giovedí, 19 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

VELA OLIMPICA

Enoshima: bene Mattia Camboni e Tita/Banti

enoshima bene mattia camboni tita banti
Roberto Imbastaro

Il giorno tre di Ready Steady Tokyo, il test event olimpico di Enoshima, è stato caratterizzato da uno dei possibili e tipici scenari della baia di Hayama, con vento sui 10-12 nodi da nord-est, piuttosto oscillante.
Le dieci classi olimpiche hanno comunque potuto completare le prove previste e, in molti casi, anche recuperare quelle perse ieri per il vento troppo leggero.
 
Difendono la propria posizione nella classifica dei Nacra 17 Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), sono primi dal primo giorno e il discreto vantaggio accumulato sugli avversari li fa restare in testa anche dopo le prime tre prove non brillanti di oggi (7, 7, 9), concluse con un bel secondo posto. Incalzano invece gli argentini medaglia d’oro a Rio, Santiago Lange e Cecilia Carranza Saroli, che, con due primi posti di giornata salgono in seconda posizione, seguiti dai britannici John Gimson e Anna Burnet. Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) scivolano al sesto posto (8, 4, 13, 6).
 
Tre prove per gli RS:X maschili e femminili. Nei ragazzi Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) riconquista il posto nel podio virtuale, è terzo dopo i parziali 6, 4 e 15. Davanti a lui ancora il francese Thomas Goyard, che però perde la leadership per mano del cinese Gao Menfan. Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) è ventesimo (19, 20, 19).
 
Nelle ragazze, Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) esce momentaneamente dai primi dieci per soli quattro punti a tre prove dalla medal race (12, 7, 15). Resta saldamente in testa la cinese Lu Yunxlu, seguita dall’israeliana Katy Spychakov e dalla francese Charline Picon.
 
Ritornano in linea con il programma i 470 maschili e femminili, tre prove per loro oggi e ne hanno ancora quattro nei prossimi due giorni per definire gli equipaggi che entreranno in medal race.
Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) sono al momento 16esimi, con i parziali di giornata 21, 7, 22. Il podio provvisorio è occupato dagli australiani Matthew Belcher e Will Ryan seguiti dagli spagnoli Jordi Xammar e Nicolas Rodriguez e dagli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergsom.
 
Nelle ragazze, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) sono decime con un bel secondo posto seguito da 17, che diventa il loro scarto, e chiudono con un 13. Le giapponesi Ai Yoshida e Miho Yoshioka riconquistano la vetta provvisoria seguite dalle britanniche Eilidh McIntyre e Hannah Mills e dalle francesi Aloise Retornaz e Camille Lecointre. 
 
Giornata lunga anche sul campo Laser Radial con tre prove. Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) chiude con un buon 8, che con il 14 la fa risalire in 24esima posizione, scarta il terzo parziale odierno, 35; Carolina Albano (RYCC Savoia) è 36esima con i risultati di giornata 35, 29, 38.
 
Confermato l’orario di partenza per domani, come oggi sarà alle 12 per la maggior parte delle classi, unici a partire alle 14 saranno i ragazzi del 470 e i 49er. Per le classi ‘veloci’, domani sarà l’ultimo giorno di qualificazione, mercoledì 21 infatti sono in programma le medal race per tavole a vela, skiff e Nacra 17.

 


19/08/2019 17:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Riparte “Palermo dal Mare”, laboratorio galleggiante di immagini e parole

Al via la terza edizione di “Palermo dal Mare” che permetterà ai partecipanti di illustrare la splendida città dal mare osservandone la costa e realizzando diari di viaggio eseguiti con la tecnica dell’acquerello

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci