venerdí, 24 maggio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

1000 vele per garibaldi    tp52    gc32    attualità    cnsm    circoli velici    melges 20    star    regate    optimist    marevivo    alinghi    cambusa    vela olimpica   

SWAN

Porto Cervo: la Islands Long Race dei "cigni"

porto cervo la islands long race dei quot cigni quot
Roberto Imbastaro

Penultimo giorno di regate alla 20^ edizione della Rolex Swan Cup, con la Islands Long Race che ha visto l'intera flotta di 110 Swan da 17 nazioni regatare su un percorso di 34 miglia - 30,4 per la classe Sparkman&Stephens - nell'Arcipelago di La Maddalena con condizioni di vento da ovest perfette, dai 12 nodi della partenza ai 18 nodi approcciando sotto spinnaker l'Isolotto di Barettini, praticamente nelle Bocche di Bonifacio.  

La Rolex Swan Cup è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor's Swan con il supporto del Title sponsor Rolex.

La procedura di partenza nelle acque antistanti Porto Cervo è stata avviata come da programma alle ore 11,30 con la divisione Maxi, seguita dalle tre classi One Design, successivamente Grand Prix e S&S. Il percorso prevedeva un bordeggio di bolina attraverso il Passo delle Bisce nel canale di La Maddalena, quindi doppiare Spargiotto per scendere al lasco fino all'Isolotto dei Monaci da lasciare a destra, da qui rientrare nel Golfo delle Saline, lasciare a sinistra la Secca di Tre Monti e ripassare attraverso le Bisce alle portanti, infine rientrare a Porto Cervo.

Nella divisione Maxi, diciotto barche, si è nuovamente imposto lo Swan 80 Plis-Play per 44 secondi in tempo corretto sullo Swan 90 Nefertiti. Terzo posto per lo Swan 601 Flow che consolida così la seconda posizione in classifica generale dietro a Plis-Play. Stephen Cucchiaro, armatore di Flow: "Una giornata fantastica, dove gli Swan 601 hanno regatato tutti molto vicini tra loro. È stata una sorta di match race, guadagnando acqua virata su virata. Per noi si tratta della seconda volta alla Rolex Swan Cup e devo dire che regatare a Porto Cervo è sempre un'emozione unica".

La competitiva flotta dei ClubSwan 50, che vedrà assegnare domani il primo campionato mondiale della classe, ha visto la netta affermazione di OneGroup, su un rinato Bronenosec, team russo con un equipaggio a trazione italiana con il tattico Alberto Barovier. Terzo posto per la svizzera Mathilde che ha combattuto corpo a corpo per il secondo posto per buona parte della regata.

Campionato del mondo in corso anche per gli Swan 45, dove oggi si è imposta Elena Nova su T'Ala e Porron IX, campione in carica e ancora leader della classifica provvisoria per un solo punto davanti a Elena Nova, tattico Sten Mohr: "Le condizioni non avrebbero potuto essere migliori, con un bel vento fresco fino a 20 nodi. È stata una regata molto eccitante ma dura, con le prime tre barche a pochi secondi l'una dall'altra. È stata una regata molto tattica, a Spargiotto eravamo secondi, poi siamo riusciti a conquistare la prima posizione che abbiamo mantenuto fino alla fine.

La classifica provvisoria ci vede tutti molto vicini e si deciderà tutto domani, le regate dovrebbero essere sempre essere così, combattute fino all'ultimo giorno".

Nella ClubSwan 42 Class, per la quale la Rolex Swan Cup vale anche come campionato europeo, vittoria di giornata per Natalia a seguito del ritiro volontario di Pez de Abril, primo al traguardo, per essere transitato in una zona interdetta nei pressi della Secca del Cervo. Seconda Selene Alifax e terza Mela, che mantiene il comando della classifica generale provvisoria con dieci punti di margine sul secondo.

 

Tra gli Swan della divisione Grand Prix continua la striscia positiva dello Swan 53 Solte, la cui vittoria odierna, la terza consecutiva, consolida la sua leadership davanti a Crilia e allo Swan 54 Nehalennia.

 

Gli storici Swan disegnati da Sparkman & Stephens costituiscono la classe più numerosa, con ventisei yacht di cui ben dieci sono Swan 65. Oggi, cinque esemplari di questo iconico modello della Nautor si sono piazzati ai primi cinque posti: Six Jaguar, Shirlaf, Libelula, Spirit e Venator nell'ordine. Domani, uno tra i primi tre yacht indicati conquisterà la Rolex Swan Cup 2018 della classe S&S.

Questa sera è in programma uno dei momenti sociali più ambiti, per i quali la Rolex Swan Cup è famosa: il crew party. Domani, ultimo giorno di regata, dopo il consueto briefing meteo a cura di Quantum Sails, gli Swan lasceranno gli ormeggi per l'ultimo giorno di regate della 20^ edizione della Rolex Swan Cup.

 


16/09/2018 11:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giancarlo Pedote: che bel debutto tra gli Imoca 60!

Giancarlo Pedote ha fatto un colpo clamoroso aggiudicandosi il terzo posto al traguardo dell'evento, rendendosi così autore di un debutto straordinario sul circuito dei 60 piedi IMOCA

Palermo: a giugno "Una Vela Senza Esclusi" e il Campionato Nazionale Hansa 303

La manifestazione inizierà il 12 giugno con il raduno della Classe Hansa e lo stage federale. Ci si aspetta la partecipazione di circa 25 imbarcazioni in rappresentanza di 10 regioni italiane

GC32 Racing Tour: arrivano i cinesi... e Sir Ben Ainslie

Sir Ben Ainslie e i velisti britannici di Coppa America hanno confermato la loro presenza nel GC32 Racing Tour in 2019 dove ci sarà anche la new entry cinese CHINAone NINGBO

Weymouth, Nacra 17: Tita/Banti rallentano ma sono ancora terzi

Quarto giorno e prime Fleet Series ai 2019 Volvo Europeans di Weymouth (UK) delle classi Nacra 17, 49er e 49erFX

TP52, Minorca: Azzurra va subito al comando

Con un secondo e un primo posto rispettivamente nelle due prove disputate oggi, il TP52 Azzurra si porta subito al comando della classifica provvisoria del massimo campionato di vela professionistica

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini in California per la prima edizione della CA 500

La CA 500 copre un percorso di circa 500 miglia da San Francisco a San Diego: dopo la partenza, al largo del San Francis YC, la flotta dovrà passare a Nord della Farallon Light Island, prima di dirigersi verso San Diego

Europeo Weymouth: la gioia la regalano Maria Giubilei e Alexandra Stalder

Nei Nacra 17 Tita/Banti quarti, Bissaro/Frascari sesti, Ugolini/Giubilei primi nei Nacra 17 Under23, Stalder/Speri seconde nei 49erFX Under 23

Vela e solidarietà al Circolo Vela Bari

Ancora una volta si rinnova e si consolida il sodalizio tra il Circolo della Vela Bari e la Race for the cure, la corsa di sensibilizzazione organizzata dalla Susan G. Komen per la prevenzione e la cura del tumore al seno in

Day 2 ad Arco della regata nazionale FIV 29er-Nacra 15

Tedeschi passati in testa alla regata nazionale 29er di Arco; Spagnolli-Cialti stanno dominando nei Nacra 15 Domenica la conclusione

Weymouth, Europei Nacra 17 e 49er: continuano le buone prestazioni degli azzurri

Tita/Banti e Bissaro/Frascari nella Medal Race dei Nacra 17; Alexandra Stalder/Silvia Speri medaglia d‘argento Under23 nei 49erFX

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci