mercoledí, 30 settembre 2020


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    barcolana    millevele    kite    j24    moth    salone nautico di genova    garda    regate    vela    29er    fincantieri    dolphin    j70    roma giraglia    roma per 2    melges 32   

J24

J24: ripresa la stagione agonistica in Sardegna

E' finalmente ripresa la stagione agonistica della Flotta sarda J24, il più diffuso monotipo d'altura al mondo. Nelle acque del Golfo di Olbia, infatti, si è corsa la giornata iniziale della prima tappa del Circuito Sardo J24.
“Sono otto le imbarcazioni iscritte ma, per vari motivi, solo cinque sono potute scendere in acqua per darsi battaglia nel campo di regata posto di fronte alla spiaggia di Pittulongu.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio e timoniere di Ita 443 Aria Fondazione di Sardegna -Il vento che ha soffiato da ponente con intensità tra i 20 e i 30 nodi, ha messo a dura prova gli equipaggi e testato la resistenza delle attrezzature di bordo tant'è che alcune barche (Molara in tutte le prove, Vigne surrau nella seconda e nella terza, Nord-est nella prima) hanno dovuto lasciare le regate per danni vari. Quindi, alla fine, ha vinto chi ha fatto meno danni: a primeggiare in classifica è stato Aria-Fondazione di Sardegna, il J24 del circolo organizzatore (la LNI Olbia) che con due secondi posti e una vittoria si è portato di misura davanti a Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (6 punti; 3,1,2). Le due imbarcazioni si sono spesso rese protagoniste di duelli ravvicinati e arrivi al fotofinish che, anche se corse da un numero limitato di barche, hanno reso spettacolari le regate.
I due portacolori del Club Nautico Arzachena chiudono, invece, in terza e quarta posizione: Ita 318 Nord-Est, infatti, pur non avendo partecipato alla prima prova è terzo in classifica (15 punti; 9,3,3) seguito da Ita 405 Vigne Surrau, vincitore della regata d’apertura (CN Arzachena 19 punti; 1,9,9).
Per la prossima giornata, in programma il 16 di febbraio, è previsto l'arrivo di altri tre J24 che porteranno a otto il numero totale dei partecipanti. La manifestazione si concluderà il 29 febbraio e il 1 marzo con una serie di mini-regate corse dentro il porto di Olbia. La classifica di queste giornate finali sarà slegata da quella della tappa e potranno partecipare anche J24 che non hanno preso parte alle prime due giornate.
Sarà, inoltre, possibile organizzare la pairing-list in maniera tale che due equipaggi utilizzino la stessa imbarcazione e questo renderà possibile la partecipazione anche ad equipaggi non in possesso di una barca.
Per questo motivo la flotta Sarda dei J24 estende l'invito a tutti i velisti sardi per formare degli equipaggi che vogliano regatare nello specchio acqueo del molo Brin.
Vi aspettiamo per la festa finale della tappa olbiese della flotta Sarda dei J24.”
“Sono otto le imbarcazioni iscritte ma, per vari motivi, solo cinque sono potute scendere in acqua per darsi battaglia nel campo di regata posto di fronte alla spiaggia di Pittulongu.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio e timoniere di Ita 443 Aria Fondazione di Sardegna -Il vento che ha soffiato da ponente con intensità tra i 20 e i 30 nodi, ha messo a dura prova gli equipaggi e testato la resistenza delle attrezzature di bordo tant'è che alcune barche (Molara in tutte le prove, Vigne surrau nella seconda e nella terza, Nord-est nella prima) hanno dovuto lasciare le regate per danni vari. Quindi, alla fine, ha vinto chi ha fatto meno danni: a primeggiare in classifica è stato Aria-Fondazione di Sardegna, il J24 del circolo organizzatore (la LNI Olbia) che con due secondi posti e una vittoria si è portato di misura davanti a Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (6 punti; 3,1,2). Le due imbarcazioni si sono spesso rese protagoniste di duelli ravvicinati e arrivi al fotofinish che, anche se corse da un numero limitato di barche, hanno reso spettacolari le regate.
I due portacolori del Club Nautico Arzachena chiudono, invece, in terza e quarta posizione: Ita 318 Nord-Est, infatti, pur non avendo partecipato alla prima prova è terzo in classifica (15 punti; 9,3,3) seguito da Ita 405 Vigne Surrau, vincitore della regata d’apertura (CN Arzachena 19 punti; 1,9,9).
Per la prossima giornata, in programma il 16 di febbraio, è previsto l'arrivo di altri tre J24 che porteranno a otto il numero totale dei partecipanti. La manifestazione si concluderà il 29 febbraio e il 1 marzo con una serie di mini-regate corse dentro il porto di Olbia. La classifica di queste giornate finali sarà slegata da quella della tappa e potranno partecipare anche J24 che non hanno preso parte alle prime due giornate.
Sarà, inoltre, possibile organizzare la pairing-list in maniera tale che due equipaggi utilizzino la stessa imbarcazione e questo renderà possibile la partecipazione anche ad equipaggi non in possesso di una barca.
Per questo motivo la flotta Sarda dei J24 estende l'invito a tutti i velisti sardi per formare degli equipaggi che vogliano regatare nello specchio acqueo del molo Brin.
Vi aspettiamo per la festa finale della tappa olbiese della flotta Sarda dei J24.”


03/02/2020 16:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma-Giraglia: la notte porta “scompiglio”… e vince Globulo Rosso

Per la classifica finale si dovrà però attendere. In corso proteste presentate dal Comitato di Regata per passaggi nelle zone interdette alla navigazione

Roma per 2: meteo in forte peggioramento, regata ridotta a Lipari

Il Comitato di Regata della Roma per 2 comunica che la regata è stata ridotta e che il passaggio a Lipari verrà considerato come traguardo definitivo per determinare la classifica finale

FLASH - Roma-Giraglia, Line Honours per Globulo Rosso

L’Este 31 di Alessandro Burzi ha tagliato il traguardo alle 10:46:13

Garmin Roma per 2: Libertine riconquista la Coppa dell'Ammiraglio - Roma/Giraglia: magico Globulo Rosso

Alla Roma per 2 Line Honours e Coppa dell'Ammiraglio a Libertine. La Coppa Don Carlo a Dream Away. Alla Giraglia Globulo Rosso vince in IRC e ORC. Il GiragliOne va a Oscar Campagnola

Young Azzurra, che esordio nella Persico 69F Cup!!!

Sotto lo sguardo vigile di un entusiasta Commodoro Michael Illbruck, l’equipaggio armato dallo YCCS vince e convince, con un esordio a cento all’ora con 4 prove su 8 vinte

J/70 Cup, il Peler conduce le prime quattro regate della serie: Notaro al top del ranking

Dopo il no race imposto ieri dal maltempo, prende il via a Malcesine la seconda tappa della J/70 Cup, circuito organizzato da J/70 Italian Class e che per l’occasione ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre trenta equipaggi da sette Nazioni

Punta Ala: dal 2 ottobre Coppa Italia e Gavitello d'Argento

Detentore di entrambi i trofei il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo

Guardia di Finanza: prima motovedetta ibrida in servizio a Venezia

Oggi, giovedì 24 settembre, alle ore 12:00, presso la caserma “T.Mocenigo“ alla Giudecca, sede della Stazione Navale della Guardia di Finanza, è stata consegnata al Corpo la nuova vedetta lagunare ibrida V.A.I.310

Fincantieri: impostata l'unità sperimentale Zeus a zero emissioni

Sarà equipaggiata con un impianto fuel cell da 130 kW per la navigazione a zero emissioni

Melges 32 World League, Caipirinha prende il controllo

La prova odierna ha portato diversi cambiamenti nella classifica generale, a partire dal leader che ora risponde al nome di Caipirinha di Martin Reintjes

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci