martedí, 28 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

QUANTUM KEY WEST 2017

Un 2017 senza precedenti per la 52 SUPER SERIES, a Key West inizia la grande stagione

un 2017 senza precedenti per la 52 super series key west inizia la grande stagione
redazione

Inizia domani ufficialmente la stagione 2017 delle 52 SUPER SERIES, il circuito di monoscafi leader al mondo. La Quantum Key West Race Week segna una nuova stagione, un nuovo inizio, un nuovo bouquet di regate, dagli Stati Uniti all’Europa, sei eventi senza precedenti, per una nuova grande avventura. Solo undici settimane per mettere a punto queste formula 1 del mare. Tutti ad inseguire Quantum Racing, strapotenza della scorsa stagione, il miglior del finale di stagione Azzurra, il ritrovato Rán Racing, gli inseguitori Platoon, Provezza e Bronenosec, i combattivi Gladiator, Sled ed Alegre, il nuovo arrivato Interlodge. Il livello di eccitazione dei team è molto elevato, regatare a Key West sarà una grande prova, sopratutto perchè l’intera stagione dagli USA all’Europa non avrà sosta, non avrà neppure uno scarto, ogni punto vale oro e la concentrazione è di rigore. Ci sono molte più variabili rispetto alle stagioni precedenti, si correranno più regate visto il calendario che comprende sei appuntamenti e più alla pari, questa è la sensazioni che circola in banchina dopo i primi test dei giorni scorsi.
Adrenalina allo stato puro, sin dalle prime fasi, il clima di Key West e le condizioni meteo rendono tutto più affascinante. Sulla linea di partenza avere lo spunto giusto è fondamentale, i primi attimi di regata segnano l’intero match, occhi puntati sui grandi timonieri, da non sottovalutare certi owner driver dalla lunga esperienza. Oggi si è vista una regata a metà, dove una parte dei team se la “svignano” a tre quarti della regata di prova, Sled con Hamish Pepper alla tattica e Ross Mc Donald nel ruolo di stratega fanno le cose giuste, forse per gli altri c’è qualcosa da sistemare, o forse qualcosa da nascondere, lo scopriremo solo aspettando il primo vero start di domani, 16 gennaio alle ore 17 italiane, quanto tutto sarà più chiaro e i giochi avranno realmente inizio.

Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra (ITA):

“Siamo giunti ormai alla sesta stagione con Azzurra, ma sono ormai undici gli anni di esperienza di questo team nella classe TP52. Resta immutato il senso di responsabilità verso lo Yacht Club Costa Smeralda, così come quella sensazione da primo giorno di scuola. Da domani vedremo se abbiamo fatto bene i compiti in questo breve lasso di tempo, come sempre abbiamo lavorato molto seriamente, ma sappiamo che i nostri avversari hanno fatto altrettanto”.

Morgan Larsson (USA) tattico di Bronenosec (RUS):

“Tutti i team sono di alto livello, questo è il primo evento della stagione e tutto è un pò come dire agitato, e penso che sarà facile fare degli errori. Questo è un campo di regata difficile e se non sei aggressivo non riesci a salire sul podio. L’obbiettivo maggiore del nostro team è quello di rimanere nei primi tre ad ogni evento in modo di avere una buona media finale. Quantum è ancora un livello sopra tutti, molte squadre hanno lavorato sodo e bisognerà vedere cosa sono riuscite a fare per colmare il gap.”

Terry Hutchinson (USA) tattico Quantum Racing (USA):

“Abbiamo un nuovo stratega e Doug è tornato al timone della barca, quindi c’è molto da lavorare in pozzetto, stiamo lavorando sodo per ottenere un buon stato di forma. Qui fa molto caldo e credo che ci saranno cinque giorni fantastici di regate a Key West. Il primo paio di giorni saranno probabilmente i migliori, mentre per i successivi sarà più difficile. Ma è una lunga settimana. Bisogna tenere duro nella prima parte e arrivare a Giovedi e Venerdì in forma per competere alla vittoria finale. Abbiamo Bora Gulari a bordo e la priorità è quella di ottenere una buona velocità della barca e capire come sarà poi a Miami quando Doug sarà assente. C’è un sacco di apprendimento per lui, per me e Doug nei nostri ruoli e dobbiamo affinare la nostra intesa, questo è un obiettivo.
E ‘fantastico avere quattro imbarcazioni sotto la nostra supervisione, l’aggiunta di Gladiator e Interlodge è un vero punto di forza, ci sono alcuni grandi velisti su entrambe queste barche, ed è una grande opportunità per tutti noi.


16/01/2017 02:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

A Spagnolli-Rio la I regata Nazionale 420 di Riva del Garda

Un’ultima giornata sofferta alla I Regata Nazionale 420 di Riva del Garda, ma alla fine si sono riuscite a disputare altre 3 regate, portando a 7 il “bottino” finale

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Domani al via a Palma di Maiorca le regate del Trofeo Princesa Sofia

Circa 900 i velisti che per sei giorni si sfideranno nelle acque di Palma di Maiorca, alle isole Baleari, impegnati nel primo evento del circuito Europeo delle classi a cinque cerchi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci