sabato, 19 gennaio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    campionato invernale riva di traiano    naufragio    trofeo jules verne    federvela    nacra 15    velista dell'anno    nautica    campionati invernali    dinghy    america's cup    ambiente    clima    porti    windsurf    formazione    dragoni    420   

AMBIENTE

Friend of the Sea e fair-fish insieme per il benessere dei pesci grazie a Open Philantropy Project

Friend of the Sea, certificazione internazionale che attesta la sostenibilità ambientale dei prodotti da pesca e acquacoltura, e l’associazione fair-fish international ricevono un grant da Open Philanthropy Project, prestigiosa organizzazione americana con base a San Francisco, per promuovere i principi di benessere animale tra le aziende di acquacultura certificate Friend of the Sea.
Il progetto, della durata di due anni, consiste nella verifica da parte di un team dedicato di ricercatori - FishEthoBase - dello stato del benessere dei pesci presenti negli allevamenti già certificati Friend of the Sea.
I risultati ottenuti tramite l’osservazione diretta dei metodi e delle pratiche di allevamento vigenti si tradurranno in raccomandazioni tagliate su misura per ogni singola azienda certificata. Tali raccomandazioni potranno essere utilizzate per sviluppare i criteri di benessere animale, di cui si valuterà l’inserimento all’interno nello standard Friend of the Sea. Friend of the Sea e fair-fish si impegnano inoltre a condividere i risultati della loro ricerca nell’ambito di eventi pubblici, conferenze accademiche e di settore.
“Friend of the Sea vuole introdurre gradualmente i requisiti di benessere dei pesci nella sua certificazione” spiega Paolo Bray, fondatore e direttore di Friend of the Sea. “Il benessere animale è strettamente legato alla sostenibilità ambientale ed è parte integrante di quello che i consumatori si aspettano da un’azienda di acquacoltura responsabile”.
Secondo una definizione di FishEthoBase, il benessere dei pesci è garantito quando al pesce è consentito vivere al massimo del potenziale della specie a cui appartiene e sviluppare la propria individualità. Nel tempo, numerose campagne di sensibilizzazione hanno portato all’introduzione dei principi di benessere animale nella legislazione di diversi stati europei e non, come accaduto in Svizzera, ad esempio, nel 2008.
Nonostante i passi in avanti, il benessere dei pesci è sempre stato considerato un aspetto di secondaria importanza. Studi recenti hanno confermato che anche le specie acquatiche, come altre specie animali, sono senzienti e aperto la strada ad una nuova ondata di iniziative in favore del benessere animale, come nel Regno Unito, dove il Ministro dell’Ambiente Michael Grove ha di recente promosso una proposta di legge che mira a cambiare la normativa vigente, riconoscendo agli animali la facoltà di sentire dolore.
“Da oltre 20 anni, fair-fish international si batte per il rispetto dei bisogni naturali dei pesci tenuti in cattività” ha commentato Billo Heinzpeter Studer, fondatore e direttore di fair-fish international e responsabile scientifico del grant. “Tuttavia, gradualmente, le cose hanno cominciato a cambiare. Insieme ad altre organizzazioni internazionali come Friend of the Sea, abbiamo iniziato a scambiarci riflessioni e obiettivi e stiamo adesso lavorando per rendere i produttori più consapevoli dell’importanza del benessere animale”.
Il progetto di ricerca congiunto Friend of the Sea e fair-fish international verificherà la performance delle aziende di acquacoltura certificate secondo alcuni parametri base di benessere animale applicati ai pesci: la qualità dell’acqua e dell’ambiente, lo stato comportamentale e fisiologico, l’alimentazione e la formazione del personale.
Il primo turno di visite sul campo inizierà nel mese di gennaio 2018 e coinvolgerà gli allevamenti situati in Italia, Croazia, Spagna, Turchia, Grecia e Australia.


17/01/2018 16:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Exxpedition: un giro del mondo a vela per sole donne contro la plastica

Partirà dall’Inghilterra l’eXXpedition Round the World 2019-2021, spedizione oceanica in barca a vela tutta al femminile che circumnavigherà il globo per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sull’enorme impatto delle sostanze plastiche sugli oceani

America's Cup: Panerai sponsor di Luna Rossa

Lasciate le vele d'epoca, cui aveva lungamente legato il proprio nome, Panerai approda alla teconologica America's Cup a bordo di Luna Rossa

Windsurf: il titolo italiano overall a Dario Mocchi

Dario Mocchi ITA-8080 conquista il titolo OVERALL bissando il successo del 2017. Prima delle donne Bruna Ferracane ITA 712

Varato l'Audace, l'Explorer Yacht di Andrea Merloni

Due discoteche, una Land Rover, una moto e una Penthouse a 15 m sul livello del mare. Ecco lo yacht dell’ex presidente Indesit progettato da Floating Life insieme allo Studio Sculli e costruito dal Cantiere delle Marche

Le "Nozze d'Argento" del Velista dell'Anno FIV

XXV edizione e Nozze d'Argento per "Il Velista dell’Anno FIV", ideato, promosso e organizzato da Acciari Consulting e dalla FIV

Cavallo Pazzo II guida l'Invernale del Circeo

Dopo sei prove in testa c'è Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli, seguito da Vahinè 7 il First 45 di Francesco Raponi, terzo Le Cage Aux Folles l’XP 33 di Mario Bellotti

Spindrift 2 partito per il Jules Verne Trophy

Per conquistare il Jules Verne Trophy devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Dinghy: a Torre del Lago il Trofeo Valentin Mankin

Tutto pronto per il Trofeo Valentin Mankin. Attesi oltre 50 Dinghy a Torre del Lago Puccini il 19 e 20 gennaio per la quinta edizione della "Nazionale Spontanea"

Un mistero dietro il naufragio agli scogli della Meloria?

La Guardia Costiera indaga perché non convinta delle spiegazioni dello skipper francese. Imperizia o traffici illeciti?

Sanremo: ripreso l'Invernale West Liguria

E’ iniziata sabato 12 gennaio la terza tappa del trentacinquesimo Campionato Invernale West Liguria, ovvero l’ “Inverno in regata”, organizzato dallo Yacht Club Sanremo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci