domenica, 23 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    solidarietà    salone nautico di genova    salone nautico    perini cup    tp52    luna rossa    ambiente    attualità   

ALTURA

Lo Yacht Club Adriaco alla sfida delle 500x2

lo yacht club adriaco alla sfida delle 500x2
redazione

La stagione agonistica dello Yacht Club Adriaco entra sempre più nel vivo e non conosce sosta. Archiviati con soddisfazione gli impegni da parte del Club nell’organizzazione dei due appuntamenti internazionali dedicati alla Classe Star (la Coppa Tito Nordio e lo Star Class Eastern Hemisphere Championsip 2018), il guidone YCA torna protagonista con il proprio Offshore Sailing Team che sarà presente sulla linea di partenza della 500x2, la storica prova d'altura di 500 miglia sul percorso Caorle - Sansego - Tremiti – Sansego – Caorle.
La regata organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita, la cui edizione 2018 è in programma dal 27 maggio al 2 giugno, è presente nel calendario internazionale dal 1974 ed è da sempre considerata un punto di riferimento e banco di prova tra i più importati e prestigiosi, in Mediterraneo e in Adriatico, per gli equipaggi composti da due persone. In questa sfida lo Yacht Club Adriaco sarà rappresentato da Angelo, il Pogo 30 armato da Federico d’Amico (Yacht Club Adriaco) in coppia con Edoardo Giannessi (Società Triestina della Vela) e da Wanderlust, il Comet 45 Sport di Furio Gelletti affiancato dall'amico Fulvio Ferluga (quest'ultimo tesserato con la Società Triestina della Vela).
Angelo si presenta al via della 500x2 con ottime carte da giocare, in una regata che si preannuncia complicata sotto ogni profilo, sia dal punto di vista tattico che della performance della barca, perché 500 miglia possono essere una “passeggiata” o l’inferno a seconda delle condizioni che gli equipaggi troveranno lungo le 500 miglia del percorso. 
Angelo, 30 piedi progetto Finot varato nel 2016, punta al bersaglio grosso, dopo aver vinto di categoria le edizioni 2017 e 2018 di quella che è considerata “l’antipasto” della 500, ossia la 200x2.
“Stiamo preparando gli ultimi dettagli della nostra sfida alla 500x2 - ci racconta Federico d’Amico sulle banchine dello Yacht Club Adriaco - sapendo che 500 miglia sono una storia lunga da scrivere in cui però saranno i dettagli a fare la differenza… il mio amico ed ex timoniere in 470 Alberto Bolzan ce lo insegna, come si è visto nell’ultimo incredibile arrivo a Newport della Volvo Ocean Race. Angelo si presenta al via di questa regata per la prima volta, il nostro percorso di avvicinamento stagionale fin qui è stato positivo per cui proveremo a giocarci fino in fondo le nostre carte e, alla fine, che vinca il migliore. Angelo per le sue linee e superficie velica sa dare il massimo nelle andature portanti e con vento sostenuto, per cui speriamo di poter navigare prevalentemente con queste condizioni di vento in cui pensiamo di poter sfruttare qualche cavallo in più”.
Chi il successo alla 500x2 l’ha già assaporato in passato (peraltro più di una volta sia in overall che di categoria) è Wanderlust di Furio Gelletti che proverà ad aggiungere, ancora una volta, il proprio nome all’albo d’oro di questa regata.
“La 500x2 è una regata speciale che si vince con la capacità di essere sempre concentrati e pronti a fronteggiare qualsiasi situazione impongano il campo di regata e gli avversari e nella quale bisogna saper dosare l’acceleratore, capendo prima e meglio degli altri quando poter spingere a fondo e quando invece essere più conservativi. Wanderlust ha percorso migliaia di miglia in varie edizioni sul percorso della 500x2 e sappiamo, per averle vissute sulla nostra pelle, quali sono le trappole e le problematiche in cui si può ricadere compromettendo il risultato finale. Come sempre quindi la 500x2 sarà un sottile gioco di equilibrio fatto di concentrazione, rischi tattici, pazienza, controllo degli avversari, performance dell’imbarcazione e sfida con il vento dal primo all’ultimo miglio”.
Lo Yacht Club Adriaco conta sul supporto dei partners Samer &Co.Shipping, Pacorini e New Life.


25/05/2018 11:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Enoshima: un bel Bronzo per Di Salle/Dubbini

Niente vento ad Enoshima, campo di regata prescelto per Tokio 2020 e per il nostro equipaggio del 470F resta il bronzo

Italiano Hansa 303, vincono Cocconi/Ghio

Ennesima dimostrazione che il mare può essere accessibile a tutti in questo splendido campionato nazionale Hansa 303

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Atalanta II sarà la barca istituzionale della città di Genova alla Millevele 2018

Saranno a bordo: il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi

Prima giornata del 31° Trofeo Mariperman

La cerimonia d’inaugurazione del 31° Trofeo Mariperman ha avuto luogo oggi 21 settembre nella Baia delle Grazie di Porto Venere

Il Ministro Toninelli inaugura il Salone Nautico di Genova

Prende il via domani, giovedì 20 settembre, la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale a Genova dal 20 al 25 settembre

Turismo Costiero: anche al Salone Nautico si chiede di superare la Bolkestein

La V Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e Marittimo alla presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

Giorgio Zorzi con Ale Gaoso e Mara Trimeloni Campioni Italiani UFETTO 22

Il Campionato Italiano Ufetto 22 va a "Gmt-Econova" di Giorgio Zorzi, Club Diavoli Rossi Desenzano. A bordo con lui c'erano Alessandra Gaoso e Mara Trimeloni.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci