sabato, 24 febbraio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    manifestazioni    rorc caribbean 600    star    arkea ultim challenge    cambusa    fiv    press    ambiente    altura    ilca    global solo challenge   

TURISMO

Mauritius, te lo do io l'inverno!

mauritius te lo do io inverno
Roberto Imbastaro

L’inverno europeo, la frenesia dei regali e la neve natalizia, con le sue mille tonalità di bianco, corrispondono alla stagione estiva a Mauritius. Per fuggire dal freddo e dalle poche ore di luce, o per regalarsi una vacanza idilliaca in occasione delle festività di fine anno, non c’è niente di meglio che volare a Mauritius. Un tripudio di profumi deliziosi e colori vivaci caratterizza questo paradiso tropicale, dove anche lo shopping (natalizio e non) assume sfumature esotiche. 

Non tutti sanno che oltre a scoprire le acque cristalline, l’entroterra rigoglioso, le ricche tradizioni e i sapori invitanti, anche fare shopping è un must a Mauritius. Vivaci mercati, esotici centri commerciali e piccoli negozi racchiudono parte dell’essenza dell’isola, offrendo ricordi tangibili a buon prezzo. Oltre a promozioni occasionali e alla predisposizione alla contrattazione degli avventori dei mercati, infatti, circa 1.200 punti vendita contrassegnati con l’apposito marchio Tax Refund permettono di risparmiare fino al 15%: basta chiedere il rimborso delle tasse in aeroporto, prima della partenza. 

Da sapere. La moneta ufficiale è la Rupia mauriziana (MUR/Rs). Esistono monete da 1, 5, 10 e 20 rupie, e da 5, 10, 20 e 50 centesimi, e banconote da 25, 50, 100, 200, 500, 1.000 e 2.000 rupie. La conversione è molto semplice in quanto 1 Euro corrisponde a circa 50 rupie. 

Cosa comprare. A Mauritius non c’è che l’imbarazzo della scelta per lo shopping. Nei vivaci mercati vengono proposti frutta fresca e succhi, spezie, tè, pregiate bacche di vaniglia e zucchero di oltre dieci varietà, derivate dalla lavorazione della canna. Le stesse piantagioni (un tempo molto più estese) hanno dato vita anche a diverse distillerie, dislocate in tutta l’isola: qui è possibile assaggiare e acquistare rum classici o aromatizzati (arrangè). Anche le foglie e la parti non edibili della canna da zucchero subiscono una trasformazione e, attraverso le mani di abili artigiani specializzati nell’intreccio, diventano cesti, borse, cappelli e molti altri manufatti. L’isola è inoltre sede di numerosi produttori tessili che lavorano per il mercato nazionale e internazionale, offrendo capi di qualità elevata e prezzi competitivi e per diversi gusti: dai parei colorati presso le bancarelle a eleganti abiti nei centri commerciali e nelle boutique.

Per sostenere le aziende mauriziane e acquistare qualcosa di davvero autentico, è consigliabile scegliere i prodotti con il marchio Made in Moris, una certificazione che raccoglie oltre 250 brand che operano in 6 diverse categorie merceologiche. 

Dove comprare.

Non si può dire di aver visto Mauritius senza aver visitato almeno uno dei suoi mercati, ecco quali sono i principali.

Mercato centrale di Port Louis. Situato nella capitale, è il più popolare tra i turisti. Propone un'enorme varietà di prodotti a prezzi competitivi.

Mercato di Quatre-Bornes. Situato nel centro di Quatre-Bornes, questo mercato tessile molto popolare tra gli abitanti della città e i turisti merita sicuramente una visita.

Mercato di Flacq. È noto per essere il più grande mercato all'aperto di Mauritius. Alcune bancarelle sono attive quotidianamente, ma il mercoledì e la domenica sono i giorni migliori per vedere il mercato in piena attività.

Mercato di Mahebourg. Aperto tutti i giorni, ma raddoppia di dimensioni il lunedì. È l’ideale per fare ottimi affari, acquistando spezie, capi d'abbigliamento e giocattoli o degustando frutta fresca locale e cibi tradizionali come il "biryanis", i "gateaux piments" e il "dholl puri". Perfetto per incontrare la popolazione del luogo in una tipica e accogliente atmosfera mauriziana. 

È pero interessante anche curiosare tra i centri commerciali a Mauritius. I più conosciuti sono elencati di seguito.

Bagatelle Mall of Mauritius. Con più di 150 negozi, è considerato il principale indirizzo per lo shopping del Paese. Vi si possono trovare alcuni dei marchi più ambiti e merita sicuramente una visita se si desidera acquistare prodotti di fascia alta e di lusso.

Phoenix Mall. Situato nel centro dell'isola, questo centro commerciale offre 80 negozi, con un mix di rinomati marchi locali e internazionali.

Caudan Waterfront. Con oltre 160 negozi di categorie merceologiche che spaziano dai gioielli alla biancheria intima, questo centro commerciale è situato nel centro di Port Louis e offre un'esperienza di shopping unica sia per i turisti sia per la gente del posto.

A Sunset Boulevard, Grand Bay vi sono diversi centri punti vendita, come ad esempio La Croisette e Super U; oltre a una varietà di prodotti, dispongono anche di aree gioco all’aperto, perfette per i bambini (e adulti meno propensi alle spese pazze) che potranno divertirsi e tenersi occupati mentre gli insaziabili dello shopping si scatenano con gli acquisti. 

Produttori locali e artigiani. Disseminati in tutta l’isola e specializzati nelle più svariate tipologie di manufatti, anche (e soprattutto) questi professionisti sono in grado di raccontare molto dell’essenza dell’isola.

 


04/12/2023 16:47:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Lavagna: tutti i vincitori del 48° Invernale del Tigullio

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

Arkea Ultim Challenge: Eric Peron passa Capo Horn

Per Eric Peron, che ha l'Ultim più vecchio della flotta e senza foil, la traversata del Pacifico è stata la più veloce di tutti i concorrenti, 1 ora e 14 minuti meno di Charles Caudrelier

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

Il team: "Una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri"

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024

Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, per la prima volta in gara anche la classe Fun

Cambusa: “Cavolo che zuppa”, i benefici dell’orto e dei legumi nella ricetta della chef Alessandra Ingegnetti

La chef de La Locanda del Mulino a Valcasotto, propone un Piatto ricco di proprietà nutritive e salutari di facile realizzazione ma di grande sapore (grazie anche al formaggio di Valcasotto)

Al Salone del Vino di Torino 2024 torna la notte Rosso Barbera

14 piole incontrano 14 musicisti e 14 produttori di Barbera. Una serata tra note, vino e cucina dà il via al lungo weekend del Salone del Vino di Torino 2024

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci