lunedí, 23 ottobre 2017

INVERNALI

J24: La Superba Campione d’Inverno ad Anzio

j24 la superba campione 8217 inverno ad anzio
redazione

Nulla di fatto per la quinta ed ultima giornata del 2016 dell’Invernale Altura e Monotipi Anzio e Nettuno: la prima parte del 42° Campionato ben organizzato dal Circolo della Vela di Roma (http://www.cvroma.com), dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. Anzio, dal Nettuno Yacht Club in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno, si è, infatti, conclusa con un nulla di fatto a causa della mancanza di vento che ha costretto il Comitato di Regata presieduto da Mario de Grenet ad annullare le prove in programma. “Domenica, il Comitato ha tentato di dare una partenza nonostante il vento fosse intorno ai 4 nodi, ma ha dovuto interrompere le procedure in quanto il vento è sceso ulteriormente d’intensità.” ha spiegato Gianni Riccobono.
Il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con Simone Scontrino, Alfredo Branciforte, Francesco Picaro e Vincenzo Vano) si è quindi laureato Campione d’Inverno 2016, confermandosi al comando della classifica provvisoria (stilata dopo le prime 7 regate e uno scarto) con 8 punti (2,1,1,1,1,2,3 i parziali). 
In seconda posizione Ita 447 Pelle Nera (Nettuno YC) armato da Paolo Cecamore e timonato dal campione del mondo 2014 della classe Soling, l'ungherese Farkas Litkey (18 punti; 1,4,3,4,3,3,9) e in terza Ita 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono con alla tattica Sergio Strippoli (Nettuno YC, 35 punti; 10,5,2,2,dsq,4,12). Seguono Ita 333 Daiquiri di Fabrizio Sabatini (Nettuno YC, 38 punti; 4,2,13,7,4,8,13) e Ita 487 American Passage armato e timonato dal Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi (39 punti; 6,3,7,11,5,11,7), rispettivamente al quarto e quinto posto. Per la new entry di questa edizione dell’Invernale, l’equipaggio ungherese di Juke Boxe (Miklòs Rauschenberger, Balmaz Litkey, Tamas Peter, Akos Pecsvaradi, Tamas Richter), sceso in acqua dalla seconda giornata e protagonista di  una doppietta di vittorie nella quarta tappa, un 12° posto assoluto (55 punti; dnc,dnc,ocs,3,2,1,1) ma tanta determinazione ad insidiare le posizioni di testa.
“Il Campionato si sta rivelando molto interessante in ogni raggruppamento, la lotta per i primi posti in classifica è accesa, con diverse barche in pochi punti, a testimonianza dell’ottimo livello degli equipaggi in acqua. Siamo molto soddisfatti perché il livello tecnico è davvero elevato in ogni raggruppamento, la presenza poi di equipaggi ungheresi molto competitivi nella flotta J24 ci onora e dimostra quanto il nostro campo di regata sia valido e noto anche all estero. - ha commentato il Presidente del Circolo della Vela di Roma, Marco Minghetti -Ce la stiamo mettendo tutta affinché l’organizzazione a terra e a mare sia la migliore possibile, grazie alla collaborazione degli altri Circoli, del Marina di Capo d Anzio e del Marina di Nettuno. Ad Anzio e Nettuno stiamo rilanciando le classi di Altura ed i monotipi con barche ed equipaggi di qualità e per il 2017 abbiamo programmi ambiziosi.” 
Tutto regolare, invece, nella giornata di sabato quando è stato possibile portare a termine una prova valida per il Trofeo Roberto Lozzi, appuntamento voluto per ricordare l'entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso. 
La vittoria è andata a Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio). 
La classifica provvisoria (stilata dopo le prime 6 prove) vede sempre al comando Juke Boxe (8 punti; 2, 1, ocs, 2,1,1) seguito da con Ita 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore (Nettuno YC, 10 punti; 1,2,2,3,2,ocs) e da Ita 428 Pelle Rossa di Giani Riccobono (11 punti; dnc,3,1,1,3,3). Quarto posto per Ita 358 Arpione con Michele Potenza (Sez. Vel. Anzio; 21 punti, 3,4,4, 4,7,6), seguito da Ita 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (24 punti; 6,8,3,6,8,1)
Le regate nel golfo di Anzio valide per l’Invernale della Flotta J24 più numerosa proseguiranno dopo la pausa per le festività nelle giornate del 15 e 29 gennaio, 12 e 26 febbraio e 12 marzo mentre quelle per il Trofeo Roberto Lozzi, articolato su cinque week end (dieci giornate) si svolgeranno nei fine settimana del 14 e 15 gennaio, 11 e 12 febbraio, 11 e 12 marzo. 


21/12/2016 18:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Al via la 12ª edizione della Totano’s Cup

La manifestazione prevede una regata per imbarcazioni a vela e un trasferimento in flottiglia per quelle a motore da Marina Cala de’ Medici fino all’Isola di Capraia

“Piu’ Vela per Tutti” IX Edizione Campionato Invernale Otranto 2017 – 2018

Quello di domneica è stato un inizio impegnativo per le 15 barche in acqua, poiché il mare era formato e il vento non scendeva sotto i 18 nodi

Sabato 21 ottobre al via La Cinquanta del Circolo Nautico Santa Margherita

A Caorle anche Michele Zambelli che sarà alle ore 21.00 presso l’Aula Magna Parrocchiale per un incontro aperto a tutti dal titolo “Il mio Oceano”

Alla Fraglia Vela Riva il Trofeo Torboli

Si confermano primi Demurtas e Cesana. Domenica disputate altre due prove con vento da nord

Fincantieri: al via i lavori in bacino della sesta unità per Viking

La nave, la cui consegna è prevista nel 2019, si posizionerà nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni

Match Race Internazionale l’Argentario è pronto a ben figurare

La squadra del CNVA, nelle acque dell’Argentario, affronta quotati campioni internazionali nell’ evento di match race di Grado 2

La Coppa Italia d’Altura cambia pelle e sceglie Riva di Traiano per il 2018

Una nuova formula, con il Circolo vincente che sceglierà la sede per il 2019, e nuove date per le regate, che si svolgeranno a metà luglio 2018

Tavolo tecnico sullo sviluppo della nautica e della cantieristica

Inaugurato da Confindustria nella sede dei Nuovi Cantieri Apuania a Marina di Carrara.Necessità di fare sistema, qualificazione e supporto alle imprese,i temi messi in evidenza

Tu vuò fà o' catamarano

Joe Valia è il nuovo socio di C-Cat; grande appassionato di barche e navigazione, con due giri del mondo a vela alle spalle di cui il primo su un vecchio 13 metri quando non aveva ancora 18 anni

Hilton Molino Stucky sul podio della IV edizione della Venice Hospitality Challenge

A bordo di Pendragon VI anche il Campione Olimpionico Antonio Rossi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci