venerdí, 6 dicembre 2019

J70

Ancona pronta per la J70 Cup

ancona pronta per la j70 cup
redazione

La grande vela internazionale torna a fare tappa ad Ancona: dopo il Campionato del Mondo ORC del 2013, di cui ancora si parla nei campi di regata di tutto il mondo, il Campionato Europeo Farr 40 del 2016, il Trofeo Kinder Optimist del 2017 e l’Europa Cup Laser del 2018, Marina Dorica, in collaborazione con la SEF Stamura, apre quest’anno le sue porte ad una delle flotte più numerose e in voga nel panorama della monotipia velica internazionale, quella dei J/70.
 
Il circuito internazionale J/70 Cup farà infatti tappa proprio ad Ancona, nel weekend del 10-12 maggio, per una tre giorni di regate dall’importanza strategica fondamentale per tutti gli equipaggi partecipanti, in quanto una delle ultime occasioni per misurarsi con la flotta in vista del Campionato Europeo che si terrà a Malcesine a fine giugno. 
 
Al momento, l’elenco iscritti conta su quarantasei equipaggi in rappresentanza di dieci Paesi (Cipro, Finlandia, Gran Bretagna, Germania, Italia, Malta, Monaco, Polonia, Russia, Slovenia, Svizzera), ma si stima questo numero possa aumentare di qualche unità nelle ore immediatamente precedenti l’inizio delle regate. 
 
Sulla linea di partenza ci saranno tanti equipaggi che, nel corso degli anni, hanno segnato la storia della Classe J/70: scenderà in acqua Luca Domenici con il suo Notaro Team, Campione Europeo nel 2015 e bronzo al Mondiale 2017, Carlo Alberini su Calvi Network, vincitore del circuito italiano nel 2014 e nel 2017, Mauro Brescacin con La Femme Terrible, Campione Europeo Corinthian (categoria riservata ai non professionisti) nel 2018 e Gianfranco Noè con White Hawk, Campione del Mondo Corinthian nel 2017.
 
Saranno diversi anche i portacolori dorici, tra cui i già campioni europei Claudia e Alberto Rossi. Claudia, vincitrice della manifestazione continentale nel 2016 e 2017, scenderà in acqua a bordo della sua Petite Terrible-Adria Ferries, mentre Alberto Rossi, vincitore del titolo Europeo a Vigo 2018, sarà al timone di Enfant Terrible-Adria Ferries, con Branko Brcin ad assisterlo nelle scelte tattiche. 
 
Tra gli Anconetani al via, ci sarà anche l’Avvocato Mauro Mocchegiani su Rush Diletta e Filippo Pacinotti, già protagonista nei circuiti di regate firmati Melges con Brontolo Racing, che per la tappa anconetana dei J/70 sarà al timone di G-Spottino, assistito nelle scelte tattiche dal Portoghese Hugo Rocha. A bordo con Pacinotti, anche il giovanissimo figlio Andrea, windsurfer portacolori della SEF Stamura.

Andrea Guidotti, Assessore allo Sport del Comune di Ancona: "Marina Dorica torna ad ospitare una grande manifestazione velica e questo è motivo di grande orgoglio perché rappresenta anche una bella occasione per far conoscere la nostra città ad oltre trecento sportivi provenienti da tutto il mondo. Da parte mia, non posso che rinnovare l'invito a tutta la cittadinanza a visitare Marina Dorica nel corso del weekend per immergersi nello spirito sportivo della J/70 Cup".
 
Leonardo Zuccaro, direttore di Marina Dorica, commenta: “Siamo felici di ospitare una platea così rappresentativa della vela internazionale come quella dei J/70, con 12 Nazioni sulla linea di partenza. I migliori campioni si contenderanno questo bel trofeo nelle acque di Ancona e questo non può che essere motivo d’orgoglio per Marina Dorica, per la società organizzatrice SEF Stamura e per tutta la città di Ancona”.
 
La prima partenza dell’atto anconetano della J/70 Cup è quindi fissata per le 13.00 di venerdì 10 maggio: il Comitato di Regata presieduto dallo Sloveno David Bartol potrà scegliere se far regatare la flotta nel suggestivo campo di regata del Passetto o in quello antistante Marina Dorica e Torrette, valutando di volta in volta le condizioni meteomarine. Gli equipaggi potranno disputare un massimo di otto regate nel weekend e, al termine della quinta prova della serie, scarteranno il peggior risultato ottenuto fino a quel momento. 

 


07/05/2019 23:50:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: si fa subito sul serio

Con un vento dai 16 ai 18 nodi le regate sono state bellissime. Sorridono Vulcano 2 (Regata), Soul Seeker e Malandrina (Crociera) e Moi e Toi (Coastal Race)

Invernale Traiano: si “ricomincia da tre”

Dopo due giornate saltate per le Allerta meteo della Protezione Civile, domenica 1° dicembre le 51 barche iscritte all’Invernale scenderanno finalmente in acqua

Argentario: Air Bada (IRC) e Galahad (ORC) guidano le classifiche

3° Campionato Invernale dell'Argentario e 1° Campionato Invernale Unificato della Costa d'Argento. Il punto della situazione dopo le prime due giornate

Dal carcere alla vela: il concreto percorso riabilitativo promosso da New Sardinia Sail

Sono 6 i ragazzi dell’istituto di Giustizia Penale in gara nel campionato invernale di vela con New Sardiniasail

Auckland: dal 3/12 lo Hyundai World Championships 2019

Warm-up del Mondiale con l’Oceania Championship: buone sensazioni dalla vela azzurra. In acqua le classi 49er, 49er FX e Nacra 17

Concluso l'Autunnale di Lignano

Allo Yacht Club Lignano concluso il 31° Campionato Autunnale della Laguna e il 7° Trofeo Autunnale del Diporto all’insegna del sole e della bora

Ucina: cresce la protesta dei Porti Turistici contro l'aumento dei canoni concessori

Il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, chiede di inserire uno specifico emendamento nella legge di bilancio

Flash - Il Christmas Match Race di Trieste va a Ettore Botticini

Il Christmas Match Race, match race internazionale di grado 2, organizzato dalla Lega Navale Italiana di Trieste ha visto la vittoria del portacolori del Circolo Nautico della Vela Argentario

Brest Atlantiques: Edmond de Rothschild a meno di 1000 miglia da Brest

Se le previsioni si confermeranno, il maxi-trimarano allestito da Ariane e Benjamin de Rothschild potrebbe fare il suo ingresso nel porto di Brest al più tardi il mercoledì mattina

Trofeo Jules Verne: partito il tentativo di Spindrift 2

Spindrift 2 ha passato la linea di partenza del Jules Verne Trophy martedì 3 dicembre 2019 alle 20h 55' 54" UTC per iniziare la lunga rotta di ben 21.600 miglia intorno al mondo alla ricerca del record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci