venerdí, 14 giugno 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

argentario sailing week    j24    solidarietà    ambiente    circoli velici    windsurf    giraglia    hansa    confindustria nautica    la lunga bolina    veleggiata    meteor    ilca    rs21    flying dutchman   

5.5 METRE

Aspire è campione mondiale della classe 5.5 metri

aspire 232 campione mondiale della classe metri
redazione

Giornata finale al Campionato Mondiale della Classe 5.5 Metri che si chiude con lo svolgimento di una sola prova. L’evento, in programma dal 24 settembre, è stato organizzato dallo YCCS in collaborazione con la Classe Internazionale 5.5 Metri e il supporto del Technical Partner Quantum Sails. A conclusione di 9 prove, vince il titolo di Campione Mondiale della Classe Internazionale 5.5 Metri Aspire timonato dal due volte medagliato olimpico Mateusz Kusznierewicz insieme a Edward Wright, Campione Mondiale Finn 2023, e Przemysław Gacek. Sul secondo e terzo gradino del podio si confermano rispettivamente Artemis (NOR 57, Kristian Nergaard, Johan Barne, Trond Solli-Saether) e Ku Ring Gai III (AUS 66, John Bacon, James Mayjor, Terry Wetton). Ieri mattina la partenza è stata anticipata alle ore 11,00 sulla base delle previsioni meteo. Tuttavia, dopo circa 40 minuti dall’inizio della prima prova è stata issata la bandiera November sul catamarano del Comitato di Regata per segnalare l’annullamento della regata in corso, a causa di un drastico calo di vento. La giornata sembrava conclusa e così anche i giochi per la vittoria del Mondiale tuttavia, dopo due ore di attesa in mare, la brezza è salita fino a 8-9 nodi di intensità, per cui è stato possibile dare il via alla regata conclusiva dell’evento.

L’ultima prova era determinante per decretare il vincitore del Campionato Mondiale e i team in testa nella classifica provvisoria, Aspire e Artemis, erano ben coscienti di questo. Nel pre partenza, Aspire ha cercato di mettere in difficoltà Artemis senza però riscuotere successo. Artemis ha registrato un’ottima partenza che gli ha consentito di girare secondo alla prima boa di bolina dietro a Ku Ring Gai III. Il team polacco intanto, dopo il primo lato, si trovava in decima posizione, ma la determinazione a portare a casa il titolo è stata fondamentale. Al cancello di poppa, Aspire, con un’ottima performance nell’andatura portante, aveva già recuperato quattro posizioni per poi perdere qualche metro importante sugli avversari alla seconda boa di bolina. Il Campionato Mondiale 2023 della Classe Internazionale 5.5 Metri si è deciso nell’ultimo lato della prova finale dell’evento. Mentre Ku Ring Gai ha condotto serenamente la regata, arrivando primo, Artemis ha tagliato il traguardo in seconda posizione con lo sguardo rivolto sul team polacco. Ancora una volta, Aspire ha dato il meglio di sé nel lato di poppa riuscendo a conquistare un quinto posto che gli è valso la vittoria del titolo di Campione Mondiale, con un solo punto di distacco su Artemis. Terzo classificato il team australiano di Ku Ring Gai III, vincitore della prova di giornata.

Tra gli Evolution trionfa Criollo 30 (GER 30, Andreas Christiansen, Felix Christiansen, Moritz Christiansen) mentre tra i Classic porta a casa la vittoria Cibele (ITA 72, Fabrizio Cavazza, Vittorio Zaoli, Duccio Colombi).

È una sensazione incredibile essere Campioni del Mondo nella Classe 5.5 Metri. Devo ammettere che è stato difficile ma ci siamo divertiti parecchio. Ci siamo impegnati tantissimo, dando il massimo. Probabilmente la dedizione è stata la chiave del nostro successo: non arrendersi mai, cercare ogni giorno di migliorarsi. Congratulazioni ad Artemis e al team australiano Ku Ring Gai III guidato da John Bacon. Regatare in questa flotta è stato fantastico, ci siamo davvero goduti Porto Cervo e lo Yacht Club Costa Smeralda. Grazie davvero.” Questo il commento del timoniere di Aspire, Mateusz Kusznierewicz che sempre a Porto Cervo, nel 2019, aveva conquistato la vittoria di un altro Campionato Mondiale, quello della Classe Star. 

Przemysław Gacek a bordo di Aspire: “Sono super emozionato, questo è il mio primo titolo Mondiale. Abbiamo trascorso dei giorni fantastici a Porto Cervo, location ideale per la vela. La giornata di oggi è stata sorprendente, dopo il calo del vento nella prima prova annullata abbiamo pensato che saremmo rientrati in porto. Invece, ci aspettava l’ultima prova decisiva durante la quale abbiamo dato il massimo, difendendo la prima posizione in classifica praticamente negli ultimi due, trecento metri. È stato un momento straordinario. Grazie a Mateusz [Kusznierewicz] e a Ed [Wright], sono orgoglioso di far parte di questo team.”

Edward Wright a bordo di Aspire: “È stata una regata incredibile, davvero. Porto Cervo è una location unica, offre una varietà di condizioni che consentono di testare ogni tipo di abilità tecnica. Far parte dell’equipaggio di Aspire è stato fantastico, sono davvero felice di aver vinto il Mondiale. È stato un percorso lungo e impegnativo, con alti e bassi, ma alla fine siamo ne siamo usciti vincenti. Grazie ragazzi, per la vittoria e per questa fantastica esperienza, sono veramente contento.”

Il Commodoro dello YCCS, Michael Illbruck ha commentato: “Siamo davvero lieti di aver ospitato la Scandinavian Gold Cup e il Campionato Mondiale della Classe Internazionale 5.5 Metri, sono stati dieci giorni incredibili. Classi storiche come quella dei 5.5 Metri riflettono pienamente lo spirito dello YCCS, dove sportività, innovazione e tradizione si legano perfettamente. Ringrazio la Classe 5.5 Metri e tutti i partecipanti così competitivi in mare e così amici a terra. Congratulazioni al team di Aspire che ha conquistato il titolo di Campione Mondiale con costanza e determinazione, fino alla prova finale e decisiva svoltasi oggi. Questi eventi hanno concluso la stagione sportiva del Club ma lo sguardo è già proiettato alle attività e i progetti del prossimo anno.”

Durante il Campionato Mondiale della Classe Internazionale 5.5 metri, lo YCCS ha utilizzato le boe robotiche MarkSetBot che mantengono la posizione grazie a un motore elettrico abbinato al sistema GPS, non necessitando quindi di essere ancorate al fondale.

P { margin-bottom: 0.21cm }


30/09/2023 10:37:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giraglia, primo giorno di regate a Saint Tropez

Primo giorno di regate della Loro Piana Giraglia 2024: il primo atto è iniziato oggi con le regate nel Golfo di Saint-Tropez: 2 prove per i Maxi nel Golfo di Pampelonne e una costiera di 22 miglia per tutti gli altri

Giorgio Armani Superyacht Regatta: un perfetto equilibrio tra sport e lifestyle

La seconda giornata con condizioni di vento leggero ha visto i partecipanti navigare attraverso il canale di La Maddalena. Lo Swan 115 Moat vince oggi nella divisione Superyacht. Divertimento in mare per il Southern Wind Rendez-Vous

America's Cup: nuova partnership tra UNESCO e Luna Rossa

Luna Rossa Prada Pirelli e UNESCO annunciano oggi l’avvio di una nuova partnership finalizzata alla diffusione di messaggi di tutela dell’oceano verso il pubblico internazionale della 37^ America’s Cup

Armani Superyacht Regatta: lo Swan 115 Moat domina la giornata

I superyacht si sono sfidati con spettacolari virate sotto alle rocce di Capo Ferro

Rs21: a Riva del Garda vince "Fremito d'Arja"

Dario Levi, con il suo “Fremito d’Arja” (per i colori del Circolo Velico Torbole), si è aggiudicato a Riva del Garda un combattutissimo Act 3 della RS21 Cup Yamamay di vela Fiv con numeri da record

Melges 32, Sferracavallo: una giornata tutta per Lasse Petterson

Il campo di regata del Circolo Velico Sferracavallo ha regalato oggi condizioni semplicemente perfette per la disputa della seconda giornata di regate del Melges 32 Grand Prix 2

Giraglia: Jethou a Jolt danno spettacolo tra i Maxi

Terza Giornata di Regate: condizioni spettacolari in mare e grande successo per il nuovo Crew Village. La Loro Piana Giraglia si conferma un appuntamento imperdibile!

Saint Tropez: un bel vento per le regate della Giraglia 2024

La seconda giornata di regate della Loro Piana Giraglia 2024 ha offerto un altro grande spettacolo sportivo nelle acque cristalline di Saint-Tropez

Maddalena Spanu è Campionessa Mondiale di Marathon WingFoil Racing

Maddalena conquista il titolo affrontando una gara conclusiva di 80 km della durata di 2 ore e 40 minuti in cui ha staccato il resto delle concorrenti di 9.6 km

Melges 32, Sferracavallo: nessuno come Lasse Petterson

E’ sempre la bandiera norvegese a sventolare sul gradino più alto del podio delle regate Melges 32 a Sferracavallo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci