domenica, 21 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

dolphin    optimist    melges32    match race    regate    middle sea race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente   

GC32

GC32 Racing Tour: arrivano anche i kiwi

gc32 racing tour arrivano anche kiwi
redazione

Non importa la distanza… un secondo team dall’altra parte del mondo ha annunciato che parteciperà al circuito europeo GC32 Racing Tour, al debutto alla fine di maggio in acque italiane, a Riva del Garda.
Il neozelandese Simon Hull e il suo Frank Racing conoscono bene il multiscafi ad alte prestazioni visto che negli ultimi nove anni hanno navigato a bordo del trimarano ORMA 60 che con il nome di Géant e sotto la guida del francese  Michel Desjoyeaux conquistò le due transatlantiche in solitario per eccellenza: la Route du Rhum e The Transat. Subito dopo l’acquisizione la bacheca di Simon Hull si è arricchita di nuovi trofei, conquistati in regate come la New Zealand Coastal Classic, e ha stabilito nuovi record come quello fra le Fiji e Noumea, prendendo parte anche a eventi australiani come ad Airlie Beach e Hamilton Island. 
Hull dice che ha seguito con estremo interesse l’evoluzione dei catamarani della Coppa America diventati completamente foiler e, per la sua passione per le nuove tecnologie nella vela ha sperimentato il foiling in prima persona: “Mi piace la velocità e per me il foiling è un’evoluzione naturale, un buon modo per imparare.”
Progettato da Martin Fischer, ora coordinatore del design del Challenger of Record per la 36ma Coppa America Luna Rossa, il GC32 si adatta perfettamente alle esigenze di Hull essendo pensato per  gli owner-driver, con vele morbide tradizionali in luogo delle ali rigide, nessun sistema idraulico, nessun ciclista e la possibilità di un facile trasporto. Un mezzo che è comunque in grado di esprimere velocità di punta superiori ai 30 nodi e di volare con meno di 10 nodi di vento. “Sono delle piccole barche bellissime, su cui si può navigare con l’esperienza. E’ un po’ di tempo che navigo solo su derive o su grandi multiscafi… non sono certo barche asciutte, ma per il GC32 ti devi mettere la  cerata stagna…”
Per Hull e Frank Racing il GC32 Racing Tour inizierà in bellezza, con la partecipazione alla prima, storica, edizione del Mondiale GC32 dal 23 al 27 maggio prossimi in una delle capitali della vela, Riva del Garda. Con una flotta intorno alle venti barche, il campionato costituirà il più affollato evento della classe dei catamarani monotipo e Hull non ha problemi ad ammettere che non sarà una sfida semplice: “Il Mondiale sarà tosto dato il numero di barche e con le partenze al lasco…”
Hull resterà in Europa per prendere parte anche al GC32 Racing Tour che permetterà al suo team di visitare alcune delle più belle località per la vela. Il Mondiale a Riva del Garda, ad esempio. “Sembra un luogo magnifico con tanto vento e poca onda… sarà molto divertente.” Dice il neozelandese.
Poiché la Nuova Zelanda lo scorso anno ha vinto la Coppa America proprio su dei catamarani foiling, non sarà un problema trovare bravi velisti da multiscafo per il suo Frank Racing. Uno è suo figlio Harry, e ci saranno anche Guy Endean, Stu Dodson e Josh Salthouse, che provengono tutti da famiglie mondo note nel mondo della vela kiwi. Dodson non potrà fare parte del team al Mondiale, essendo a bordo di Oman Air e sarà rimpiazzato dall’esperto di match-racing neozelandese Will Tiller. 
Frank Racing potrà anche essere uno dei nuovi arrivati nel circuito GC32 Racing Tour, ma senza dubbio può contare su velisti che hanno già maturato due anni di esperienza nella classe GC32. Hull ha portato il suo GC32 nel Queensland, in Australia, dove ha partecipato a una edizione molto dura dell’evento di Airlie Beach, con oltre 30 nodi di vento e una corrente di 4-5 nodi, che dice hanno messo a dura prova sia la barca che gli uomini. Il che non ha fermato Hull e il suo equipaggio, che si sono poi cimentati nelle condizioni perfette della Hamilton Island Race Week, dove si sono aggiudicati il titolo di campioni Australiani di Multiscafi.
Prendendo parte al GC32 Racing Tour, Hull spera di migliorare e imparare ancora qualcosa sui catamarani volanti. “Anche solo rivedere tutte le routine di bordo e le manovre è molto utile. Cerchiamo sempre di affinare le nostre capacita e di migliorare, trovando nuovi e migliori modi di fare le cose. E poi ci sono eventi in località molto belle, quindi per noi è una buona scusa per venire in Europa durante l’inverno (australe) e regatare in luoghi diversi. Non ho mai regatato in Europa…”
Nel 2018 il GC32 Racing Tour visiterà Villasimius in Sardegna, non lontano dalla base di Luna Rossa di Cagliari, Palma di Maiorca per la Copa del Rey MAFPRE, l’evento multi-classe più famoso e numeroso del Mediterraneo, oltre a Lagos nell’Algarve portoghese e Tolone, sulla costa francese.
A breve verranno annunciati altri team partecipanti al circuito.


13/04/2018 19:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci