sabato, 28 marzo 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j24    attualità    vendee globe    giancarlo pedote    cambusa    fincantieri    trasporto marittimo    aziende    america's cup    barcolana    tokio 2020    federvela    giovanni soldini   

SALONE NAUTICO

Nauticsud:+20% le presenze nel weekend di apertura

nauticsud 20 le presenze nel weekend di apertura
redazione

Sono i dati a decretare il primo successo del Nauticsud 2019, il salone nautico partenopeo in svolgimento alla Mostra d’Oltremare sino a domenica 17 febbraio. La fiera infatti nel solo weekend di apertura ha registrato una crescita delle presenze pari al  +20% rispetto all’edizione dello scorso anno. Già positivo il bilancio vendite con numerosi espositori che hanno effettuato ordini, dato positivo anche la presenza di buyers stranieri che indica il Nauticsud quale piazza ideale per accordi internazionali.

 “Non si poteva iniziare meglio, per tempo, qualità di pubblico e vendite – afferma il presidente dell’ANRC, Gennaro Amato che, in collaborazione con MdO, organizza il salone -. Lo scorso anno il tempo fu devastante nei primi giorni inibendo al pubblico la parte espositiva esterna, questa edizione raccoglie i frutti del lavoro di anni, l’identificazione di un segmento della nautica, quello reale dai 5 ai 15 metri, ha donato al Nauticsud una sua identità. Non sono quindi un caso le numerose transazioni di acquisto già definite e la presenza di buyers esteri che giungono a Napoli”.

Molte le novità in fiera che attirano i visitatori. Il  gommone è sicuramente la tipologia di barche che in questo momento interessa maggiormente il pubblico, infatti numerose sono le anteprime assolute dei cantieri a iniziare da Italiamarine, con il Walke Around 31 piedi new entry dell’intera gamma di ben 14 modelli, a Nautica Salpa con il suo Soleil 20, ma anche la rivelazione di Wave Boat Italia con il battello Z-7 che può montare al posto del motore una moto d’acqua. Tra i gommoni di grande misura figura certamente il modello Opera 53, di ben 16 metri e mezzo, esposto da Charter Liliano che porta anche i modelli Pirelli.

Infinita la scelta nel settore motori marini. Tutti presenti i grandi brand da Mercury, che espone con HI Performance Italia il nuovo Verado V 8 e il 270 new diesel, Evinrude, con il concessionario Nautica Cesare, porta l’intera gamma con calandre personalizzabili per colore e con possibilità di serigrafare sopra il nome della barca o il nome armatore. Nautica Mediterranea Yachting, concesionaria Suzuky, presenta l’intera gamma da 2.5 a 350cv con fiore all’occhiello il DEF350A doppia elica. Yamaha, Honda e Tohatsu con quest’iultimo che presenta il primo motore fuoribordo da 3.5 a gas, completano le presenze in fiera.Gozzi e yacht attirano comunque l’interesse del pubblico. Il gozzo 38 piedi Positano Open è la grande novità  e realtà del cantiere Nautica Esposito, mentre Cantieri Mimì, Nautica Tirrena e La Baia Nautical ben rappresentano con i loro prodotti la tipica imbarcazione campana di origine sorrentina. Rizzardi, Azimut, Fiart, Bavaria, Beneteau, Jeanneau, Cranchi, Gagliotta, Heron e Rioyacht sono invece la aziende produttrici di grandi yacht che espongono al Nauticsud. Fascino, classe ed alta tecnologia i comuni fattori di questi “re del mare” presenti al salone nautico di Napoli.

La fiera resterà aperta sino al 17 febbraio con orario pieno nel fine settimana (ven – dom 10.30 – 20.30) e ridotto dal lunedì al giovedì (12.30 – 19.00). Il costo del biglietto è di 10 euro, 6 euro per scolaresche e portatori di handicap (gratuito accompagnatori), gratuito per i bambini sino a 12 anni con accompagnatore pagante. 

 

 


12/02/2019 22:23:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Meno scatolame e più prodotti freschi: anche a casa facciamo una cambusa intelligente

Appello dì Confagricoltura per acquistare e consumare prodotti freschi: nelle campagne si lavorano prodotti sani e di qualità

L’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale dona 200 mascherine FFP3 ai lavoratori portuali

L’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, grazie a Fincantieri, ha donato 200 mascherine filtranti FFP3 ai portuali che lavorano nello scalo di Palermo

Coronavirus: due passeggeri olandesi della Costa Luminosa in ospedale a Savona

La Regione Liguria ha comunicato che due passeggeri di nazionalità olandese presenti a bordo della nave da crociera Costa Luminosa, attraccata a Savona, sono stati trasportati al Pronto soccorso

Barcolana: il manifesto 2018 per supportare la Protezione Civile

Barcolana ha lanciato oggi, attraverso il proprio sito di e-commerce un’azione di charity mettendo nuovamente in vendita l’iconico manifesto dell’edizione 2018 con “We are all in the same boat”

La e-mobility nei porti italiani

Per le Marine italiane Yess.Energy fornisce un plus che garantisce una fidelizzazione dei clienti, ma anche l'attenzione di un’utenza sempre più attenta ed esigente, soprattutto rispetto alla salvaguardia dell’ambiente

La Veleria San Giorgio produrrà mascherine per gli ospedali liguri

La Veleria San Giorgio, storica azienda ligure fondata nel 1926, ha infatti dato il via alla produzione di mascherine chirurgiche destinate al personale della ASL4 che conta tre ospedali , Sestri Levante, Rapallo e Lavagna

America's Cup: annullata anche la tappa di Portsmouth

L'emergenza Codis-10 non si arresta e la decisione di annullare è ritenuta inevitabile

Slittano le date della Settimana Olimpica Francese alle Hyeres

La FFV (Federazione Francese Vela) ha emesso un comunicato per annunciare lo slittamento delle date della Settimana Olimpica che avrebbe dovuto svolgersi alle Hyeres dal 18 aprile p.v.

Antartide: Enea cerca specialisti e ricercatori per l'inverno 2020/21

La durata dell'incarico è di un anno, da novembre 2020 a novembre 2021 ("Winter Over"), nell'ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA) gestito da ENEA

Cambusa - Susianella viterbese, un presidio antico che ha resistito alle omologazioni

Un nome leggiadro, le cui origini si perdono nella storia, per un salame dei poveri dai sentori di sottobosco, che si produce a Viterbo, rimasto a lungo nell’ombra, ora richiestissimo da chef e gourmet

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci