lunedí, 15 luglio 2024


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

quebec saint malo    yacht club costa smeralda    regate    optimist    carthago dilecta est    pesca    ambiente    wwf    reale yacht club canottieri savoia    rs21    swan    melges 32    rs aero   

CICO 2023

Ancona: partito il CICO 2023

ancona partito il cico 2023
redazione

Una grande giornata iniziale per il CICO 2023 Edison Next, i Campionati Italiani delle Classi Olimpiche e Para Sailing FIV con circa 300 veliste e velisti in 11 discipline. Il sole accompagnato da un vento da Nord tra 15 e 18 nodi nelle prime prove con parecchia onda, poi calato nel pomeriggio a 10 nodi. Condizioni praticamente perfette che hanno consentito ai Comitati sui sei campi di regata un programma ricco di prove.

Le prime classifiche dei tricolori della vela olimpica mettono subito in evidenza molti azzurri in corsa per Parigi 2024, ma si distinguono anche alcuni equipaggi o timonieri giovani emergenti che rappresentano il futuro di questo sport.

Para Sailing 2.4 (Campo A) – Tre prove intense e difficili con onda formata per la flotta di timonieri del singolo a chiglia lunga 2.4 mR, una sorta di replica in scala delle storiche classi metriche, che si conducono da una posizione sdraiata nello scafo. In testa subito con tre primi di manche Antonio Squizzato (SC Garda Salò), bronzo al mondiale di The Hague. Secondo lo svizzero Stefano Garganigo (2-4-6), terzo Giancarlo Mariani (Liberi nel vento) (5-3-4) e quarto, ma terzo italiano, Giorgio Curzi (Liberi nel vento) (10-2-3).

Para Sailing Hansa 303 (Campo A) – La flotta di oltre 20 Hansa 303 ha corso tre belle prove sul campo davanti al porto di Ancona, ben visibili da terra, condotte insieme da equipaggi singoli e doppi. In testa con tre primi Marco Carlo Gualandris (CV Sarnico), ex paralimpico azzurro a Rio 2016. Secondo Andrea Quarta (GSPD) (2-2-4) e terzo Carmelo Forastieri (LNI Palermo) (4-3-3). Primo equipaggio doppio, al 6° posto assoluto, Diana Valentina e Francesca Ramazzotti (Veliamoci) (8-7-9), seguiti da Giovanni e Luna Di Biagio (Liberi nel vento), e da Paolo Nepi e Sofia Cerri Serafima (LNI S. Benedetto del Tronto).

KiteFoil femminile (Campo B) – Sono rimaste in due a gareggiare, dopo il forfait per infortunio di Maggie Pescetto. In testa dopo 4 manche Sofia Tomasoni (AWC Cagliari) (1-1-2-1) davanti a Tiana Laporte (Chia Wind Club).

KiteFoil maschile (Campo B) – Subito in evidenza il neo campione europeo della specialità, Riccardo Pianosi (Marina Militare) che ha vinto tutte le quattro manche odierne, e precede il compagno di nazionale, e bronzo europeo in carica, Lorenzo Boschetti (Marina Militare) (3-2-2-2). Terzo Alessio Brasili (CV Fiumicino) (2-3-3-7).

iQFOiL femminile (Campo C) – Si rinnova il duello tra le due migliori surfiste azzurre: la cagliaritana Marta Maggetti (Fiamme Gialle) (1-2-1-1) precede di 2 punti l’anconetana Giorgia Speciale (Fiamme Oro) (2-1-2-2), mentre terza è Sofia Renna (CS Torbole) (3-3-4-3).

iQFOiL maschile (Campo C) – Guida la classifica dopo 4 manche il gardesano Nicolò Renna (Fiamme Oro) (1-1-1-4), campione europeo e bronzo mondiale 2023, davanti a Luca Di Tomassi (Fiamme Gialle) (3-2-3-1). Terzo italiano dopo tre atleti da Israele, Gran Bretagna e Grecia, è il giovane Leonardo Tomasini (CS Torbole) (7-5-7-6).

49er maschili e 49er FX femminili (Campo E) – Quattro regate spettacolari della flotta delle derive acrobatiche, che ha visto correre insieme gli equipaggi maschili e femminili. Con quattro vittorie di manche sono in testa Uberto Crivelli Visconti e Giulio Calabrò (Marina Militare), davanti ai sorprendenti giovani romagnoli Tobia Torroni (CN Savio) e Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate) a loro agio con vento fresco (3-2-2-2). Terzo posto per i fratelli napoletani Federico e Riccardo Figlia di Granara (CRV Italia) (4-3-3-4). Quarte e primo team femminile Alexandra Stalder e Silvia Speri (CV Torbole) (2-4-5-8), che precedono Carlotta Omari (Fiamme Gialle) e Sveva Carraro (Aeronautica Militare) (5-8-8-3).

470 (Campo F) – Tre prove nel campo di regata più lontano, a Sud del porto di Ancona, per i 470, la deriva classica con lo status olimpico più longevo. La prima classifica vede in testa la nuova coppia formata da Giacomo Ferrari (Marina Militare) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle) (1-2-1 i piazzamenti di giornata), seguiti da Elena Berta (Aeronautica Militare) e Bruno Festo (LNI Mandello) (3-1-2) e da Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Alessio Bellico (LNI Mandello) (2-3-3). Due timonieri già olimpici a Tokyo e tre equipaggi della nazionale azzurra in testa alla classifica.

ILCA 7 maschile (Campo D) – L’azzurro Lorenzo Chiavarini (Fraglia Vela Riva), e quinto al Mondiale 2023 di The Hague, è in testa dopo le tre prove della disciplina olimpica maschile (1-2-1), davanti al giovane Attilio Borio (CV La Spezia) (3-4-3), e a Dimitri Peroni (Fiamme Gialle) (6-1-4). Classifica corta e duelli interessanti in acqua con le condizioni tecniche di oggi per il singolo, vento e mare formato.

ILCA 6 femminile (Campo D) – Un bellissimo confronto tra due azzurre in grande forma: in testa dopo tre prove Chiara Benini Floriani (Fiamme Gialle) (3-1-2), davanti a Carolina Albano (Fiamme Gialle), che al mondiale di The Hague ha conquistato un ottimo 9° posto e qualificato la nazione per Parigi 2024 (2-2-6), mentre terza è la veneziana Silvia Zennaro (Fiamme Gialle), l’azzurra olimpica di Tokyo 2020 dove fu sesta (1-14-3).

ILCA 6 maschile (Campo D) – Non è disciplina olimpica, ma è considerata formativa e di passaggio per la categoria superiore ILCA 7, in gara molti giovani e giovanissimi. Dopo tre prove è in testa Antonio Pascali (FV Riva) (1-2-5), davanti a Alessandro Cirinei (Tognazzi MV) (10-4-6) e a Henk Manuel Vos (FV Malcesine) (6-12-3).

La partenza delle regate di venerdi 29 è stata anticipata di un’ora: alle 11:00 per tutte le flotte.


P { margin-bottom: 0.21cm }


28/09/2023 23:25:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Quebec Saint-Malo: naufragio (e salvataggio) per Alberto Riva e Acrobatica

L’equipaggio, composto da Alberto Riva, Jean Marre e Tommaso Stella, sta bene ed è al sicuro su una nave cargo che l’ha tratto in salvo

“Route to Barcelona”: Silvestri e Paliotto (RYCC Savoia) staccano il pass per assistere alla UniCredit Youth America’s Cup

Si è svolta venerdì scorso, 5 luglio, la terza delle sette regate previste dall’iniziativa promossa da UniCredit “Route to Barcelona”

Quebec Saint Malò: per Ambrogio non va "alla grande", lo scafo imbarca acqua

Regata finita anche per Ambrogio Beccaria che imbarca acqua nel suo Class 40 Alla Grande Pirelli

Quebec Saint Malò: Alberto Riva, Tommaso Stella e Jean Marre sbarcheranno alle Azzorre

La direzione di corsa della Quebec Saint Malò ha comunicato che la petroliera liberiana Silver Ray con a bordo i tre velisti soccorsi ieri in pieno Atlantico, farà scalo nelle isole Azzorre, per consentire lo sbarco

L'87% del Mar Mediterraneo è inquinato!

Con 1,9 milioni di frammenti per mq presenta la più alta concentrazione di microplastiche mai misurata nelle profondità. L’inquinamento idrico provoca 1,4 milioni di morti premature al mondo ogni anno

Quebec Saint Malò: Alberto Riva racconta il "botto" con il tanker Silver Ray

Resta da capire il perché della collisione che le pessime condizioni meteo giustificano solo in parte

Moscioli in pericolo: Slow Food decide il fermo pesca

Innalzamento temperature marine: dovremo dire addio al saporito Mosciolo selvatico di Portonovo?

"Stenghele" di Pietro Negri vince a Malcesine l'Act4 della RS21 Cup Yamamay

Una tre giorni molto combattuta, con 32 team al via, caratterizzata dalle bizze del meteo, ma con cinque prove spettacolari sfruttando l’Ora, vento pomeridiano da Sud, puntuale a dare una mano ai velisti in regata

Quebec Saint Malò: Ambrogio Beccaria si ritira ufficialmente

Non è possibile proseguire senza rischi. I problemi strutturali della barca erano noti ed affrontati con una lunga manutenzione a Portland. Ora dovranno essere analizzati con attenzione perché la "potenza è nulla senza controllo" (Pirelli dixit)

A Monfalcone la Optimist Gold Cup

La stagione di grandi eventi e regate firmate Yacht Club Monfalcone entra nel vivo con la quarta edizione della Gold Cup, la regata internazionale per la classe Optmist

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci