sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

ALTURA

Obelix e Yellow Bee Campioni Invernali per Altura e Minialtura

obelix yellow bee campioni invernali per altura minialtura
redazione

È Obelix di Giuseppe Ciaravolo (Cus Bari) il vincitore assoluto Overall ORC Altura del XIX Campionato invernale di Vela d’Altura “Città di Bari”. Alle sue spalle Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion) che, seppur a pari punti con Obelix, si ferma sul secondo gradino perdendo il primato mantenuto per tre anni di fila. Terzo Machi di Angelo Dinarelli (LNI Bari).
Vincitore del campionato per la Minialtura è l'Ufo 22 Yellow Bee di Andrea Algardi (CN Bari) con alle spalle il Surprise Cocò di Antonello Natuzzi (CN Bari) con Marco Magrone al timone a pari punti con il primo arrivato. Segue Nellaria di Vito Laforgia (CN Bari) con Fabrizio Buono al timone.
L’ultima giornata di campionato è stata davvero impegnativa per gli equipaggi arrivati sul campo di regata. L’assenza di vento iniziale ha creato non pochi grattacapi al comitato di regata che ha dovuto temporeggiare per circa una mezz’oretta prima di poter iniziare a posizionare le boe e creare il bastone su cui avrebbero regatato le imbarcazioni. Il campo è stato allestito come previsto sullo specchio d’acqua antistante il Lungomare Sud, nel tratto tra il Palazzo Ex Provincia (oggi Città Metropolitana) e la spiaggia di Pane e Pomodoro.
Cielo grigio e nuvole hanno fatto compagnia agli equipaggi prima di lasciare il passo a una pioggia sempre più in crescendo che ha fatto da sfondo alla regata.
Dopo la buona riuscita dell’ultima prova costiera di quindici giorni prima, i primi a partire sono stati gli iscritti di classe Libera, seguiti da Minialtura. Solo in ultimo sono partite le imbarcazioni di altura.
Nella giornata è stata una la prova portata a termine per la classe Libera, Minialtura e Monotipi; due quelle concluse dalle imbarcazioni di Altura, invece, di cui la seconda con percorso ridotto. Un plauso va al Comitato di Regata che nonostante la pioggia e il calo di vento assoluto che ha costretto a bloccare la prima partenza, è riuscito dopo circa un'ora a trovare la giusta finestra per dare una nuova partenza e consentire ai regatanti di portare a termine la giornata e decretare così i vincitori del Campionato.
Passiamo quindi alle classifiche di classe. Se per l'Orc Overall Altura la classifica è quella già riportata, identica anche per la classe crociera regata, per le imbarcazioni gran crociera invece la classifica finale vede in testa Menzoniero di Guido Milella (CC Barion) seguita da Aida di Floriana Gallucci con Domenico Laghetti al timone (Cus Bari) e da Gavia di Cosimo Prisciano con Giuseppe Dell'Anna (CDV Gallipoli) per l'associazione Alba Mediterranea.
Sempre per la Minialtura per la classifica monotipi dedicata ai Surprise il primo posto è di Cocò seguito da Nellaria al secondo posto e al terzo da Gamberetto di Alberto Lorusso (CN Bari).
E passiamo alla Libera - raggruppamento A. Qui la classifica è guidata da Fun del CV Bari con Luca Bergamasco al timone, seguito dal J24 Lumachia del CN Il Maestrale con Carlo Laporta al timone e dal Ravemar Grace di Giusppe Romeo (CN Bari). Nella Libera - raggruppamento B, invece, il primo posto è di Patti Chiari di Vincenzo Lasorella (LNI Bari) con alle spalle Ganzuria V di Claudio Dabbicco (CN Bari) ed Emma di Raffaello Ludovico (LNI Bari). Chiude la classe Libera il raggruppamento C con in testa Cecilia di Simon Proctor (Lymington Town S.C.). Seguono Freedom di Francesco Lorusso (CN Bari) e Magic Rita di Nicola Antonacci (CC Barion).
Soddisfatti gli organizzatori che nonostante le difficoltà iniziali con l’annullamento della prima giornata di regate e il tempo davvero invernale che ha accompagnato questa edizione sono riusciti a portare a casa il risultato. Adesso non manca che la premiazione. Gli ultimi dettagli sono in fase di definizione e verranno comunicati prestissimo agli equipaggi. Appuntamento a tra pochi giorni e alle prossime regate.


26/03/2018 15:49:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci