mercoledí, 23 gennaio 2019

J24

Il J24 La Superba della Marina Militare è campione d’Inverno ad Anzio e Nettuno

il j24 la superba della marina militare 232 campione 8217 inverno ad anzio nettuno
Redazione

Per la sempre più agguerrita Flotta J24 di Roma, quello che si è appena concluso è stato un week end denso di regate divertenti e combattute, valide sia per come ultime della prima manche del 44° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno (che si chiude così con otto prove valide) che come prime del Trofeo Lozzi, la manifestazione voluta dalla Flotta J24 romana per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso (la prima tappa non si era disputata per assenza di vento). 

Se Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Vincenzo Vano, Francesco Picaro, Alfredo Branciforte, e Francesco  Linares che in alcune tappe sostituisce Simone Scontrino si è aggiudicato la vittoria della prima manche dell’Invernale di Anzio-Nettuno grazie a sei vittorie di giornata (8 punti; 1,1,1,4,1,1,1,4), il dominatore del fine settimana è stato ITA 216 Junpin’ Jack Flash timonato da Federico Miccio, coarmato dallo scottista Alessio Cervellin in equipaggio con Wilson Villa a prua, Fabio Farruggia alle drizze e Marco D’Aloisio alla tattica (in sostituzione di Alfredo Posillipo solo in questo week end), protagonista di tre vittorie, due nel Trofeo Lozzi e una nell’unica prova dell’Invernale.

“Sabato, un maestrale a 22 nodi e un mare piatto hanno aperto ufficialmente il Trofeo Lozzi.- spiega Federico Miccio -I dieci equipaggi partecipanti non sono sembrati per nulla intimoriti dal vento forte e, anzi, si sono divertiti, bordeggiano a distanze ravvicinate, alternandosi nella posizione di testa nelle tre tiratissime regate di giornata.”

Nella prima prova Junpin’ Jack Flash ITA 216 vince lungo lo stacchetto finale su ITA 36 Fletcher Lynn di Stefano Renoglio. Terzo Enjoy 2 ITA 458 di Luca Silvestri. Nella seconda regata è stato sempre Junpin’ Jack Flash a tagliare per primo il traguardo, ma è stato costretto ad abbandonare subito dopo per un infortunio dello scottista Alessio Cervellin. Seguono in seconda posizione Enjoy 2 ITA 458 e American Passage ITA 487 del Capo Flotta Paolo Rinaldi. La terza regata si è chiusa con la vittoria di American Passage ITA 487, seguita da Enjoy 2 ITA 458 e Fletcher Lynn ITA 36.

“Nella giornata seguente lo scenario si è presentato decisamente diverso. Il vento leggero tra i 4 e i 5 nodi oscillava tra il Levante e lo Scirocco, per poi stabilizzarsi a Ostro permettendo al Comitato di regata di posizionare il campo e alzare l’avviso.- ha proseguito Miccio -I ventidue equipaggi J24 sono partiti regolarmente lungo la linea di partenza, disegnata con cura dal paziente ed esperto Mario de Grenet, dando inizio all’ottava regata del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno. Gran parte della flotta ha scelto il bordo di sinistra mentre il vento è ruotato a destra e si è presentato a macchie lungo il campo di regata, così è stato Enjoy 2 a presentarsi per primo alla boa di bolina, seguito da noi di Junpin’ Jack Flash, e da Pelle Nera ITA 447 di Paolo Cecamore. Il primo si è allungato sotto spi sul lato sinistro del campo, noi, secondi siamo rimasti centrali, inseguiti da Pelle Nera che ha scelto il lato di destra. Alla boa siamo arrivati prima noi superando Enjoy 2. Lo stesso è accaduto all’ultima boa di bolina dove abbiamo girato con largo anticipo sul secondo, volando verso il traguardo con un unico bordo di spi e con netto distacco su ITA 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri, ITA 487 American Passage e La Superba, questa volta quarto. Junpin’ Jack Flash vince così la sua prima regata nella 44° edizione del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno che, sommata alle due vittorie del giorno precedente in occasione del Trofeo Lozzi, fanno il TRIS.”

Dopo otto prove e due scarti cala così il sipario sulla prima manche del tradizionale Invernale ben organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d’Anzio e del Marina di Nettuno.

Alle spalle di  Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare (8 punti; 1,1,1,4,1,1,1,4) e protagonista di un sorpasso proprio nella giornata conclusiva, ha chiuso il giovane equipaggio di Ita 385 J Giuditta formato dal timoniere Riccardo Aleandri, Antimo Bruno alla tattica e scotte, il prodiere Fulvio Marchionni, e il due e tre Fabio Di Bartolomeo e Vito Esposito Quest’anno, a questi ragazzi che regatano insieme da oltre cinque anni, per farle fare esperienza in vista del Campionato Italiano a Cervia si è aggiunta un’altra giovane, Fabiana Onori (LNI Anzio 31 punti; 3,3,10,1,6,6,11,2).

Al terzo posto della prima manche si piazza Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore (CDVR, 39 punti; 2,4,12,11,3,3,5,11) seguito da Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (sez V.Anzio; in equipaggio con, da prua a poppa, Caterina Spagnolo, Domenico Spoletini sostituito nella giornata da Flavio Rosati , Gianpaolo Bono, Gabriele Nostro; 42 punti, 5,5,7,15,11,2,2,10) ex aequo con Ita 501 Avoltore di Massimo Mariotti (CNV Argentario, 42 punti; 10,6,5,2,4,8,7,12).

La seconda manche del Campionato Invernale di Anzio e Nettuno inizierà nel fine settimana del 19 e 20 gennaio 2019 e proseguirà il 3 e 17 febbraio, e il 3 marzo (eventuale recupero sabato 16 febbraio 2019). In programma anche numerosi eventi collaterali a terra con il consueto pasta party del dopo regata (presso il CdV Roma) e i seminari a tema che si svolgeranno durante tutto il periodo del Campionato.

Per quanto riguarda, invece, il Trofeo Lozzi, si tornerà in acqua nei fine settimana del 19 e 20 gennaio, 16 e 17 febbraio e 2 -3marzo.

 


19/12/2018 11:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Otranto: IV regata "Più Vela per Tutti"

Il campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ continua a singhiozzo per via del meteo che regala sempre condizioni estreme, bufere di vento o calma piatta

Invernale Riva di Traiano: pioggia e vento per due belle regate

Tevere Remo Mon Ile continua a dominare la classe Regata, mentre Malandrina non lascia spazio a nessun rivale in Crociera

Spindrift 2 partito per il Jules Verne Trophy

Per conquistare il Jules Verne Trophy devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Un mistero dietro il naufragio agli scogli della Meloria?

La Guardia Costiera indaga perché non convinta delle spiegazioni dello skipper francese. Imperizia o traffici illeciti?

Riva di Traiano: domenica riparte l'invernale

Nella classe regina, la Regata IRC, è Tevere Remo-Mon Ile la barca da battere

Ferretti Group protagonista al Boot 2019

Inizio d’anno sfavillante per Ferretti Group e le sue incredibili novità, svelate per la prima volta al BOOT, il più importante appuntamento nautico della stagione invernale, in programma a Düsseldorf dal 19 al 27 gennaio

FIV: stage Nacra 15 a Cagliari dal 7 al 10 febbraio

Il settore giovanile della Federazione Italiana Vela ha programmato, in collaborazione con la III Zona, a Cagliari presso il Windsurfing Club Cagliari, per i giorni 7-10 febbraio uno Stage per la classe Nacra 15

Trofeo Jules Verne: per Spindrift è record all'Equatore

Inizia bene il tentativo di Spindrift 2 di conquistare il Trofeo Jules Verne con un primo passaggio record all’Equatore, attraversato oggi 21 gennaio alle 07h45 UTC

Campionato invernale di Napoli, domenica il Trofeo Martinelli

Quinto appuntamento con il Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, edizione 2018-19, la 48 esima della rassegna velica partenopea

La Fremm “Carlo Margottini” in missione nell’Oceano Indiano

Il 17 gennaio, la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carlo Margottini è partita dalla base navale di La Spezia, per iniziare una campagna navale che la vedrà impegnata in Oceano Indiano, Medio Oriente e Mare Arabico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci