venerdí, 24 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

volvo ocean race    nautica    guardia costiera    vela    veleziana    mini transat    trasporti    transat jacques vabre    foiling    platu25    j24    windsurf    cala de medici    campionati invernali   

ALINGHI

Alinghi vince il Bol d’Or Mirabaud per la settima volta

alinghi vince il bol 8217 or mirabaud per la settima volta
redazione

Una  regata disputata in eccezionali condizioni meteo e una vera sfida con il diretto concorrente Ladycat: Alinghi ha conquistato, ieri 17 giugno, sul lago di Ginevra la sua settima vittoria nel Bol d'Or Mirabaud. La 79a edizione della classica regata sul lago Lemano ha registrato quest'anno una partecipazione record di 567 imbarcazioni, tra le quali i 16 catamarani della classe M1, sui quali si confrontano i migliori team. Grazie al 'Bise', la tramontana svizzera che ha caratterizzato la regata per tutta la sua durata, Alinghi ha impiegato 5 ore e 11 minuti per completare il percorso di 66,5 miglia, tagliando il traguardo al primo posto assoluto, conquistando dunque anche la 'line honours' e sfiorando il record di percorrenza.
Al termine Ernesto Bertarelli ha dichiarato: "Complimenti a tutto il team per l'eccezionale risultato odierno. I ragazzi hanno vinto la 79a edizione del Bol D'or Mirabaud! E ‘ tata una regata fantastica, con il famoso 'Bise' più forte che mai e tutto il team molto concentrato sulla tattica e sulla conduzione della barca. La fortuna oggi c'entra poco. Congratulazioni anche a LadyCat e al suo equipaggio per essere stati un concorrente eccezionale in una regata eccezionale. Ogni anno la nostra sfida ci spinge reciprocamente a fare sempre meglio e questo è fantastico per lo sport. Vorrei fare un tributo speciale ad Arnaud Psarofaghis con il quale ho il piacere di condividere il timone sia nelle regate delle Extreme Sailing Series sia nel D35 Trophy, così come a tutto il team: Pierre-Yves Jorand, Nicolas Charbonnier, Nils Frei, Coraline Jonet, Yves Detrey e Joao Cabeçadas che oggi era a bordo come settimo membro dell'equipaggio. Lui normalmente fa parte del nostro staff tecnico a terra. e fa un lavoro eccezionale per garantire che la nostra barca sia in ogni momento al massimo! Grazie anche a Claudy Dewarrat e David Nikles: il loro contributo professionale è stato fondamentale per ottenere questa vittoria.
Complimenti ancora a tutte le barche che oggi hanno partecipato alla regata, molte delle quali sono ancora sul lago e navigano. Infine lasciatemi dire che sono veramente orgoglioso di essere il vice commodoro della Société Nautique de Genéve, il nostro Club che organizza ogni anno il Bol d'Or Mirabaud. Grazie anche a tutti i volontari che contribuiscono al successo di questo evento straordinario."
Alinghi parteciperà nei prossimi mesi a quattro eventi delle Extreme Sailing Series, prima di tornare al D35 Trophy, nel mese di settembre, per gli ultimi tre regate della stagione.
Il prossimo impegno agonistico del team sarà l'Act 3 delle Extreme Sailing Series a Madeira, dal 29 giugno al 2 luglio.

Classifica finale del Bol d'Or Mirabaud 2017:
1. D35 Alinghi: 5h11'00
2. M1 Ladycat powered by Spindrift Racing: 5h12'34
3. GC32 Realteam: 5:19:23
4. D35 Zen Too: 5h22'49
5. D35 Okalys: 5:23:54

Classifica generale provvisoria del D35 Trophy 2017 (il risultato peggiore viene scartato):
1. Alinghi: 4 punti
2. Zen Too: 11 punti
3. Ylliam Comptoir Immobilier: 13 punti
4. Swisscom: 17 punti
5. Mobimo: 18 punti


18/06/2017 11:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Progetto "PrimaVela": la Vela sul lago Maggiore

Vela GO è l’ente promotore ed organizzatore di “PrimaVela” che ha dato l’opportunità a una cinquantina di ragazzi dell'Istituto Marcelline di Arona di avvicinare una disciplina sportiva

Volvo Ocean Race: un fine settimana di fuoco

Gli appassionati che seguono la cartografia elettronica, le posizioni e le classifiche della Volvo Ocean Race saranno incollati ai loro schermi per vedere come evolverà la situazione e come sarà il prossimo report

Troostwijk, all'asta uno yacht e la storica "La Spina"

Questo tipo di lotti non sono una novità per Troostwijk che negli ultimi mesi ha indetto aste per diverse imbarcazioni e automobili di lusso.

La leggenda Loïk Peyron insieme ad altri grandi olimpionici sulla Star a Riva del Garda

Obiettivo: preparazione alla finale della Star Sailor League in programma dal 5 al 9 dicembre a Nassau, Bahamas

Nicolò Renna vince i Campionati Sudamericani Techno Plus

all’altra italiana Giorgia Speciale oro tra le femmine. Nel 2018 dovranno guadagnarsi la convocazione olimpica personale con i risultati conseguiti dopo 3 eventi internazionali

Sport di Mare e Inclusione: incontro pubblico a Lignano Sabbiadoro

Tiliaventum asd e Lo Spirito Di Stella Onlus si occupano da molti da molti anni di inclusione attraverso le discipline sportive di mare e l'occasione nasce dalla recente esperienza WOW - WheelsOnWaves

Testa a testa tra STIG e SIKON al Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

SIKON, del giapponese Yukihiro Ishida (con il maiorchino Manu Weiller alla tattica) è indiscutibilmente la “boat of the day” con un secondo e un primo posto come parziali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci