lunedí, 10 agosto 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    trasporto marittimo    mini 6.50    fiv    porti    benetti    press    persico 69f    salone nautico di genova    altura    laser    rs feva   

GC32

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

alinghi primo leader della gc32 riva cup
redazione

Alinghi di Ernesto Bertarelli ha dimostrato un ottimo stato di forma, concludendo in testa la prima giornata della GC32 Riva Cup in svolgimento a Riva del Garda con l’organizzazione del club locale, la Fraglia Vela Riva.

Nelle cinque prove odierne, corse con l’Ora il tipico vento da sud del lago d’intensità dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team.

Il campo di regata, a pochi metri dal lungolago di Riva del Garda, è famoso per lo stupendo scenario naturale delle alte montagne a ovest, dove tipicamente il vento rinfresca e arrotonda. Tuttavia oggi, il Garda si è dimostrato più dispettoso, ponendo i tattici dei sette catamarani volanti davanti a un bel rompicapo.

“Era difficile, con tutti quei salti di vento, che però hanno reso il campo di regata davvero interessante, e nulla era deciso fino alla linea del traguardo.” Ha spiegato il timoniere di Alinghi Arnaud Psarofaghis. “La flotta è davvero compatta e quindi bisogna stare attentissimi e spingere la barca al massimo.”

Oggi Alinghi ha vinto la prova di apertura dopo un testa a testa con Red Bull Sailing Team e la quarta, condotta in testa fin dalla prima bolina.“Abbiamo fatto delle belle partenze e Nico (Nicolas Charbonnier, il tattico) ha preso il canale di vento giusto, e poi praticamente la regata è quasi finita, anche se abbiamo dovuto rimanere concentrati e controllare la flotta.”Ha detto ancora Psarofaghis.

Forse aiutato dalla conoscenza del campo, molto vicino alla sua Austria, lo skipper di Red Bull Sailing Team Roman Hagara con il suo co-equipier di Tornado Hans-Peter Steinacher, ha fatto registrare una giornata eccezionale a Riva del Garda. Che ha spiegato dicendo che il team ha fatto grandi passi avanti rispetto al l’ultimo evento del GC32 Racing Tour a Palma di Maiorca, la Copa del Rey MAPFRE, anche grazie a una sessione di allenamento a Riva. “Oggi abbiamo avuto buone sensazioni. I miei ragazzi a bordo fanno davvero un bel lavoro, delle belle manovre, e quindi riusciamo a posizionarci dove vogliamo. Posso fare affidamento su di loro.”

Nel corso di questa prima giornata quasi tutti i team hanno potuto avere un assaggio di gloria in testa alla flotta, grazie ai forti salti di vento e un lato del campo più favorevole, tanto da ribaltare la situazione completamente in qualche caso. “Non è stato esattamente un giorno normale per il Garda, con un vento così ballerino e non sempre la destra pagava.” Ha detto uno stanco Sebastien Col, tattico francese di Argo. Il team statunitense di Jason Carroll non ha preso parte all’ultimo evento del GC32 Racing Tour ma sul Garda cerca di rientrare e oggi ha vinto la terza regata e ha concluso in seconda piazza nella quinta. “E’ stata una bella giornata ma molto difficile per gli equipaggi.” Ha spiegato ancora Col. “La flotta è tutta raggruppata in una parte del campo, tutte le barche navigano molto vicine, e quindi ogni piccolo errore può costare caro. Sono state delle belle regate.” Nei lati di poppa si potevano accumulare grandi vantaggi, ma Argo ha vinto la terza prova grazie a buone scelte nella seconda bolina. Sebastien Col ha detto che il livello della classe è aumentato dal mondiale di Lagos e ora quasi tutti sono in grado di vincere.

Chi è tornato a terra altrettanto soddisfatto è il team di Zoulou di Eric Maris, che alla vigilia dell’ultima prova era secondo ma che ha concluso la giornata in terza piazza e primo della classifica Owner-Driver. “E’ stata una giornata fantastica per tutti.” Ha detto il francese Maris.  “Le condizioni, lo scenario e le regate sono state perdette, davvero non mi ricordo un’altra giornata come questa da tanto tempo, e poi siamo andati bene. Quindi tutto sommato una giornata magnifica.”

Zoulou ha vinto al seconda prova di giornata, aiutato da un salto di vento nell’ultimo lato. “Come sempre i miei ragazzi hanno fatto un bel lavoro. Il nostro tattico ha fatto le chiamate giuste, eravamo veloci e forse siamo stati anche un po’ fortunati. Penso che tutti si siano divertiti oggi.”

La GC32 Riva Cup gode del supporto delle più importanti istituzioni di promozione del territorio: Garda Trentino e Riva del Garda Fierecongressi. oltre che della Distilleria Marzadro e di Omkafé. Le regate riprendono domani, con il primo segnale previsto alle 13.00.

 


12/09/2019 22:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 6.50, Les Sables: Cuciuc e Mengucci nel gruppo di testa

Al momento hanno iniziato bene questa prima tappa della Les Sables –Les Açores i due romani Federico Cuciuc e Giovanni Mengucci, rispettivamente quinti nei Proto e nei Serie

Mini 6.50, partita la Les Sables - Les Açores

Al via quattro italiani: Federico Cuciuc, Luca Del Zozzo, Domenico Caparrotti e Giovanni Mengucci

E’ nato il Campionato Offshore Alto Adriatico 2020

Tre circoli, quattro regate, un nuovo Campionato. In un periodo complicato la voglia di vela ha unito il Circolo Velico Riminese, il Circolo Nautico Santa Margherita e lo Yacht Club Adriaco per un programma dal sapore tutto Adriatico

Tre settimane all'Italiano d'Altura di Gaeta

YC Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia con grande determinazione hanno affrontato le problematiche legate all’emergenza Covid 19 per onorare gli accordi presi con la FIV e con l’UVAI

RS Feva/RS 500: sul Garda vincono i ragazzi del Savio-Ravenna e del lago di Viverone

Tre giornate di sfide, qualche problema (superato) con le bizzarrie del tempo, alla fine sette prove corse con arie medio leggere, anche se non è mancata qualche raffica del mitico "Pelèr" gardesano

Mini 6.50: Tanguy Bouroullec vince la prima tappa a Les Sables d'Olonne

Il migliore degli italiani è stato Federico Cuciuc, che solo in un finale al rallentatore ha perso posizioni finendo 7° tra i Proto e 15°assoluto. Giovanni Mengucci ha tagliato il traguardo al 25° posto (18° tra i Serie)

Ferretti Group sempre più leader in Asia Pacific

Nonostante l'emergenza COVID-19, il Gruppo ha registrato il maggior numero di ordini dal suo debutto sul fronte Asia Pacific nel 2012, consolidando la propria posizione al vertice del mercato nautico della regione

La Fraglia Vela Riva vince l'Italiano a squadre Optimist

La prestazione della squadra benacense, nelle acque di Follinica, è stata impeccabile, con una scia ininterrotta di successi nel Round Robin e poi 2 vittorie secche per 2-0, in semifinale con il CV Muggia, e poi in finale con il Tognazzi Marine Village

Caos istituzionale e il porto di Venezia soffre

La Venezia Port community chiede di quali poteri possa disporre il neonominato Commissario all'Autorità di Sistema Portuale e quali confini circoscrivano la cosiddetta ordinaria gestione

Benetti: ecco il Giga Yacht “Luminosity”, un ibrido di 107 metri

Ma questo Giga yacht non è solo eleganza e design: a bordo si ritrova tutta l’esperienza e il know-how costruttivo di Benetti. “Luminosity”, il più grande ibrido mai costruito ad oggi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci