mercoledí, 18 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

VELA

Vela e lavoro, la ricetta per lo sviluppo dell’economia e la collaborazione tra le aziende

vela lavoro la ricetta per lo sviluppo dell 8217 economia la collaborazione tra le aziende
redazione

La vela come canale preferenziale per generare lavoro, far crescere l'economia e l'occupazione in un paese come l'Italia, dove il mare bagna 3/4 dei confini. Questa la mission della prima edizione del “Forum Match Race”, che inizia oggi nelle acque di Porto Santo Stefano (Grosseto).
L'evento, ideato e organizzato da Comunicazione Italiana in collaborazione con Cristiana Monina Nautical Events Development (CMNED) e il supporto dello Yacht Club Porto Santo Stefano, vedrà gareggiare top manager, dirigenti e professionisti appartenenti a diverse business community, in rappresentanza di ben 20 aziende provenienti dalla Toscana e dalle altre Regioni. 
Il format delle competizioni in acqua è lo stesso dell'America's Cup, con sfide di due imbarcazioni identiche capitanate da skipper professionisti, le regate saranno brevi, i campi gara vicini alle rive e ben visibili dal litorale per aumentare la spettacolarità dell'evento, il seguito da parte della comunità economica locale e il coinvolgimento del pubblico.
Il programma prevede due flight di regate oggi e domani, entrambi preceduti da sedute di formazione e briefing operativi a terra. Alla fine di ogni giornata di gare sono previsti la premiazione e un networking launch con cui i partecipanti potranno conoscersi, confrontarsi su tematiche di business e creare le basi per lo sviluppo di progettualità comuni.
"Vista il successo del Forum Sailing Cup, altro nostro evento di business e relazioni ambientato nel mondo della vela  che dal 2012 si svolge ogni anno a Punta Ala, e considerato l’interesse che la business community continua a manifestare per questa iniziativa, abbiamo voluto raddoppiare con il Forum Match Race - spiega Fabrizio Cataldi, fondatore di Comunicazione Italiana - I due eventi si differenziano solo nella formula delle regate a mare, il primo in flotta e il secondo con il match race appunto, ma gli obiettivi sono comuni:  si vuole dare molto spazio alle relazioni tra i C-level della business community". 
"Nell’ambito degli eventi la vela sta riscontrando una grande popolarità - sottolinea Barbara Biggiero, partner e managing director CMNED - A bordo di una barca si riesce a creare un'atmosfera confidenziale e amichevole tra tutti i compagni di squadra. Anche tra sconosciuti, si crea un ambiente stimolante, abbattendo qualsiasi formalità in breve tempo. A bordo si è tutti sullo stesso piano, ci si dà del tu e si condividono fatiche e piaceri, successi e sconfitte. La chiave di questo meccanismo è in quella sana competizione che la vela fa scoccare nei suoi praticanti. Per il business, ad esempio, questo meccanismo è un vero e proprio acceleratore: l'obiettivo di questa regata è, da una parte, inculcare le regole della vela come metafora della vita professionale, dall'altra, favorire la socializzazione attraverso l'instaurarsi di rapporti sinceri tra persone di diverse aziende che si conosceranno a bordo a tutto vantaggio della crescita del mercato del lavoro in senso generale".


12/05/2018 17:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Europeo Melges 20: il leader è Nika di Vladimir Prosikhin

In vetta alla graduatoria generale c'è il veterano russo Nika di Vladimir Prosikhin con lo statunitense Morgan Reeser alla tattica. Al secondo posto il connazionale e detentore del titolo europeo Russian Bogatyrs di Igor Rytov

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci