mercoledí, 21 febbraio 2024

REGATE

Paolisssima vince in Irc e in Orc la Viareggio Bastia Viareggio

paolisssima vince in irc in orc la viareggio bastia viareggio
redazione

E’ il Grand Soleil 56C Paolisssima armato da Luca e Paola Poli (in equipaggio con Leopoldo Pardini, Alberto Falcini, Gianluca Dati, Francesco Marcaccini, Antonio e Lorenzo Poggi, Carlo Alberto Ludovici, Maurizio Dami, Andrea Bartelloni, Giuseppe Mangia, Alessandro Biancalano, Giampaolo Baldini, Roberto Maffini, Cristian Sardo e Luigi Gusmaroli) ad aggiudicarsi la vittoria nelle Categorie IRC e ORC della Viareggio-Bastia-Viareggio Trofeo Angelo Moratti 2022, edizione zero di una regata che, organizzata dal Club Nautico Versilia -sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, in collaborazione con il Comune di Viareggio e l’U.V.A.I., il patrocinio della Provincia di Lucca, del Comune di Bastia e della Marina Militare, e il supporto della Capitaneria di Porto di Viareggio- a 60 anni dalla prima edizione e a 30 dall’ultima gara offshore di Motonautica, ha voluto portare la Vela sulla tradizionale rotta tra la Versilia e la Corsica, nel pieno rispetto dell’ecosistema del tratto di mare coinvolto e catalizzando l’attenzione sulla città di Viareggio. 

Nella classifica IRC, il portacolori del circolo organizzatore Paolisssima ha preceduto il maxiyacht Momi 80 armato da Nicola Minardi de Michetti (timoniere) ed Angelomario Moratti (secondo anche in ORC) e il Davidson70 Pendragon VI armato e timonato dal viareggino Nicola Paoleschi che, in tempo reale, era riuscito ad arrivare a soli dieci minuti dal maxi 100 Arca SGR timonato dallo skipper triestino Furio Benussi con il Fast and Furio Sailing Team che, dopo 22 ore 52 minuti e 53 secondi e poco più di 150 miglia percorse, aveva tagliato per primo il traguardo a Viareggio conquistando la line honours e il primo record di riferimento della regata.

Il Comitato di Regata è stato presieduto da Riccardo Incerti Vecchi coadiuvato da Alessandra Virdis, Beatrice Bolletti, Stefano Giusti, Silvio dell’Innocenti e Matteo Chimenti (Comitato Proteste).

Molto suggestiva la premiazione svoltasi durante la cena di gala con la consegna degli ambiti Trofei (lo storico Trofeo Angelo Moratti al vincitore in tempo reale e il Trofeo Straulino donato dal Presidente onorario CNV Roberto Righi per il detentore del record) e dei premi speciali fra i quali il “Città di Viareggio” consegnato a Carlo Borlenghi “per il contributo alla difusione dello sport della vela attraverso le sue immagini”, il “Premio Fideuram per l’innovazione tecnologica nello sviluppo del progetto Flying Nikka” andato a Roberto Lacorte, il Premio speciale del Comune di Viareggio al Comandante Beppe Balducci, e quelli del Club Nautico Versilia alla famiglia Moratti e al Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio Alessandro Russo. 

Il contest fotografico indetto da Marevivo Onlus Toscana e Marevivo Divisione Vela per la migliore fotografia di una specie marina scattata durante la traversata velica è, invece, andato all’equipaggio del Momi 80 premiato da Carlo Borlenghi.

Successo anche per gli eventi collaterali organizzati nell’area hospitality allestita davanti al Club Nautico Versilia: seguiti con molto interesse la conferenza sulla sostenibilità -durante la quale sono intervenuti il Divisional Manager Fideuram Claudio Formisano e il responsabile ESG & Strategic Activism Simone Chelini, il Dirigente di Capital Link Michele Cataldo e Marina Gridelli di Marevivo- e la presentazione del libro “Big Mama, la Madre di tutte le Onde” realizzato dal Giornalista de La Stampa Fabio Pozzo e dal surfista Hugo Vau che ha cavalcato a Nazarè un onda di 35 mt.

 


18/07/2022 23:13:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Sospetto di frode per un routing nell'ultimo Vendée Globe

Secondo la stampa francese, dopo aver ricevuto degli screenshot anonimi, la Federazione Francese ha aperto un'indagine per sospetto di routing vietato e ha dato mandato ad una giuria di analizzare la veridicità dei fatti

Arkea Ultim Challenge: Banque Populaire arrivata a Rio con due timoni rotti

Armel Le Cléach ha raccontato dell'impatto con un tronco per il timone di destra del suo Ultim, e poi di un cedimento del timone centrale, cosa che ha reso impossibile continuare a navigare

Arkea Ultim Challenge: danni al timone di Banque Populaire

Secondo il team "sono in corso diverse opzioni per diagnosticare i danni e valutare come affrontare il resto della gara". Le Cléac'h sta dirigendosi verso un porto brasiliano

The Ocean Race Europe 2025 partirà da Kiel, in Germania

Gli organizzatori di The Ocean Race hanno confermato che Kiel.Sailing.City ospiterà la partenza di The Ocean Race Europe durante una conferenza stampa tenutasi a Kiel mercoledì mattina. La partenza dell'evento è in programma per il 10 agosto 2025

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h recupera più di 1100 miglia

Charles Caudrelier, ancora in testa con un sostanzioso margine, è penalizzato dalla bonaccia al largo del Brasile, ma da questa sera dovrebbe ritrovare un po' di vento

Ocean Globe Race: Line Honours a Punta del Este per Pen Duick VI

Marie Tabarly: "E sì, ci sono momenti in cui ti senti piuttosto piccolo, specialmente sulla cima di un'onda alta da 7 a 10 metri, guardando l'immensità dell'oceano". Un pensiero anche per Translated9 costretto al ritiro

Arkea Ultim Challenge: Armel Le Cléac'h riparte da Rio

Dopo poco più di 48 ore di sosta Armel Le Cléac'h e Banque Populaire XI sono tornati in pista. Hanno lasciato Rio poco dopo le 16:30 UTC e ha ripreso la gara in 3a posizione. Gli skipper parlano del grande rumore a bordo (come in una discoteca)

Trieste incontra Sir Robin Knox-Johnston

Sir Robin Knox-Johnston, uno dei velisti oceanici più amati e conosciuti al mondo, arriva a Trieste con i suoi incredibili racconti di mare

La FIV indica quattro equipaggi per Parigi 2024

Sono Lorenzo Brando Chiavarini (ILCA 7), Marta Maggetti (iQFOIL F), Nicolò Renna (iQFOIL M), CAterina Banti e Ruggero Tita (Nacra 17). Le scelte FIV verranno ora sottoposte al Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’approvazione finale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci