martedí, 6 dicembre 2022


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

the ocean race    regate    velalonga    campionati invernali    ambiente    campionato invernale riva di traiano    circoli velici    rs21    libri    slam    solidarietà    porti   

MELGES 24

Tutto è pronto a Genova per l'inizio del Campionato Europeo Melges 24 2022

tutto 232 pronto genova per inizio del campionato europeo melges 24 2022
redazione

Tutto è pronto a Genova per l'inizio del Campionato Europeo Melges 24 2022. Lo Yacht Club Italiano, insieme alle Classi Melges 24 Internazionale e Italiana, trascorre i giorni precedenti l'inizio della competizione tra operazioni tecniche, come pesa equipaggio e controlli di stazza, e l’accoglienza dei partecipanti, che hanno già iniziato a raggiungere il capoluogo ligure e, con esso, l'iconica club house del sodalizio organizzatore, tra gli yacht club più famosi e carichi di storia al mondo.

Un afflusso che dovrebbe superare le quaranta unità in arrivo da quattordici Paesi, per uno degli eventi più competitivi della stagione velica: non può essere altrimenti, se si considera che l'entry list include i migliori team della classe. Sulla linea di partenza, infatti, vedremo i Campioni d'Europa in carica di Altea (ITA), guidati dall'esperto Andrea Racchelli, già campione iridato e Presidente della Classe Italiana Melges 24, lottare duramente per difendere il titolo conquistato a Portorose poco più di un anno fa. A contendersi il prestigioso Trofeo Giorgio Zuccoli ci saranno una schiera di temibili avversari, guidati dai team di casa Gilles (ITA), di Marcello Caldonazzo Arvedi con Pietro D'Alì al timone, e Melgina (ITA) di Paolo Brescia, vincitore assoluto della Melges 24 European Sailing Series 2021.

Quella di salire sul tetto d'Europa è un'idea che stuzzica anche il team di Strambapapà (ITA): guidato dagli ex olimpionici italiani Michele Paoletti e Giovanna Micol, l'equipaggio di ITA-689 ha dimostrato di avere idee e capacità in grado di marcare la differenza rispetto agli avversari ed è di diritto un candidato per un ruolo di primo piano. Una situazione che calza a pennello anche per WarCanoe (USA) che, di proprietà dell'americano Michael Goldfarb, da questa estate assistito dal già campione del mondo 2015 Chris Rast, è protagonista di lunga data degli venti organizzati dalla classe.

Tra gli outsider vanno annoverati alcuni team croati: Universitas Nova di Ivan Kljakovic Gaspic, attuale leader della Melges 24 Cup croata, Mataran 24 di Ante Botica, che punta alla vittoria tra i Corinthians e già protagonista in quel di Rovigno .

Inoltre, non mancheranno Nefeli (GER) di Peter Karrie, con l'esperto Niccolò Bianchi che lo ha aiutato a chiudere il Mondiale 2022 di Fort Lauderdale segnalandosi come miglior barca europea, e Taki 4 (ITA) di Marco Zammarchi con alla barra Niccolò Bertola, più volte Campione del Mondo Corinthian.

Parlando delle squadre composte da non professionisti, non può essere trascurato il terzo posto ottenuto all’Europeo di Portorose da Jeco Team (ITA) di Marco Cavallini. Da notare anche altri due equipaggi Corinthian, ben noti tra le boe della classe: Gill Race Team (GBR) di Miles Quinton con Geoff Carveth al timone e White Room (GER) di Michael Tarabochia con Luis Tarabochia al timone.

Tra i ritorni, sarà bello rivedere in azione Stig (ITA) di Alessandro Rombelli con un equipaggio molto forte, composto, tra gli altri, dall'ex olimpionico Matteo Ivaldi e dall'ex velista di Coppa America Massimo Gherarducci.

Da segnalare l'assenza di Lenny (EST) di Tõnu Tõniste, vincitore a Portorose del titolo europeo Corinthian e di conseguenza titolare del Menno Meyer Corinthian European Trophy: la mancanza di questa forte team estone, da anni tra i grandi interpreti della classe, rendere più aperta che mai la lotta per il successo tra gli equipaggi non professionisti.

Uno dei contendenti a lottare per il podio Crinthian sarà il team ungherese di Akos Csolto, alla seconda uscita sul nuovissimo Chinook. Già medaglia di bronzo agli Europei 2018, e attuale leader assoluto e Corinthian delle Melges 24 European Sailing Series, sono affamati di successo e pronti alla trasferta ligure.

"L'attesa piena di eccitazione "ravviva" la vita quotidiana dei membri del nostro team pochi giorni prima dell'inizio del Campionato Europeo 2022. Sappiamo che, come squadra Corinthian, non siamo i favoriti per il Campionato Europeo assoluto, ma guardando alla classifica delle European Sailing Series di quest'anno, attualmente siamo in testa sia nella classifica generale che in quella di Corinthian. Ci stiamo preparando per una settimana dura, faticosa, lunga. Ci possono essere alti e bassi per chiunque. Onde strane, correnti forti, venti mutevoli. Ma è così che si individueranno i migliori e siamo entusiasti e pronti per questo” ha detto Akos Csolto, proprietario e timoniere di Chinook (HUN).

Guardando all'aspetto tecnico della manifestazione, il Campionato Europeo Melges 24 inizierà lunedì 24 ottobre con la Practice Race anche se i primi punti verranno assegnati a partire da martedì 25 ottobre: ​​in programma dieci regate con uno scarto da contare dopo la fine della quinta regata, mentre per dichiarare valida la manifestazione devono essere completate tre prove. Oltre alla practice race, lunedì alle ore 18, prevista al village allestito negli spazi dello Yacht Club anche la cerimonia inaugurale, alla presenza di autorità, ospiti, partner e di tutti gli atleti partecipanti.

“Non potevamo desiderare di meglio per la fine della stagione velica 2022”, afferma il Presidente dello Yacht Club Italiano Gerolamo Bianchi: “Un evento internazionale reso ancora più prezioso dall'alto livello dei partecipanti e dalla presenza di tre equipaggi che regatano sotto il nostro guidone. Sono sicuro che, ancora una volta, Genova e il suo mare avranno l'opportunità di dimostrarsi un ottimo campo di regata. Da parte nostra, abbiamo fatto il possibile per organizzare un evento indimenticabile, sia in acqua che a terra, e siamo orgogliosi di ospitare i tanti atleti che arriveranno da tutta Europa”.

“Per il ritorno del Melges 24 European Championship in Italia siamo orgogliosi di aver scelto un partner di prim'ordine come lo Yacht Club Italiano e una sede iconica come Genova, città ricca di storia e depositaria di cultura marinara. Siamo fiduciosi di avere gli ingredienti per un grande evento velico e che, grazie agli sforzi di Yacht Club Italiano, Melges 24 Italian Class e International Melges 24 Class Association, saremo in grado di fare la differenza, facendo del Campionato Europeo 2022 un evento da ricordare” ha dichiarato Piero Andolina, al via linea con Magica (ITA) e Vice Presidente Europa della International Melges 24 Class Association.

Un dato statistico, che conferma la capillare diffusione mondiale del Melges 24, è rappresentato dalla presenza di un equipaggio proveniente da Singapore che navigherà su SGP-461, barca denominata Born In Fire II e di proprietà di Pascal Radue; e due team norvegesi, uno dei quali è guidata da Kristoffer Spone, pluricampione norvegese Melges 24, impegnato su Helly Hansen Lisa. "Non vediamo l'ora di essere a Genova", afferma Kristoffer Spone. "Questa sarà la nostra prima regata internazionale in Melges 24 dall'inizio del Covid-19 e da quando la Norvegia ha chiuso i confini. Non vediamo l'ora di incontrare i nostri amici della famiglia Melges e di sistemarci in vista del primo segnale. Siamo appartenenti alla vecchia scuoleacome gli uomini sdiBlack Seal con Richard Thompson, Andrea Racchelli su Altea e Peder Nergaard con Blow. Sarà sicuramente una buona settimana! Sarà fantastico navigare contro i migliori e fare un buon allenamento prima dei Mondiali del prossimo anno a Middelfart, in Danimarca!".

Il Campionato Europeo Meges 24 è organizzato grazie alla collaborazione della International Melges 24 Class Association, della Melges 24 Italian Class, il sostegno di Comune di Genova e Regione Liguria e il prezioso contributo dei Partner Tecnici B&G e North Sails.

 


20/10/2022 17:16:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: una giornata "scoppiettante"

15 nodi da sud con raffiche oltre i 20 e un'onda crescente, contrariamente alle previsioni, hanno messo in difficoltà molte imbarcazioni e le rotture sono state parecchie

Este24, un invernale tutto da scoprire

Già due week per l’invernale 2022/23, organizzato dal Circolo Nautico Guglielmo Marconi, che sarà un’ottima palestra, con alcuni ritorni nel roaster. La partenza è avvenuta 13 novembre con la prima tappa, il 27 novembre

America's Cup: definite le aree di regata a Barcellona

L’organizzazione dell’America Cup ha concordato con il Capitán Marítimo di Barcellona l'area di regata sia per la Challenger Selection Series che per l'America's Cup stessa

Invernale Cervia: la 1a manche va al J24 Joanna di Fabrizio Dallacasa

Dopo sei belle regate si è conclusa la prima manche del Campionato Invernale Monotipi 2022-2023 - XVII Memorial Stefano Pirini, organizzato dal Circolo Nautico Amici della Vela di Cervia. L’Invernale riprenderà a febbraio

RS21, presentato il calendario della stagione 2023

Senza più segreti il 2023 della RS21 Italian Class: “RS21 Cup Yananay, Mondiale e “King of the Lake”

Invernale Lignano: in "Regata" il leader è Brava di Francesco Pison

Magico terzo appuntamento del 33° Campionato Autunnale della Laguna di Lignano Sabbiadoro: vento sui 12 nodi, sole e cielo terso con le montagne innevate a fare da cornice alle due flotte ORC e Diporto

Conclusi con successo l'VIII Trofeo Ivo Agostini e il III Trofeo Renzo Migliorini

Il gradino più alto del podio per Adele Ferrarini con Arianna Fubiani (Overall 420 e F), Giulio Romani (Optimist Juniores) e Nora Rosestolato (Optimist Cadetti F). Premiati nelle Classi 420 e Optimist numerosi equipaggi della Scuola Vela Valentin Mankin

Presentata la nuova VO65 Sprint Cup di The Ocean Race

Annunciato un nuovo trofeo per la classe VO65 one design per The Ocean Race 2022-23

Lignano Sabbiadoro: si conclude il Campionato Autunnale con ottimi risultati per i team inclusivi Sea4AllTiliaventum

Sabato 3 dicembre, proprio nella giornata mondiale dedicata ai diritti delle persone con disabilità, si è concluso il Campionato Autunnale di vela a Lignano Sabbiadoro

The Ocean Race e Archwey insieme contro il problema della plastica nei mari

Il presidente di The Ocean Race Richard Brisius ha dichiarato: "La plastica monouso ha un impatto devastante sugli oceani. Per questo siamo lieti di collaborare con Archwey"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci