domenica, 25 giugno 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    optimist    vela olimpica    alcatel j/70    azzurra    altura    j/70    gc32    finn    scarlino    nautica    vele d'epoca    tp52    press   

QUANTUM KEY WEST 2017

Un 2017 senza precedenti per la 52 SUPER SERIES, a Key West inizia la grande stagione

un 2017 senza precedenti per la 52 super series key west inizia la grande stagione
redazione

Inizia domani ufficialmente la stagione 2017 delle 52 SUPER SERIES, il circuito di monoscafi leader al mondo. La Quantum Key West Race Week segna una nuova stagione, un nuovo inizio, un nuovo bouquet di regate, dagli Stati Uniti all’Europa, sei eventi senza precedenti, per una nuova grande avventura. Solo undici settimane per mettere a punto queste formula 1 del mare. Tutti ad inseguire Quantum Racing, strapotenza della scorsa stagione, il miglior del finale di stagione Azzurra, il ritrovato Rán Racing, gli inseguitori Platoon, Provezza e Bronenosec, i combattivi Gladiator, Sled ed Alegre, il nuovo arrivato Interlodge. Il livello di eccitazione dei team è molto elevato, regatare a Key West sarà una grande prova, sopratutto perchè l’intera stagione dagli USA all’Europa non avrà sosta, non avrà neppure uno scarto, ogni punto vale oro e la concentrazione è di rigore. Ci sono molte più variabili rispetto alle stagioni precedenti, si correranno più regate visto il calendario che comprende sei appuntamenti e più alla pari, questa è la sensazioni che circola in banchina dopo i primi test dei giorni scorsi.
Adrenalina allo stato puro, sin dalle prime fasi, il clima di Key West e le condizioni meteo rendono tutto più affascinante. Sulla linea di partenza avere lo spunto giusto è fondamentale, i primi attimi di regata segnano l’intero match, occhi puntati sui grandi timonieri, da non sottovalutare certi owner driver dalla lunga esperienza. Oggi si è vista una regata a metà, dove una parte dei team se la “svignano” a tre quarti della regata di prova, Sled con Hamish Pepper alla tattica e Ross Mc Donald nel ruolo di stratega fanno le cose giuste, forse per gli altri c’è qualcosa da sistemare, o forse qualcosa da nascondere, lo scopriremo solo aspettando il primo vero start di domani, 16 gennaio alle ore 17 italiane, quanto tutto sarà più chiaro e i giochi avranno realmente inizio.

Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra (ITA):

“Siamo giunti ormai alla sesta stagione con Azzurra, ma sono ormai undici gli anni di esperienza di questo team nella classe TP52. Resta immutato il senso di responsabilità verso lo Yacht Club Costa Smeralda, così come quella sensazione da primo giorno di scuola. Da domani vedremo se abbiamo fatto bene i compiti in questo breve lasso di tempo, come sempre abbiamo lavorato molto seriamente, ma sappiamo che i nostri avversari hanno fatto altrettanto”.

Morgan Larsson (USA) tattico di Bronenosec (RUS):

“Tutti i team sono di alto livello, questo è il primo evento della stagione e tutto è un pò come dire agitato, e penso che sarà facile fare degli errori. Questo è un campo di regata difficile e se non sei aggressivo non riesci a salire sul podio. L’obbiettivo maggiore del nostro team è quello di rimanere nei primi tre ad ogni evento in modo di avere una buona media finale. Quantum è ancora un livello sopra tutti, molte squadre hanno lavorato sodo e bisognerà vedere cosa sono riuscite a fare per colmare il gap.”

Terry Hutchinson (USA) tattico Quantum Racing (USA):

“Abbiamo un nuovo stratega e Doug è tornato al timone della barca, quindi c’è molto da lavorare in pozzetto, stiamo lavorando sodo per ottenere un buon stato di forma. Qui fa molto caldo e credo che ci saranno cinque giorni fantastici di regate a Key West. Il primo paio di giorni saranno probabilmente i migliori, mentre per i successivi sarà più difficile. Ma è una lunga settimana. Bisogna tenere duro nella prima parte e arrivare a Giovedi e Venerdì in forma per competere alla vittoria finale. Abbiamo Bora Gulari a bordo e la priorità è quella di ottenere una buona velocità della barca e capire come sarà poi a Miami quando Doug sarà assente. C’è un sacco di apprendimento per lui, per me e Doug nei nostri ruoli e dobbiamo affinare la nostra intesa, questo è un obiettivo.
E ‘fantastico avere quattro imbarcazioni sotto la nostra supervisione, l’aggiunta di Gladiator e Interlodge è un vero punto di forza, ci sono alcuni grandi velisti su entrambe queste barche, ed è una grande opportunità per tutti noi.


16/01/2017 02:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Assoluto d’Altura: due prove per tutta la flotta

Ottimo avvio nelle acque di Monfalcone per il massimo appuntamento tricolore d’altura

I ragazzi di Simone Camba riportano a Cagliari Azuree

I ragazzi di NewSardiniaSail porteranno a Cagliari dalla Grecia Azuree, la barca a vela dell'associazione. Un'esperienza preziosa per i giovani in affido dal Dipartimento di Giustizia

Tutto pronto per la 21.A Edizione della Cooking Cup con il nuovo Title Sponsor Prosecco Doc

Compagnia della Vela di Venezia e Barcolana assieme per lo sport marketing nelle regate in Alto Adriatico

Sled si porta al comando nella prima giornata dell'Audi Sailing Week

L'americano Sled timonato dall'armatore Takashi Okura ha condotto i giochi fin dal primo gate di poppa, con un distacco di circa 150 metri sul secondo classificato, l'inglese Alegre con alla tattica il velista di America's Cup, Andy Horton

Tutto pronto per il XXII Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al via la manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio

Dopo il trionfo europeo Petite Terrible-Adria Ferries rientra in Italia per il terzo evento di stagione

Alcatel J/70 Cup, che prenderà il via venerdì 23 giugno grazie all'organizzazione di J/70 Italian Class, con il supporto della Fraglia Vela Riva

VIDEO - America's Cup: è ancora New Zealand

Peter Burling sta massacrando James Spithill, alla faccia di chi non credeva che fosse abbastanza aggressivo o forte in partenza

La Centomiglia del Garda al Bol d'Or in Svizzera

Il prossimo appuntamento per il circuito "Interlake 2017" è programmato al lago Balaton in Ungheria con il giro del lago magiaro

VIDEO - America's Cup, Day 1: due vittorie per New Zealand

Il video della 1a giornata delll'America's Cup con le due vittorie di New Zealand su Oracle

Conclusa l’Argentario Sailing Week - Panerai Classic Yachts Challenge 2017

Una menzione particolare va a Linnet (1905) di Patrizio Bertelli con Pietro D’Alì al timone, che ha girato la prima boa di bolina del percorso odierno al primo posto in tempo reale davanti a imbarcazioni di maggiori dimensioni e dello stesso progettista

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci