sabato, 18 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nacra 15    circoli velici    centomiglia    420    pesca    rs feva    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    luna rossa    farr 40    vela olimpica   

LA DUECENTO

La Duecento: gli arrivi della notte

la duecento gli arrivi della notte
redazione

Nottata di arrivi a Caorle per la 24^ edizione de La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Birra Paulaner, Marina 4, Dial Bevande e Cantina Colli del Soligo.
La Duecento, sulla rotta Caorle-Grado-Sansego (CRO) e ritorno, anche quest’anno si conferma regata di alto profilo tecnico, con numerose incognite lungo la costa. 
E’ stata una regata dalle molteplici partenze e altrettante fermate, il vento,qualche bonaccia notturna, la pioggia e i salti hanno più volte rimescolato le posizioni al vertice.
Nella serata tra sabato 5 e domenica 6 maggio un benefico leggero vento di bora ha soffiato sulle ultime miglia, permettendo alla flotta di tagliare il traguardo.
La prima imbarcazione assoluta e XTutti a tagliare il traguardo sabato 5 maggio alle ore 23.48, aggiudicandosi il Trofeo Paulaner Line Honour è stata Freccia del Chienti, Farr 400 di Piero Paniccia, con al suo fianco tra gli altri Gianmaria “Chicco” Capecci, Andrea Casale e Nigel Owen King.
Emozionato all’arrivo Piero Paniccia, che torna a Caorle dopo dieci anni, ancora da vincitore “E’ stata una regata molto impegnativa” dichiara all’arrivo “ci sono stati molti salti di vento e dopo Parenzo la flotta si è compattata, ci siamo ritrovati circondati. Alla fine dell’Istria il vento ha girato a est e siamo riusciti a girare bene Sansego, poi fino all’arrivo abbiamo dovuto lottare per mantenere la testa della flotta.”
“E’ stata una regata molto tecnica” gli fa eco Chicco Capecci “il mare adriatico riserva sempre molte sorprese e fino all’ultimo miglio abbiamo dovuto fare moltissimi cambi vele”.
Seguivano dopo circa mezz’ora, a distanza di pochi minuti e a volte pochi secondi sulla linea di arrivo più che mai affollata, Margherita di Piero Burello, Victor-X di Vittorio Margherita, Talitha di Maurizio Merenda, Luna per te dello Sporting Club Duevele.
La prima imbarcazione della categoria X2 a tagliare il traguardo è stata Kika Green Challenge, Class 40 dei fratelli Alessio e Cristiano Verardo alle00.48 del 6 maggio, entusiasti per il risultato “ Questa regata, anche grazie al periodo in cui si svolge, presenta sempre situazioni interessanti e varie difficoltà, nonostante il percorso relativamente breve.” commenta Cristiano Verardo “questa volta il meteo particolarmente “muscoloso” ci ha dato modo di esprimere il potenziale nostro e della barca, abbiamo tirato dall’inizio alla fine senza risparmiarci nei numerosi cambi vele e la soddisfazione per avervinto il Trofeo Paulaner Line Honour X2 per la seconda volta è grande.”.
La prima imbarcazione della categoria Trimarani al traguardo è stata Sayg I di Andreas Hofmaier alle 00.54, che dopo un avvincente match-race nelle ultime trenta miglia, ha preceduto di soli due minuti Wilde Perle II di Karlheinz Mueller, imbarcazione di soli 28 piedi che ha condotto una regata impeccabile, sempre nel gruppo di testa, dando del filo da torcere a scafi molto più grandi.
Gli arrivi sono continuati per tutta la nottata e la mattinata. Per decretare ivincitori assoluti de La Duecento 2018 con i tempi compensati, bisognerà attendere l’arrivo di tutte le imbarcazioni ancora in regata nel gruppo di coda, entro il tempo limite delle 20.30 di domenica 6 maggio.
La Duecento, quarta tappa del Campionato Italiano Offshore, valida per l’assegnazione del Trofeo Masserotti, si corre con i sistemi compensati ORC, IRC e Mocra.
La regata può essere seguita live nel sito www.cnsm.org grazie ai sistemi di rilevamento satellitari SGS installati a bordo di ciascuna imbarcazione partecipante e nella pagina Facebook Circolo Nautico Porto Santa Margherita. 
La Duecento 2018 è organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Marina 4 e Birra Paulaner, la partnership di Dial Bevande, Cantina Colli del Soligo, Darsena dell’Orologio, Marina Sant’Andrea, Sgs Tracking, Meteo Sport.

FOTO: A.Carloni/CNSM


06/05/2018 11:57:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Prime multe per il divieto di pesca al tonno rosso

Lo scorso 9 agosto il ministero per le politiche agricole ha firmato un decreto che vieta la pesca del tonno rosso e la Capitaneria di Porto di Policoro ha subito applicato la nuova norma

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Alla scoperta della Messina misteriosa

Nelle date del 16 agosto 2018 e del 1 settembre 2018 due suggestivi Tour notturni per le vie cittadine, alla scoperta di itinerari insoliti, simboli misterici, leggende e miti

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

L'Oro delle Marche brilla in Lettonia

Protagonisti assoluti due giovani atleti della SEF Stamura: il 13enne Alessandro Graciotti, e la18enne Giorgia Speciale, che hanno conquistato due medaglie d'oro rispettivamente nel Techno293 juniores e nel TechnoPlus

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci