venerdí, 6 dicembre 2019

VELA OLIMPICA

Genova, World Cup Series: tre equipaggi italiani in Medal Race

genova world cup series tre equipaggi italiani in medal race
redazione

Un bel sole primaverile con una brezza tesa di ponente tra i 6 e gli 8 nodi ha regalato oggi un assaggio di ciò che Genova può offrire agli appassionati di vela e concesso agli oltre 700 velisti giunti qui da ogni parte del mondo di concludere belle regate utili a scrivere le classifiche che, nelle tre classi ‘veloci’, stabiliscono quali saranno gli equipaggi ad entrare nella Medal Race: la regata finale a punteggio doppio riservata ai migliori 10 di ogni classe.
 
L’Italia sarà domani ben rappresentata, con tre equipaggi nei top 10. Nei Nacra 17 non è raro trovare i Campioni del Mondo in carica Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), quinti in generale grazie ai tre terzi ed un secondo posto odierno, e Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare), quarti con ben due primi posti nella serie – le arie leggere sono una specialità del timoniere triestino. Per la prima volta, invece, accedono alla Medal Race di una tappa di World Cup Series nella classe 49er FX Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela), rispettivamente di 23 e 21 anni, e lo fanno da prime in classifica.
 
“Siamo piuttosto emozionate di essere qui per la prima volta – dichiarano a terra Omari/Distefano – non ce lo aspettavamo nemmeno noi, però domani scendiamo in acqua per difendere il primo posto, anche se sappiamo che sarà difficile. Queste sono condizioni simili a quelle del golfo di Trieste a cui siamo abituate, anzi, oggi con 8 nodi eravamo oltre la media di 5 nodi instabili con cui ci alleniamo di solito, noi eravamo veloci e meglio di così non poteva andare. Già a Palma la regata era andata bene, e adesso abbiamo la conferma che con aria leggera possiamo fare bene.”
 
Dietro le triestine ci sono le danesi Ida Marie Baad Nielsen e Marie Thusgaard Olsen, e terze le olandesi Odile van Aanholt e Marieke Jongens. Alexandra Stalder e Silvia Speri (CN Bardolino/FV Peschiera) hanno partecipato proprio qui alla loro prima regata internazionale nella flotta degli FX, e chiudono dignitosamente nella flotta Gold in 22esima posizione lasciandosi alle spalle atlete con ben più esperienza di loro.
Negli skiff maschili, Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) terminano la settimana da 25esimi in classifica, mentre ai primi tre posti sono occupati dagli australiani David e Lachy Gilmour, seguiti dai neozelandesi Peter Burling e Blair Tuke e dai britannici James Peters e Flynn Sterrit.
 
Nella flotta Nacra 17 continua il buon momento per l’equipaggio romano composto da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela Roma) che sono 14esimi overall, davanti ai compagni di squadra, Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene), che chiudono in 17esima posizione. In testa alla classifica ad oggi ci sono i britannici Ben Saxton e Nicola Boniface, secondi Iker Marinez con Olga Maslivets (ESP) e terzi gli austriaci Thomas Zajac e Barbara Matz.
 
Domani continuano le regate finali per 470 maschili e femminili, Laser, Laser Radial e Finn, con diversi atleti italiani che scendono in acqua in zona Medal Race.
Nei 470 F troviamo l’equipaggio timonato dalla genovese Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) in terza posizione con un secondo, un nono ed un terzo posto; ed Elena Berta con Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) ottave con i parziali 9, 19, 7.
 
Sono in ottava posizione anche i ragazzi genovesi dello Yacht Club Italiano, Matteo Capurro e Matteo Puppo, con i parziali odierni 13, 8, 9; mentre si trovano più distanti, in 35esima posizione Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) con 31, 21, 13.
 
Giornata di successo per i Laser Standard italiani, che – dopo la vittoria di ieri di Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) – continuano a conquistare prove: una va a Matteo Guardigli (Circolo Velico Ravennate) e un’altra a Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza). Al 12esimo posto in generale, a soli 3 punti dal decimo, si trova Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) con una buona serie di risultati che comprendono anche un primo ed un secondo posto, oggi registra invece un settimo e scarta un 57esimo; Coccoluto è poco distante, 18esimo.
 
Tra le ragazze del Laser Radial, con la classifica dominata dalla cinese Dongshuang Zhang, Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) è 15esima con 8, 8 e 9 come risultati di oggi, a nove punti dal decimo qualificato; Carolina Albano (Reale YCC Savoia) è 21esima con i parziali di 14, 15 e 13.
 
Altre tre prove anche oggi per i Finn, con Federico Colaninno (YC Gaeta) in settima posizione con i parziali 13, 4, 10, mentre Matteo Iovenitti (CC Aniene) è 14esimo con 15, 6, 12. In testa alla classifica troviamo ancora il giovane finlandese Oskari Muhonen, seguito dallo spagnolo Alex Muscat e dal brasiliano Jorge Zarif.
 
Domani la prima Medal Race è  quella dei 49er FX programmata per le 10,10, seguirà quella dei 49er alle 10,52 ed infine i Nacra 17 alle 11,35. Tutte e tre le prove finali a punteggio doppio saranno trasmesse live sulla pagina Facebook o sul canale YouTube di World Sailing. Al termine di ogni regata i primi tre classificati verranno premiati appena usciti dall’acqua nelle “Wet Cerimonies”, una caratteristica delle World Cup Series.
Le altre classi regateranno secondo programma con partenza alle 10.
 
Da non perdere le due dirette di RaiSport+HD condotte da Giulio Guazzini che racconterà i momenti migliori delle due giornate finali, domani, sabato 20 aprile dalle 16,45 alle 17,55 e domenica dalle 17,30 alle 18,30. In studio da Genova con Guazzini, il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, il presidente dello Yacht Club Italiano Nicolò Reggio e l’atleta delle Fiamme Gialle Francesco Marrai.

 


19/04/2019 22:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: si fa subito sul serio

Con un vento dai 16 ai 18 nodi le regate sono state bellissime. Sorridono Vulcano 2 (Regata), Soul Seeker e Malandrina (Crociera) e Moi e Toi (Coastal Race)

Invernale Traiano: si “ricomincia da tre”

Dopo due giornate saltate per le Allerta meteo della Protezione Civile, domenica 1° dicembre le 51 barche iscritte all’Invernale scenderanno finalmente in acqua

Argentario: Air Bada (IRC) e Galahad (ORC) guidano le classifiche

3° Campionato Invernale dell'Argentario e 1° Campionato Invernale Unificato della Costa d'Argento. Il punto della situazione dopo le prime due giornate

Dal carcere alla vela: il concreto percorso riabilitativo promosso da New Sardinia Sail

Sono 6 i ragazzi dell’istituto di Giustizia Penale in gara nel campionato invernale di vela con New Sardiniasail

Auckland: dal 3/12 lo Hyundai World Championships 2019

Warm-up del Mondiale con l’Oceania Championship: buone sensazioni dalla vela azzurra. In acqua le classi 49er, 49er FX e Nacra 17

Concluso l'Autunnale di Lignano

Allo Yacht Club Lignano concluso il 31° Campionato Autunnale della Laguna e il 7° Trofeo Autunnale del Diporto all’insegna del sole e della bora

Ucina: cresce la protesta dei Porti Turistici contro l'aumento dei canoni concessori

Il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, chiede di inserire uno specifico emendamento nella legge di bilancio

Flash - Il Christmas Match Race di Trieste va a Ettore Botticini

Il Christmas Match Race, match race internazionale di grado 2, organizzato dalla Lega Navale Italiana di Trieste ha visto la vittoria del portacolori del Circolo Nautico della Vela Argentario

Brest Atlantiques: Edmond de Rothschild a meno di 1000 miglia da Brest

Se le previsioni si confermeranno, il maxi-trimarano allestito da Ariane e Benjamin de Rothschild potrebbe fare il suo ingresso nel porto di Brest al più tardi il mercoledì mattina

Trofeo Jules Verne: partito il tentativo di Spindrift 2

Spindrift 2 ha passato la linea di partenza del Jules Verne Trophy martedì 3 dicembre 2019 alle 20h 55' 54" UTC per iniziare la lunga rotta di ben 21.600 miglia intorno al mondo alla ricerca del record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci