sabato, 25 maggio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

1000 vele per garibaldi    tp52    gc32    attualità    cnsm    circoli velici    melges 20    star    regate    optimist    marevivo    alinghi    cambusa    vela olimpica   

470

Francia e Svezia brillano agli Europei 470

francia svezia brillano agli europei 470
redazione

Due medal race, corse in perfette condizioni mediterranee, hanno concluso l’edizione 2019 del Campionato Europeo 470, svoltosi nelle acque prospicienti il Marina degli Aregai con l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo. 

Alla vigilia della finale, sia le classifiche del gruppo maschile che femminile, erano così serrate da dare a tutti gli equipaggi la chance di andare a medaglia.

Dopo un’attesa di qualche ora, poco prima delle 14.00 il vento da ponente si è stabilizzato, permettendo al Comitato di Regata di dare il segnale di partenza per le medal race su un corto percorso a bastone, che sono state portate a termine in meno di mezz’ora.

 

Le prime ad aprire sono state le donne, con una partenza molto tirata, tanto da far registrare due equipaggi in anticipo sulla linea. Le francesi Camille Lecointre e Aloise Retornaz hanno subito preso la testa, controllando attentamente le rivali più pericolose, ossia le olandesi Afrodite Zegers/Lobke Berkhout e le polacche Agnieszka Skrzypulec e Jolanta Ogar, mentre le britanniche Hannah Mills e Eilidh McIntyre faticavano a uscire dalla metà del gruppo. Alle spalle delle francesi, già medaglia di bronzo ai giochi di Rio 2016, che hanno girato in testa tutte le boe del percorso, si accendeva la lotta per le posizioni di rincalzo, con le olandesi e le polacche a scambiarsi di posto. Finire seconde non è bastato al duo Skrzypulec/Ogar, come non è bastato alle terze, le tedesche Nadine Boehm/Ann-Christin Goliass per salire sul podio, mentre grazie a un miglior punteggio acquisito nelle regate di flotta, Mills/McIntyre e Zegers/Berkhout con un quarto e un quinto hanno ottenuto l’argento e il bronzo. “E’ stata una medal race difficile, specialmente in partenza, ma molto bella.” Ha dichiarato a caldo la timoniera francese Camille Lecointre. “Dovevamo navigare bene, pensare alla nostra regata e tenere d’occhio le avversarie, soprattutto nella seconda parte. Siamo molto felici.”

 

Qualche minuto per dare modo alle donne di festeggiare e il Comitato di regata ha iniziato la procedura di partenza per gli uomini, dove la classifica era ancora più corta in termini di punti, con tutti e dieci i team in grado di salire sul podio.  I campioni mondiali e olimpici  australiani Mathew Belcher e Will Ryan entravano in finale con un vantaggio di cinque punti sui secondi, i campioni europei in carica svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergstrom, con gli spagnoli Jordi Xammar/Nicolas Rodriguez e i greci Greeks Panagiotis Mantis /Pavlos Kagialis, tutti molto vicini e tutti seri contendenti a una medaglia. Con un vento un poco più fresco, la partenza è stata molto intensa e tirata, con gli svedesi subito all’attacco in boa. Partenza dove gli austriaci David Bargher/Lukas Maehr sono incappati in una penalità. Alla prima boa di bolina, una collisione fra gli austriaci e i greci è costata una penalità anche ai medagliati di bronzo di Rio 2016 Mantis/Kagialis, togliendo loro ogni possibilità di chiudere nelle prime posizioni. Hanno invece dimostrato ottima velocità e senso tattico i neozelandesi Paul Snow-Hansen/Daniel Willcox, vincitori delle World Series di Genova, che ha permesso loro di chiudere al secondo posto alle spalle di Belcher/Ryan. Ma il ritorno più emozionante della medal race è stato quello realizzato dai francesi  Kevin Peponnet/Jérémie Mion, che pur essendo entrati al decimo posto in medal race, con il terzo parziale sono riusciti ad assicurarsi il bronzo. Gli svedesi Dahlberg/Bergstrom hanno chiuso quinti, un piazzamento che è valso loro il secondo titolo europeo consecutivo, con gli spagnoli Xammar/Rodriguez settimi e argento nel campionato.

“Pazzesco!” Hanno dichiarato gli svedesi, appena hanno capito di aver vinto. “E’ stata dura, c’era in gioco tutto. Abbiamo cercato di restare concentrati, sempre. E’ stata una settimana difficile, ma siamo felicissimi.”

 

Podio Europei 470

Donne

Oro - Camille Lecointre/Aloise Retornaz - FRA

Argento - Hannah Mills/Eilidh McIntyre - GBR 

Bronzo - Afrodite Zegers/Lobke Berkhout - NED

 

Uomini

Oro - Anton Dahlberg/Fredrik Bergstrom - SWE

Argento - Jordi Xammar/Nicolas Rodriguez - ESP

Bronzo - Kevin Peponnet/Jérémie Mion - FRA



Open maschile

1 - Mathew Belcher/Will Ryan - AUS

2 - Anton Dahlberg/Fredrik Bergstrom - SWE

3 - Paul Snow-Hansen/Daniel Willcox - NZL

 


15/05/2019 10:25:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giancarlo Pedote: che bel debutto tra gli Imoca 60!

Giancarlo Pedote ha fatto un colpo clamoroso aggiudicandosi il terzo posto al traguardo dell'evento, rendendosi così autore di un debutto straordinario sul circuito dei 60 piedi IMOCA

Caorle: parte domenica la 45^ edizione de La Cinquecento Trofeo Pellegrini

La regata, valida per il Campionato Italiano Offshore FIV con coefficiente 3.0, vedrà al via 32 imbarcazioni provenienti da Italia, Austria, Germania, Slovenia e Croazia, con ben 22 iscritti nella storica categoria 500x2

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini in California per la prima edizione della CA 500

La CA 500 copre un percorso di circa 500 miglia da San Francisco a San Diego: dopo la partenza, al largo del San Francis YC, la flotta dovrà passare a Nord della Farallon Light Island, prima di dirigersi verso San Diego

TP52, Minorca: Azzurra va subito al comando

Con un secondo e un primo posto rispettivamente nelle due prove disputate oggi, il TP52 Azzurra si porta subito al comando della classifica provvisoria del massimo campionato di vela professionistica

Europeo Weymouth: la gioia la regalano Maria Giubilei e Alexandra Stalder

Nei Nacra 17 Tita/Banti quarti, Bissaro/Frascari sesti, Ugolini/Giubilei primi nei Nacra 17 Under23, Stalder/Speri seconde nei 49erFX Under 23

Vela e solidarietà al Circolo Vela Bari

Ancora una volta si rinnova e si consolida il sodalizio tra il Circolo della Vela Bari e la Race for the cure, la corsa di sensibilizzazione organizzata dalla Susan G. Komen per la prevenzione e la cura del tumore al seno in

Weymouth, Europei Nacra 17 e 49er: continuano le buone prestazioni degli azzurri

Tita/Banti e Bissaro/Frascari nella Medal Race dei Nacra 17; Alexandra Stalder/Silvia Speri medaglia d‘argento Under23 nei 49erFX

Day 2 ad Arco della regata nazionale FIV 29er-Nacra 15

Tedeschi passati in testa alla regata nazionale 29er di Arco; Spagnolli-Cialti stanno dominando nei Nacra 15 Domenica la conclusione

Cambusa - La ricetta di Gianfranco Vissani: crudo misto di mare

Accostamenti arditi per il crudo di pesce proposto dal grande Chef Gianfranco Vissani. Però poi dal piatto scaturisce una sorprendente armonia di sapori che lascia stupefatti

Al Benetti Spectre il World Superyacht Awards

Simbolo dell’eccellenza del Made in Italy e progetto unico e inimitabile, M/Y “Spectre”, mega yacht di 69 metri, ancora una volta sul gradino più alto del podio, si aggiudica il World Superyacht Awards

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci