giovedí, 22 febbraio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

manifestazioni    rorc caribbean 600    star    arkea ultim challenge    cambusa    fiv    press    ambiente    altura    ilca    campionati invernali    global solo challenge   

ROLEX SWAN CUP

La Rolex Swan Cup incorona i suoi vincitori

la rolex swan cup incorona suoi vincitori
redazione

Si chiude oggi il sipario su questa speciale diciannovesima edizione della Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship. La manifestazione, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor's Swan e lo sponsor Rolex, ha segnato un numero record di iscritti, 125 imbarcazioni, riunite a Porto Cervo per celebrare il cinquantesimo anniversario del cantiere finlandese. Dopo quattro giorni effettivi di spettacolari competizioni, i cigni del mare che hanno volato più in alto di tutti, conquistando la supremazia assoluta sono: Freya (Maxi), Arobas (Mini Maxi), Music (Grand Prix), Sleeper X (Sparkman & Stephens) e Natalia (Swan 42). Campione del Mondo tra gli Swan 45 è Elena Nova di Christian Plump.
L'anticipazione delle competizioni alle 10.30 di questa mattina ha permesso a tutte le divisioni di poter completare i percorsi costieri stabiliti dal Comitato di Regata prima che il vento si intensificasse eccessivamente. La flotta ha costeggiato nell'ordine le Isole di Soffi e Mortorio e mentre le divisioni dei Grand Prix, Sparkman & Stephens e Swan 42 hanno tagliato il traguardo subito dopo, le altre categorie hanno proseguito verso una boa posta davanti a Capo Ferro per dirigersi poi all'arrivo nel Golfo del Pevero.

Maxi
Festeggia lo Swan 90 Freya che, collezionando oggi un'altra vittoria, conquista la vetta più alta nella classe Maxi. Riesce nello sprint finale e si piazza alla seconda posizione overall Plis Play di Vicente Garcia Torres che, con il secondo posto nella costiera odierna, scavalca Selene di Wendy Schmidt, terzo classificato overall, con alle spalle una giornata difficile.

Don Macpherson, armatore di Freya, commenta così la vittoria: "Dovevamo fare una buona prova, essere cauti ma partire davanti a tutti. Quando il vento si è intensificato toccando una media di 17 nodi abbiamo regatato bene. Non potrei essere più felice e mi sento molto onorato di vincere qui alla Rolex Swan Cup. Siamo veramente soddisfatti della competizione. Mi è dispiaciuto vedere che Selene ha avuto problemi nel pomeriggio, siamo stati testa a testa per tutta la settimana, e regatano molto bene."

Mini Maxi
Dopo il secondo posto nella Maxi Yacht Rolex Cup, aggiunge al suo palmarès il trionfo nella divisione Mini Maxi della Rolex Swan Cup il francese Arobas di Gerard Logel. Nonostante la seconda posizione di oggi, chiude a pari punti con il primo classificato la giapponese Yasha, seconda overall seguita tre punti dietro dall'italiana Gaetana di Riccardo Pavoncelli, vincitrice nella costiera di oggi.
La classifica riservata agli Swan 60 premia Tsaar Peter come vincitore overall seguito al secondo e terzo posto rispettivamente da Spirit of Europe e Vertical Smile.

Grand Prix
Festeggia tra i Grand Prix lo Swan 53 Music di James Blakemore che, firmando oggi la quarta vittoria di seguito, si siede sul gradino più alto della classifica. Sorpasso riuscito per un soffio allo Swan 53 Crilia che per mezzo punto si aggiudica la medaglia d'argento, lasciando il terzo posto overall all'italiana Solenia II. 

Sparkman & Stephens
Nella divisione dei classici Sparkman e Stephens conclude da trionfatore con la terza vittoria consecutiva, lo Swan 48 Sleeper X di Jonty Layfield mentre il secondo posto è dell'italiano Mascalzone Latino, quattro punti dietro. Sorpresa in terza posizione overall con lo Swan 47 Sarabande che strappa il podio per un punto al britannico Six Jaguar, quarto overall.

Swan 45
La tedesca Elena Nova è la nuova Campionessa Mondiale negli Swan 45 e, con lo scarto entrato oggi in gioco, chiude davanti a tutti con ben 11 punti di divario dal secondo classificato Esthec. Medaglia di bronzo invece, per il quattro volte vincitore dell'evento, il tedesco Earlybird.

Christian Plump, armatore di Elena Nova, esprime così la sua soddisfazione per questa vittoria: "Abbiamo passato una bella settimana. È stato tutto molto competitivo ed è questo che rende interessante una regata. C'erano cinque barche ugualmente veloci, quindi è stata una questione di abilità e tattica e qui a Porto Cervo c'è sempre il fattore vento che non è molto prevedibile."

Swan 42
Regina incontrastata fin dall'inizio, con la sesta vittoria, Natalia è la vincitrice nella categoria Swan 42 per la terza volta di fila alla Rolex Swan Cup. Indietro di dieci punti, al secondo gradino del podio con un terzo posto oggi, si conferma l'italiano Bewild seguito dallo spagnolo Pez de Abril terzo classificato overall.

Natalia Brailoiu, al timone dell'omonima Natalia dichiara: "Sono veramente felice di essere stata di nuovo presente alla Rolex Swan Cup dato che non avevo più regatato dall'ultima edizione, due anni fa. È stato il lavoro di squadra che ci ha permesso di vincere. Essere bravi di bolina e tenere costante la velocità della barca sono le cose importanti."

Durante la Cerimonia di Premiazione finale sono stati premiati con gli orologi Rolex i vincitori delle varie categorie e sono stati consegnati anche dei premi speciali. Il Trofeo per la Line Honours è dello Swan 115 Highland Fling 15, Marietta Strasoldo con Lunz Am Meer riceve il premio per il miglior piazzamento tra i soci YCCS, Checkmate il trofeo Swan 45 Corinthian e Sleeper X l'Owner Driver Swan 48.


18/09/2016 21:22:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Arkea Ultim Challenge: due forti perturbazioni preoccupano Charles Caudrelier

Charles Caudrelier (Edmond de Rothschild): "Non sacrificherò il lavoro del team solo per impazienza. Stiamo parlando di 8 metri, 8,50 metri di mare con un vento previsto da 35-40 nodi, il che significa piuttosto 45-50 nodi e 70 in raffiche"

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Lavagna: tutti i vincitori del 48° Invernale del Tigullio

Diciassette prove, tre mesi e sei week end di confronti in acqua, trentadue imbarcazioni iscritte per il 48° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

2024 ILCA senior European Championships: primo giorno di prove solo per ILCA 6

Primo giorno di prove per gli ILCA senior European Championships 2024 di Atene in Grecia. Il vento non è stato clemente e ha costretto ad annullare due prove per gli ILCA 7 mentre le ragazze sugli ILCA 6 sono riuscite a disputare almeno una prova

S&You e Wanderfun vincono l’Autunno Inverno Salodiano 2023-2024

Concluso il Campionato invernale Protagonist della Canottieri Garda, per la prima volta in gara anche la classe Fun

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci