martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica   

VOLVO OCEAN RACE

VOR: volata olandese verso Cardiff

vor volata olandese verso cardiff
redazione

Restano meno di  300 miglia alla linea del traguardo di Cardiff in Galles, le due barche olandesi si trovano a sole 2 miglia di distanza e lottano per ogni metro e ogni decimo di nodo di velocità in più. Dopo essersi liberati dalla morsa di una zona di alta pressione a ovest dell’Irlanda che ha fermato la loro marcia, le sette barche devono ora affrontare un nuovo ostacolo, una depressione al largo di Land’s End, la punta più occidentale dell’Inghilterra. Una bassa pressione che costringerà le barche a navigare di bolina, virando per restare su quella che ritengono essere la rotta più veloce per il traguardo. Le ultimissime miglia saranno improntate alla tattica, alla scelta della migliore combinazione di vele e soprattutto alla conduzione e massima velocità del mezzo.

Avendo perso la vittoria proprio sul filo di lana nella ottava tappa, è facile prevedere che Team Brunel voglia “vendicarsi” di MAPFRE e Dongfeng Race Team vincendo la Leg 9. Al rilevamento delle ore 15 italiane, i franco/cinesi di Dongfeng Race Team si trovavano in terza posizione, distaccati di più di 30 miglia, mentre MAPFRE era quinto a più di 87 miglia. Bouwe Bekking, skipper di Team Brunel e veterano del giro del mondo, ha detto che con le due barche rosse più dietro, l’obiettivo del suo equipaggio era ora quello di superare AkzoNobel, cercando di vincere la sua seconda tappa. “L’ultima parte sembra difficile, dobbiamo gestire una depressione proprio fuori Land’s End, il che significa andare di bolina e virare, poi un’altra zona di bonaccia prima di arrivare sul traguardo. Crediamo che Dongfeng spingerà al massimo e cercherà di andare a sud-est perché è la sua unica chance di recuperare miglia. Ma potrebbe essere rischioso perché potrebbero restare intrappolati nel centro della bassa, senza aria. Non possiamo controllarli, navighiamo in un sistema meteo diverso, e quindi non dobbiamo pensarci più di tanto. Dobbiamo fare le mosse giuste e pensare a quello che è meglio per noi.”

Bekking ha aggiunto che: “Per noi l’obiettivo numero un è battere gli autobus rossi, in modo da mantenere viva la speranza di vincere overall. Prima pensiamo a quello, e poi cercheremo di passare chi ci sta davanti.” Anche AkzoNobel sta giocandosi il tutto per tutto nella lotta finale. “Siamo pronti per un lungo match-race, potenzialmente lungo fino al traguardo.” Ha detto Chris Nicholson da bordo di AkzoNobel. 

Oltre alla battaglia fra le sette barche, c’è anche una lotta speciale che riguarda i due velisti gallesi: Bleddyn Mon di Turn the Tide on Plastic e Trystan Seal di Sun Hung Kai/Scallywag, che puntano entrambi ad arrivare primi a “casa”.

“Ci sono due gallesi nella regata e stanno lottando proprio fra loro. C’è Bleddyn Mon con noi e Trystan Seal con Scallywag e ce la stiamo battendo per riportare a casa un eroe locale.” Ha detto la skipper Dee Caffari, attualmente in sesta piazza con Turn the Tide on Plastic. “Sono sicura che entrambi diventeranno delle celebrità da qui alla fine dello stopover, e noi dobbiamo trovare le nostre vittorie.”

Intanto domenica mattina è stato aperto il Race Village di Cardiff, la città gallese diventa così la terza località del Regno Unito ad ospitare la Volvo Ocean Race, dopo Southampton e Portsmouth.

Le ultime previsioni danno l’arrivo dei primi nella tarda nottata di lunedì o nelle prime ore di martedì, mentre il resto della flotta seguirà nel corso della giornata.


Photo Credit:Konrad Frost


27/05/2018 17:07:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci