martedí, 27 febbraio 2024

52 SUPER SERIES

52 Super Series: a Baiona si gioca tutto in famiglia. Phoenix e Vaiu, ma che bell’inizio

52 super series baiona si gioca tutto in famiglia phoenix vaiu ma che bell 8217 inizio
redazione

L’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week apre le danze con due belle sorprese. Phoenix della famiglia Plattner e VAYU della Whitworth family sono al vertice della classifica di questa prima tappa della 52 SUPER SERIES 2022. Completa il podio, Platoon ottimo terzo, a suo agio con il vento più teso della se-conda manche.
Due prove per questa prima giornata dell’ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week, entrambi combattute sin dalle prime fasi. Due leader che non t’aspetti, quel Phoenix della famiglia Plattner che sembrava non aver patito i me-si di assenza dalle regate e il nuovo arrivato VAYU della Whitworth family che non ha fatto differenza tra vento medio leggero e più teso, due secondi posti da incorniciare, tornando con i piedi per terra, ma pur sempre felici per lo splendido inizio. Platoon è l’unico dei favoriti a tener botta, leggermente meno pimpanti Sled e Quantum che navigano a vista senza grossi problemi. Alegre e Provezza, non un buon inizio, stasera ci sarà molto da commentare nelle riunioni post rega-ta.

Cronaca della giornata.
La mattina inizia con il segnale di attesa a terra (intelligenza), manca stabilità meteo e il Comitato di Regata, capitanato da María Torrijo, lascia per il momento i team a terra. Lo start arriverà alle 13.56 con un vento da nord intorno agli 8/9 nodi. Interlodge va a prendersi il pin, Phoenix va a destra con Tom Slingsby alle chiamate tattiche e le strategie di Cameron Dunn, i sudafricani traggono vantaggio dall’essere partiti in barca comitato, all’estremità destra della linea di partenza, ed essere l’unica barca ad andare a destra nella prima parte della regata, il campione in carica sceglie la metà dell’allineamento. Ed Baird su Interlodge detta la tattica, con il supporto di un guru dei “navigatori” come Juan Vila non è cosa da poco. Platoon, Quantum e Alegre sembrano avere meno passo degli altri, di per certo, queste non sono condizioni facili per barche che amano il vento teso. A oltre metà bolina, nei primi incroci, Phoenix risale e prende la testa, certo, Tom Slingsby ha ancora molto da fare, e vuole far bene. Il primo giro della boa di bolina vede il netto dominio di Phoenix, davanti alla sorpresa Team Vayu e Interlodge. Una poppa ad ampio spettro per la flotta, Phoenix domina, allunga e mantiene la leadership.
Regata senza troppi rischi per il leader, Terry Hutchinson su Quantum detta le regole al suo timoniere Doug de Vos, gli americani risalgono posizione su posizione, all’ultimo giro Phoenix domina senza problemi, Team Vayu resiste all’attacco di Sled e di Quantum, un lato tutto da vivere per la new entry Thailandese. The Platter’s Family chiude in testa la prima prova di questa stagione 2022 delle 52 SUPER SERIES, sorpresa Team Vayu in seconda con ben cinque membri del team facenti parte della famiglia dell’armatore, terzo Sled, quarto posto per Quantum.
Il tempo va gestito al meglio, e allora, via un’altra prova. Vento in aumento, intorno ai 14 nodi, di direzione sempre nord ovest. Questa volta la destra piace a Platoon che non ha rivali per quel lato della regata. Provezza va sinistra insieme a Quantum. Bella battaglia al primo incrocio tra Phoenix e Platoon, il fattore P fa scintille. Assalto alla boa, Platoon, Phoenix e Quantum, agonismo puro in questa prima fase delle regate. Team Vayu e Provezza sono appaiate a pochi metri dai primi tre. La barca Thailandese si dimostra competitiva oltre ogni aspettativa, al gate Vayu è prima seguita da Phoenix e Platoon, che soddisfazione per Don Whitcraft e il suo team. Anche la seconda bolina è una lotta a tre, Platoon ha un miglior passo ma Vayu e Phoenix non mollano. Platoon ha solo una manciata di secondi alla boa di bolina, Vayu e Phoenix sono li. Rush finale, Platoon non molla e va a vincere, Harm Müller Spreer mette in paniere una bella vittoria. Sorpresa Vayu, con due secondi posti è seconda nella classifica generale, ma con lo stesso punteggio di Phoenix che ha aperto la stagione al top!

Paul Wilcox (RSA) randista di Phoenix (RSA):

“Penso che stiamo riprendendo da dove avevamo interrotto l’anno scorso, il che è bello. La barca sta andando bene e questa nuova deriva della chiglia sembra fare quello che doveva fare. E abbiamo delle nuove vele, il che è perfetto. Oggi si trattava di collegare i dati e gestire quello che c’era in mare, è stata una brezza super striata e Tom ha fatto davvero un ottimo lavoro. Penso che abbiamo molta fiducia. Sappiamo di poter fare un buon lavoro, abbiamo una buona velocità della barca. Ci siamo allenati in manovre e cambi di spinnaker. Abbiamo fiducia in lui e lui ha fiducia in noi. Va molto lontano, il team fa tutto bene, anzi molto bene.”

Kevin Whitcraft (THAI) trimmer di Vayu (THAI):

“Beh, che modo di iniziare. È stata una giornata piuttosto epica, sono un po’ scioccato a dire il vero. Non me l’aspettavo quando siamo usciti questa mattina. La squadra ha navigato come una squadra e ha ridotto al minimo gli errori. È stato divertente navigare. Penso che siamo stati solidi in entrambe le partenze. Abbiamo avuto aria libera subito dopo le partenze e da allora in poi abbiamo navigato come una squadra. Spesso con noi come una squadra abbastanza nuova i piccoli errori diventano problemi più grandi e oggi non ci sono stati molti errori. Tutto quello che possiamo dire come team amatoriale è che ci piacerebbe vedere più team come noi provarci. Abbiamo lavorato sodo ma ci prenderemo una giornata del genere in qualsiasi momento!”

Victor Marino (ESP), trimmer di Platoon (GER)

“nella a prima non siamo partiti bene, siamo stati raggiunti velocemente. È un percorso difficile, in tutte queste regate il primo quarto di gara è tutto, devi decidere dove andare, il campo è molto aperto e anche per i locali non è stato un giorno facile, e a volte non paga tanto la destra, volevamo cambiare verso la destra ma era troppo tardi. Abbiamo dovuto lottare molto. Giornata un po’ strana, ma è proprio questo il bello di questo posto”.

 

ABANCA 52 SUPER SERIES Baiona Sailing Week classifica dopo 1 regata

1 PHOENIX (RSA) Hasso & Tina Plattner 1,3 pt. 4
2 VAYU (THAI) Whitworth family 2,2 p. 4
3 PLATOON (GER) Harm Müller Spreer 5,1 p.6
4 SLED (USA) Takashi Okura 3,6 p.9
5 QUANTUM RACING (USA) Doug DeVos 4,5 p.9
6 INTERLODGE (USA) Austin & Gwen Fragomen 6,4 p.10
7 GLADIATOR (GBR) Tony Langley 7,8 p.15
8 ALEGRE (GBR) Andy Soriano 9,7 p.16
9 PROVEZZA (TUR) Ergin Imre 8,10 p.18


P { margin-bottom: 0.21cm }


24/05/2022 20:46:00 © riproduzione riservata






I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cambusa: l’hamburger gourmet ha un nuovo Re, Daniele Barra del pub Excalibur di Revello

È giunta alla 6a edizione la sfida di Burger Battle Italia, un contest che da mesi vedeva coinvolti i migliori chef specializzati in hamburger gourmet per contendersi un posto alla finalissima, svoltasi ieri 19 Febbraio al Beer&Food Attraction di Rimini

Cambusa: “Cavolo che zuppa”, i benefici dell’orto e dei legumi nella ricetta della chef Alessandra Ingegnetti

La chef de La Locanda del Mulino a Valcasotto, propone un Piatto ricco di proprietà nutritive e salutari di facile realizzazione ma di grande sapore (grazie anche al formaggio di Valcasotto)

Sanremo: concluso il Campionato Invernale Classe Dragone

Quarto ed ultimo atto delle Dragon Winter Series, il Campionato Invernale Classe Dragone, a Sanremo, nel week end del 23/25 Febbraio

Arkea Ultim Challenge: Edmond de Rothschild è ripartito da Horta

Dopo tre giorni di attesa a Horta, nella marina principale dell'isola di Faial, il Maxi Edmond de Rothschild ha ripreso il largo sabato 24 febbraio alle 10:45 UTC, il che equivale a una sosta di circa settantotto ore

Arkea Ultim Challenge: riflessioni di Thomas Coville prima della sua ultima grande cavalcata verso il traguardo

Sabato notte Coville si è preso del tempo per riflettere su alcune delle cose che hanno avuto grande influenza sulla sua carriera straordinaria, sulla gara, su come si sente

Arkea Ultim Challenge: Eric Peron passa Capo Horn

Per Eric Peron, che ha l'Ultim più vecchio della flotta e senza foil, la traversata del Pacifico è stata la più veloce di tutti i concorrenti, 1 ora e 14 minuti meno di Charles Caudrelier

Arkea Ultim Challenge: Biscaglia impraticabile, stop alle Azzorre per Caudrelier

Il team: "Una grande depressione sta bloccando la strada per Brest. Venti stabili di 40 nodi, con raffiche oltre i 50, e mari di 8 a 9 metri"

Al Salone del Vino di Torino 2024 torna la notte Rosso Barbera

14 piole incontrano 14 musicisti e 14 produttori di Barbera. Una serata tra note, vino e cucina dà il via al lungo weekend del Salone del Vino di Torino 2024

WWF, Castelporziano: al via "Operazione Capodoglio"

In occasione della Giornata Mondiale delle balene tecnici, biologi, veterinari dell’IZS Lazio e Toscana, WWF, Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa al lavoro per riportare alla luce il capodoglio spiaggiato 5 anni fa sul litorale laziale

RORC Caribbean 600: Line Honours per Leopard 3, con un pensiero all'overall

Il Farr 100 Leopard 3 di Joost Schuijff si è aggiudicato la vittoria in tempo reale per i monoscafi nella RORC Caribbean 600 e, visto il vento instabile che accompagnerà i prossimi arrivi, spera anche nella vittoria in compensato

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci