo Cup ha fatto staffetta con le regate nazionali della Federazione Italiana Vela della classe giovanile Open Skiff e della maggiore RS Aero, passando il testimone dal Circolo Vela Torbole al Circolo Vela Arco. Partecipazione record tra gli Open Skliff, che sono riusciti ad infrangere “il muro” dei 100 timonieri, raggiungendo i 107 iscritti. Nonostante le pessime previsioni del tempo il Garda Trentino invece ha tenuto fino a tardo pomeriggio, mantenendo un tempo discreto e un vento medio leggero che ha fatto regatare tranquillamente nelle prime due prove tutte le flotte, compresa quella dei più piccoli under 12, categoria che vede Irene Cozzolino (CN Monte Procida) al comando, seguita da Alessandro Tedesco (Vento di Tramontana) e Valerio Improta (CN Monte Procida). E nella numerosa flotta under 15 (55 al via) è la portacolori del circolo organizzatore (CV Arco) Virginia Prando ad essere in testa con un secondo e un primo parziali; a seguire Enrico Loi (Windsurfing Club Cagliari) e Luca Franceschini, altro atleta del Circolo Vela Arco. Ancora Circolo Vela Arco nella prima posizione provvisoria under 17 con Riccardo Michelotti in testa (1-3) davanti a Giulio Siracusa (YC S. Stefano) e al sardo Elias Nonnis (LNI Sulcis). In regata anche gli RS Aero con 25 iscritti: al comando Filippo Vincis (LNI Sulcis), seguito dagli irlandesi Daragh Sheridan  e Noel Butler. Prima tra le donne la tedesca Barthel. Al Circolo Vela Arco regate Open Skiff e RS Aero protagonisti fino a lunedi 25 aprile. Gran lavoro da parte dello staff in acqua coordinato dal Consorzio Garda Trentino Vela, che gestisce tutta la parte tecnica delle boe elettriche ad ancoraggio virtuale GPS.


24/04/2022 10:04:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Trofeo SIAD Bombola d’Oro 2022: l’edizione numero 25 è di Francesco Rebaudi

Si chiude la venticinquesima edizione della regata dedicata ai Dinghy 12’ con la vittoria di Francesco Rebaudi che, per la terza volta, si porta a casa il prezioso trofeo

Europei iQFoil, Torbole: in Medal Race per l'Italia Marta Maggetti e Nicolò Renna

Le quattro prove di oggi delineano la classifica definitiva che purtroppo penalizza per una manciata di punti Luca di Tomassi, autore di un ottimo Campionato Europeo ma fuori dalle Madal Series

Garda: l'Italiano di Minialtura va a Ecoracer769

I primi 5 della generale Mini Altura 2022 sono Ecoracer 769 di Larcher, il Melges 24 Adriatica, l'Etchells 22 del Tigullio, Baraimbo (Fraglia Desenzano), 10 e Lode del comasco Massimo Canali, l'Ufetto 22 di Giacomo Rodolfo Giambarda

1000 Vele per Garibaldi: partenza il 28/5 con la novità dei "X2"

Dopo la rinuncia forzata alle ultime due edizioni riparte la regata del CNRT diretta in Sardegna, a La Maddalena, per regatare nell'Arcipelago durante le celebrazioni in memoria di Giuseppe Garibaldi

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022

The Ocean Race Summit Stoccolma per la protezione dell’Antartide e dell’Oceano Meridionale

Tra i relatori la presidente dell'Istituto per l'Ambiente di Stoccolma Isabella Lövin, il presidente della CCAMLR Jakob Granit, l'esploratore Sebastian Copeland e il velista della Whitbread Round the World Race/Volvo Ocean Race Gunnar Krantz

Fiumicino-Giannutri-Fiumicino, Libertine e Adelante sul podio

Line honor per il Comet 45S di Marco Paolucci, primo nella categoria x2. Il Next 37 di Roberto Rosa si aggiudica la vittoria "in equipaggio"

Riva di Traiano: il 12 giugno "La Veleggiata per il Pianeta" con AMI, CNRT e Granlasco

Ai partecipanti verrà consegnato un retino per la raccolta dei rifiuti in mare oltre a una T-Shirt, un cappellino e una bandiera da paterazzo di AMI Ambiente Mare Italia 

RoundItaly: la 2a edizione parte il 22 settembre

Torna la RoundItaly, la regata che unisce Genova a Trieste, il Salone Nautico e la Millevele alla Barcolana, lo Yacht Club Italiano alla Società Velica di Barcola e Grignano, un giro d’Italia tutto d’un fiato a fine settembre

Europei iQFoil 2022: Nicolò Renna argento dietro al francese Goyard

Tra le donne la spunta la francese Noesmoen, che bissa il titolo; scende al secondo posto la britannica Wilson e si conferma terza la polacca Dziarnowska. L’italiana Maggetti si ferma alla semifinale e chiude ad un comunque ottimo sesto posto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci