lunedí, 23 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    tp52    the ocean race    rs:x    circoli velici    dolphin    melges 24    regate    salone nautico di genova    optimist    yacht club costa smeralda    millevele    imoca 60   

SWAN

Rolex Swan Cup: emergono Plis-Play e Mela

rolex swan cup emergono plis play mela
Redazione

Al termine della seconda giornata, le classifiche di quattro delle sei classi della 20^ edizione della Rolex Swan Cup vedono le barche di vertice ristrette in un pugno di punti, solo Plis-Play e Mela emergono nelle rispettive classi. Anche la seconda giornata è stata caratterizzata da aria molto leggera da nordest in rotazione verso est che ha consentito di svolgere comunque una breve regata costiera di circa 17 miglia e le due prove a bastone in programma per la classi Swan One Design. La manifestazione è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor's Swan con il supporto del Title sponsor Rolex e vede presenti 110 yacht del cantiere finlandese provenienti da 17 nazioni.

 

Con un copione simile a quello di ieri, la flotta è stata tenuta in banchina per evitare inutili attese in mare. Ammainato alle 12.30 il segnale cosiddetto di "Intelligenza" dal pennone dello YCCS, la flotta è uscita per prendere il via a partire dalle ore 14 con un vento di circa 7/8 nodi da 70 gradi in rotazione a 100 per la seconda prova. Per la costiera è stato scelto un percorso, ridotto a causa di un calo definitivo dell'aria, che ha portato le barche verso sud a doppiare in senso antiorario gli isolotti di Soffi e Mortoriotto, per far poi ritorno verso Porto Cervo.

In classe Maxi lo Swan 80 Plis-Play dello spagnolo Vicente Garcia Torres ha bissato il successo di ieri, dimostrandosi imbattibile con aria leggera. A seguirlo tre Swan 601, Arobas, Flow e Lorina 1895 giunti nell'ordine. In classifica generale Plis-Play è saldamente al comando con due risultati netti seguito da Flow. Terzo posto a pari punti per Arobas e Lorina 1895. 

 

Classifica provvisoria a pari punti per i primi tre della classe Grand Prix: Solte, Coratge e Crilia condividono infatti il vertice della classifica provvisoria con soli 4 punti, mentre il più vicino degli inseguitori, lo Swan 54 Nehalennia, risulta staccato di ben 7 lunghezze.

 

Nella Sparkman & Stephens class lo Swan 65 Six Jaguar, oggi vincitore, raggiunge il vertice della classifica davanti allo Swan 65 Libellula e allo Swan 57 Equinoccio.

 

Le classi One Design hanno concluso due prove sui percorsi a bastone. Il primo campionato mondiale per il ClubSwan 50 vede il team italiano Ulika di Andrea Masi, oggi 1 -8, salire al vertice della classifica provvisoria con un punto su Mathilde, 9-2, a sua volta a pari punti con Cuordileone, 4-3, armato da Leonardo Ferragamo con Ken Read alla tattica. Diogo Cayolla, tattico di Ulika: "Sono davvero molto contento, stiamo regatando bene, con buone partenze e navigando dalla parte giusta del campo sempre supportati dall'ottimo lavoro dell'equipaggio. Con questo vento leggero riusciamo a portare la barca al meglio, mi sto trovando a mio agio anche con queste condizioni di vento instabile dove bisogna giocare molto di tattica e interpretare bene il campo.

Il campionato è ancora lungo e nei prossimi giorni è prevista più aria, per noi non sarà facile ma continueremo a giocarcela per cercare di stare davanti".

Grande battaglia anche per il campionato europeo che vede impegnati gli Swan 42. Grazie a un primo e un secondo di giornata, Mela di Andrea Rossi si porta nettamente al comando della classifica provvisoria con 6 punti di vantaggio su BeWild secondo. Seguono a pari punti Pez de Abril e Selene Alifax. Questo il commento del tattico di Mela, Enrico Zennaro: "Siamo davvero soddisfatti perché ci sentiamo molto veloci, questo ci permette di fare le scelte tattiche più opportune senza essere condizionati dagli avversari, per ora abbiamo sempre scelto la parte giusta e il risultato parla per sé. Nei prossimi giorni entrerà più vento, non è detto che in quelle condizioni la nostra velocità sia così superiore, si ricomincerà da zero. Ci sono ancora sei prove e nessuno scarto, non siamo ancora a metà ma il nostro è un team molto affiatato, la nostra barca ha navigato con continuità nel corso della stagione, sia in monotipia che a compenso".

Il campione mondiale in carica degli Swan 45, lo spagnolo Porron IX di Luis Senis, con un primo e un secondo di giornata guida la classifica davanti a Swing Cube e Motions. 

La classifica degli Swan Classic by Frers, categoria che vede sette yacht regatare chi in classe Maxi chi in classe Grand Prix, vede al primo posto lo Swan 44 MKII Triple Lindy di Joseph Mele davanti al 651 Lunz am Meer.

Oggii è previsto il giorno di riposo, gli equipaggi si ritroveranno in piazza Azzurra venerdì 14 settembre alle ore 9 per il consueto briefing meteo a cura di Quantum Sails. A partire dalle ore 11.30 si susseguiranno le partenze delle sei classi in cui è suddivisa la flotta Swan.

 


13/09/2018 09:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Parte il Dèfi Azimut, con in acqua Prysmian di Pedote

Giancarlo Pedote ritorno sul suo imoca con ANtony MArchand dopo l'esperienza sui Figaro 3

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Salone Genova: visite a bordo della fregata "Alpino"

In occasione della cerimonia inaugurale e per tutta la durata del Salone, la fregata "Alpino" della Marina militare, sarà ormeggiata nel porto di Genova presso il Molo Doria di Levante

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci