domenica, 5 febbraio 2023


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    the ocean race    foiling    porti    vendée globe    america's cup    tiliaventum    nomine    press   

52 SUPER SERIES

52 Super Series: Phoenix, consistenza da leader

52 super series phoenix consistenza da leader
redazione

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week mette in scena due regate entusiasmanti con condizioni strepitose, proprio come quelle di Phoenix della famiglia Plattner, che anche oggi hanno fatto due grandi regate. Quantum torna ai suoi livelli e Platoon tiene il passo.
Due prove entusiasmanti per la seconda giornata dell’ABANCA 52 SUPER SE-RIES Baiona Sailing Week, la consistenza e la forza di Phoenix sono da prima della classe. Nella prima regata, il team che risponde agli ordini tattici di Tom Slingsby, non parte bene, ma quando il gioco si fa duro, i duri rientrano e non mollano mai, Quantum e Platoon vogliono la vetta, ma Phoenix è li. E allora, nella seconda prova, per dimostrare che stanno meritando la vetta della classifi-ca generale, arriva un’altra vittoria, la seconda su 4 regate disputate. Quantum chiude in seconda posizione e si prende anche l’argento parziale di tappa, Alegre è terzo con rendimento troppo instabile per scalare la classifica. Dopo due gior-nate, i big Quantum e Platoon sembrano i più consistenti dopo Phoenix. Vayu, Interlodge e il campione in carica Sled, possono dire la loro, staremo a vedere, c’è ancora molto da fare.

Cronaca della giornata.
Il Comitato di Regata, capitanato da María Torrijo lancia la prima manche di giornata alle 13.05 con un vento da 330° con punte a 18 nodi. Vayu, senza alcun timore va a sinistra, Interlodge estremo a destra Phoenix e Quantum centrali, Sled e Platoon molto vicine. Una regata basata sulla velocità, max speed per arrivare in testa alla boa di bolina, Interlodge, Sled e Alegre le più veloci. Interlodge partendo dall’estremità della barca del comitato e si è staccato subito per condurre in virtù della brezza che ha girato di 20 gradi a destra, favorendo anche Sled e Alegre. La brezza torna di nuovo a sinistra sulla successiva bolina e Quantum supera Interlodge, mentre Phoenix, passata al quarto posto, superando Interlodge nell’ultima poppa, prende il terzo per mantenere il comando della tappa. Doug DeVos e il team Quantum Racing vincono la terza prova della ABANCA 52 SUPER SERIES Sailing Week. Un grande recupero ha permesso Phoenix di arrivare terza sul traguardo e mantenere la testa della classifica.
Nella seconda prova, il vento sale ancora, punte di 23 nodi per la quarta prova dell’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week. Phoenix continua a far sul serio, è una bella battaglia con Quantum e Platoon, i top team si sono sve-gliati anche grazie alle condizioni più maschie rispetto a ieri. Giornata difficile, dura da gestire se non si è allenati, Sled ne sa qualcosa, non ha il passo di ieri. Bisogna stare in fase col vento come nella prima prova di giornata. Phoenix di-mostra di essere in forma smagliante, planate oltre il 20 nodi, proprio un bel ve-dere. Quantum e Alegre combattono per la seconda posizione, una bolina molto tecnica. Ultimo lato per Phoenix che sembra aver una marcia in più rispetto agli altri. Se va in difficoltà dopo la partenza, recupera sempre, merito dei lavori fatti in cantiere o del suo team? Due primi e due terzi posti sono una media altissima per la barca della famiglia Plattner. Seconda piazza per Quantum, terzo un ritro-vato Alegre di Andy Soriano.
Sfortunatamente il team Provezza di Ergin Imre ha dovuto saltare entrambe le regate di oggi dopo che il montaggio dello strallo è fallito martedì, ma sperano di tornare a correre domani.

“È bello passare una bella giornata dopo ieri. Ma poi, come ha detto stamattina uno dei ragazzi sulla barca, “ieri è stato molto peggio di quanto non fosse in realtà” e sono d’accordo perché siamo molto critici con noi stessi. Siamo sempre alla ricerca di ciò che possiamo fare meglio. E oggi non è stato diverso da questo punto di vista”.

Sorride Terry Hutchinson, tattico di Quantum Racing,

“Amico, questo campo di regata è fantastico. È impegnativo. È difficile. Guadagni con le tue buone regate e guadagni ugualmente con le tue cattive regate. E quindi penso che sia un ottimo posto per venire e correre. Sono venuto qui molti, molti anni fa con John (Kostecki) Rossco (Ross Halcrow, Platoon) e “Cheese” (Dirk De Ridder, Platoon) per allenarmi con il programma illbruck di Vigo e ricordo che era bellissimo. È un posto fantastico per correre”.

Cameron Dunn, lo stratega kiwi di Phoenix, ha ammesso di essere “uscito di prigione” alla prima regata per il terzo posto, ma afferma che il design di Botin sta andando veloce:

“Abbiamo sbagliato molto la prima metà della prima regata, ma poi abbiamo sbagliato la seconda metà e quindi ha funzionato. Poi la seconda prova è stata davvero fantastica. La barca andava davvero veloce e una volta preso il comando siamo riusciti a scappare”.

Dunn ricorda:

“C’è stato un enorme spostamento a destra nella parte superiore del primo lato della prima regata e ci siamo sbagliati. Stavamo solo cercando aria pulita per lasciare che la barca facesse il suo lavoro, ma al secondo lato è tornata a sinistra e ci siamo entrati e siamo tornati in gara. L’atmosfera a bordo è fantastica. Dopo una rimonta del genere e poi vincendo la seconda sei piuttosto felice. Siamo fiduciosi l’uno nell’altro, il nostro lavoro di equipaggio è buono e sappiamo che abbiamo tre giorni molto difficili in arrivo e in questa flotta può essere molto difficile regatare”.

Francesco “Checco” Bruni (ITA) tattico di Sled (USA):

“Oggi c’erano veramente condizioni molto difficili, nella prima regata abbiamo buttato via un secondo posto, eravamo messi molto bene, poi il vento ha girato a sinistra e ci ha un pò fregato. La seconda regata, molto intensa con tanto vento e belle planata. Ci manca un pò di allenamento con queste condizioni, non eravamo molto veloci, abbiamo fatto anche un paio di errori. In questo evento sapevamo che era un buon allenamento per Cascais. Il campo di regata è molto interessante, non è un way course, bisogna capire la situazione del momento. Sicuramente Phoenix ha un passo in più questa settimana, capire cosa hanno fatto di nuovo, sono molto veloci. impressionante.” Ph. Max Ranchi 

 

ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week classifica dopo 4 regate

1 PHOENIX (RSA) Hasso & Tina Plattner 1,3,3,1 pt. 8
2 QUANTUM RACING (USA) Doug DeVos 4,5,1,2 p.12
3 PLATOON (GER) Harm Müller Spreer 5,1,2,4 p.12
4 VAYU (THAI) Whitcraft family 2,2,8,5 p.17
5 INTERLODGE (USA) Austin & Gwen Fragomen 6,4,4,6 p.20
6 SLED (USA) Takashi Okura 3,6,5,7 p.21
7 ALEGRE (GBR) Andy Soriano 9,7,6,3 p.25
8 GLADIATOR (GBR) Tony Langley 7,8,7,8 p.30
8 9 PROVEZZA (TUR) Ergin Imre 8,10,10.10 p.38

 


25/05/2022 21:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

C'è Wanax EXP Team in testa all'Invernale di Anzio/Nettuno

Ancora un bel fine settimana per Altura, J24 e Platu 25 al Campionato invernale di Anzio e Nettuno

Parità di genere? Non al Vendée Globe che esclude Clarisse Crémer per maternità

Non è più valida la regola della qualifica automatica per i partecipanti all'edizione precedente e Clarisse Crémer, in maternità, non potrà mai conquistare i punti necessari per la qualificazione all'edizione 2024

Invernale Traiano: Tevere Remo (IRC) e Guardamago (ORC) si dividono la posta

In Regata la classifica generale sta prendendo forme diverse, con Tevere Remo Mon Ile che governa in IRC e Guardamago II leader in ORC

Benetti ha varato FB283, Full Custom yacht di 62 metri

Il 26 gennaio, all’interno del cantiere di Livorno, si è svolta la cerimonia di varo di FB283, Benetti Full Custom yacht di 62 metri con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio, tagliato su misura del suo armatore come un vestito sartoriale

Taglio del nastro per Our Dream, un sogno che diventa realtà

Si è tenuta oggi a Palermo presso la Lega Navale Palermo, la presentazione di Our Dream, il Jeanneau Sun Odissey 53 piedi a vela confiscata alla criminalità organizzata che la utilizzava per traffici di stupefacenti e affidata alla LN Italiana

The Ocean Race, una guerra di nervi

È un momento di nervosismo per i velisti, e gli effetti della bonaccia si fanno sentire... (nell'articolo tutti i link ai video del giorno girati a bordo)

A Fiumicino la tecnologia è di aiuto per migliorare la prestazione sportiva

A bordo delle barche presenti al Campionato Invernale di Roma un sistema GPS permette di analizzare la regata. Sabato la dimostrazione in aula, domenica torna la competizione

Partita la seconda manche del Campionato Invernale di Marina di Loano

Vento da Nord con 20 nodi alla partenza, progressivamente calato fino a 10 nodi all’arrivo, tanto sole e mare calmo per i 44 equipaggi iscritti al Campionato Invernale più frequentato della 1a Zona FIV

Tre Golfi 2023: dal 12 al 21 maggio dieci giorni di grande vela

Scatta il conto alla rovescia per la Tre Golfi Sailing Week e il Campionato Europeo Maxi con la penisola sorrentina ancora una volta protagonista dopo l'esaltante successo del 2022

The Ocean Race: GUYOT environnement - Team Europe primo all'Equatore

GUYOT environnement - Team Europe è stato il primo a tagliare la linea degli 0 gradi nord poco dopo le 2 del mattino UTC mentre cinque ore e mezza dopo è stato Team Malizia ad entrare a sud

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci