venerdí, 27 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

accademia navale    volvo ocean race    regate    nautica    dinghy    star    press    tp52    este 24    j24    porti    yacht club italiano    formazione    inquinamento marino    accademia navale livorno    mini6.50   

FRAGLIA VELA RIVA

Concluso il 36° Meeting del Garda Optimist: successo tutto italiano

concluso il 36 176 meeting del garda optimist successo tutto italiano
redazione

Una splendida giornata di sole ha permesso una memorabile conclusione della trentaseiesima edizione del Meeting del Garda Optimist, evento internazionale della vela giovanile, che quest’anno ha segnato il record assoluto di presenze con 1374 iscritti, provenienti da 33 paesi. Dopo tre giorni di tempo variabile o molto perturbato, e vento quasi sempre abbastanza leggero, domenica - giornata conclusiva della manifestazione organizzata dalla Fraglia Vela Riva in sinergia con Riva del Garda Fierecongressi, si è potuto ammirare un paesaggio magnifico arricchito della presenza in acqua di quasi 1400 velette, animate da giovanissimi velisti dai 9 ai 15 anni.
L’intrattenimento a terra è stato la vera novità del 36esimo Lake Garda Meeting Optimist, grazie alla partnership con Riva del Garda Fierecongressi. “Mettere a disposizione gli spazi del centro congressi è stata sicuramente una sinergia vincente, che ha permesso di offrire un benefit ulteriore ai partecipanti della regata, ai tecnici e alle famiglie. Oltre alle casette per lo shopping, è stata particolarmente apprezzata l’area Fit&Fun del Garda Wind Garda Village dove i ragazzi hanno potuto giocare, mangiare e stare insieme divertendosi anche quando il meteo non ha permesso loro di regatare” dichiara al termine dell’evento Giovanni Laezza, Direttore Generale della Società fieristico congressuale. L’organizzazione ha poi voluto premiare i coach con una cena a loro riservata: la figura dell’allenatore infatti è spesso lasciata nell’ombra “ma è fondamentale ricordare che queste persone sono anche degli educatori, non solo sportivi. Capirne i bisogni e le difficoltà potrebbe essere una nuova chiave di lettura per questa disciplina sportiva e noi siamo a disposizione per organizzare degli eventi formativi ad hoc, dando vita ad un vero Coach Forum abilitante e professionalizzante con esperti di varia natura” conclude Giovanni Laezza. La collaborazione tra Fraglia Vela Riva e Riva del Garda Fierecongressi si è confermata quindi vincente nel dare una ulteriore peculiarità al Meeting del Garda, che già detiene il Guinness World Record per numero di partecipanti.  

LE REGATE
CADETTI (305)
Concluse in tutto 6 regate sia per i cadetti, che per gli juniores con la soddisfazione di vedere tra i più piccoli una doppietta firmata Fraglia Vela Riva: gli allievi dell’allenatore Santiago Lopez Mosè Bellomi e Manuel De Asmundis sono riusciti a concludere rispettivamente al primo e secondo posto, dopo una serie di regate davvero appassionanti. Protagonista di questa sfida fino all’ultimo metro anche la prima femmina, Clara Lorenzi (CN Bardolino), terza assoluta davanti a Lorenzo Ghirotti (Fraglia Vela Malcesine). I primi tre hanno lottato fino all’ultima regata, finita proprio come nella classifica generale, con il terzetto nell'ordine. Quinto assoluto l’ungherese Kis-Szölgyémi, sesto il croato Pettener, settimo lo svizzero Lars Dittel, ottavo Vos Manuel Henk (FVMalcesine), nono Niccolò Pulito (Tognazi Marine Village) e decimo il danese Wolff. Undicesima assoluta e seconda femmina la norvegese Dokrød, che ha preceduto sul podio di categoria l’altra italiana Aurora Ambroz (JCCupa).

Grande felicità e soddisfazione per la Fraglia Vela Riva non solo per l'ottima riuscita della manifestazione, ma anche per i risultati ottenuti dai proprio piccoli atleti: ancora una volta gli allievi di Santiago Lopez hanno conquistato il podio di questo evento, che è anche una festa della vela giovanile e di tante famiglie di appassionati. Gli allievi di Santiago hanno iniziato a raccogliere ottimi risultati al meeting del Garda Optimist nel 2012 con la doppietta di Andrea Spagnolli e Tommaso Salvetta; nel 2013 Guido Gallinaro arrivò terzo;  doppietta femminile nel 2015 con Agata Scalmazzi ed Emma Mattivi ; Mattia Cesana vinse nel 2016 e Alex Demurtas conquistò il secondo posto lo scorso anno. 

JUNIORES
Gli juniores sono riusciti a ben recuperare le prove mancanti: peccato solo non essere riusciti a regatare con una gold fleet, che avrebbe visto a confronto diretto i migliori. Le due batterie rimaste indietro sabato per calo di vento hanno compromesso di raggruppare i primi 178 in un’unica finalissima. In ogni caso domenica si è riusciti a regatare sia la mattina con il vento da nord, che il primo pomeriggio con il vento da sud, entrato inizialmente con una bella intensità. Vincitore assoluto il campione del mondo in carica Marco Gradoni (Tognazzi Village), che con un’infilata di primi si è imposto con 5 punti di vantaggio sull’altro romano (CDVRoma) Davide Nuccorini, in costante crescita tecnica. Il lettone Martins terzo con 6 punti di distacco da Nuccorini.  Tripletta tedesca tra le femmine con Schlüter e Barth prima e seconda, rispettivamente quinta e settima in generale. Terza Catharina Schaaff. Prima delle italiane Maria Vittoria Arseni, quinta di categoria, già vincitrice lo scorso anno tra i cadetti.


01/04/2018 21:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Regate: largo ai Millennials

Simone Busonero, un ’97 di Orbetello, è il responsabile per la navigazione e per l’elettronica a bordo di Luduan. E fa la differenza

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

Wista Italy incontra il mondo della nautica a Genova presso lo Yacht Club

Convegno sul tema “Nautica da diporto: aggiornamenti giuridici, tecnici e fiscali. Novità e prospettive”

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci