mercoledí, 18 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

giancarlo pedote    guardia costiera    star    ambiente    ferretti group    attualità    barche d'epoca    press    aziende    este 24    regate    windsurf    vele d'epoca    roma giraglia    circoli velici    gc32    j24   

52 SUPER SERIES

TP 52: a Puerto Sherry Azzurra cede il comando a Bronenosec

tp 52 puerto sherry azzurra cede il comando bronenosec
redazione

Azzurra inizia il quarto giorno alla Puerto Sherry 52 Super Series con un ottimo secondo posto, ma nella prova successiva chiude ottava per un problema alla randa. Per un solo punto è seconda in classifica generale a un giorno dal termine. Vincitori di giornata sono stati Alegre e Phoenix.
---------------------
La quarta giornata della 52 Super Series nella baia di Cadice ha visto la flotta partire puntualmente alle 14 con vento da nordovest di 11 nodi, mai superiore ai 12, oscillante come nei giorni scorsi. La flotta in questa situazione è estremamente compatta, con pochi secondi a separare il primo dall’ultimo come già riportato, con barche che vincono una prova salvo poi scivolare in fondo nella successiva. Sinora Azzurra era stata la più regolare vincendo due regate e non andando mai oltre il quinto posto parziale. Oggi ha purtroppo interrotto la sua striscia positiva, ma poco cambia rispetto a domani, giornata finale, nella quale i giochi sarebbero stati comunque molto aperti.

Nella prima regata Azzurra è partita benissimo, difendendo la scelta di partire in barca comitato e virando subito, assieme a Quantum, sul lato destro del campo di regata. Nel corso della prima bolina, nel pozzetto di Azzurra non si sono fatti sfuggire un leggero salto a sinistra, andando subito a navigare più centrali mure a sinistra e girando la boa al vento dietro ad Alegre con Provezza terzo. Pur con scelte tattiche diverse nel corso della regata, le posizioni dei primi tre sono rimaste invariate fino al traguardo.
 
Pochi minuti prima della seconda regata il vento è salito a 15 nodi, ma la randa issata su Azzurra era quella per il vento leggero e non c’era più la possibilità di cambiarla. Pur con una buona partenza, nei primi minuti la barca non ha raggiunto la massima velocità potenziale, perdendo così acqua rispetto agli avversari. Successivamente è stato trovato un set up adeguato che ha permesso di rimontare fino alla sesta posizione al termine della seconda bolina. Ma nell’ultima poppa la scelta di navigare più centrali nel campo di regata non ha pagato e così Azzurra ha tagliato il traguardo in ottava posizione. La leadership provvisoria passa così nelle mani del team russo Bronenosec per un solo punto davanti ad Azzurra, a sua volta seguita da Provezza con un distacco di tre punti. I risultati di domani saranno dunque decisivi. A vincere la prova è stata Phoenix 11 di Tina Plattner, per la quale ha pagato la scelta di partire in barca comitato e navigare all’estrema destra del campo nella prima bolina.
 
Lo skipper Guillermo Parada ha così commentato: “Una giornata mista con una buona prima prova, molto serrata, nella quale abbiamo saputo cogliere le opportunità che ci si sono presentate e siamo andati bene. Nella seconda siamo rimasti con la configurazione della randa per vento più leggero e quando è aumentato ci ha rallentato nella prima parte della bolina, la barca era lenta e abbiamo girato la boa in coda. Nella poppa eravamo quasi riusciti a incrociare davanti a Bronenosec, è mancato davvero poco. Nell'ultima bolina abbiamo passato due barche ma nell'ultima poppa abbiamo navigato in centro e ci hanno passato da entrambe le parti. Così siamo tornati ottavi con un po' di rabbia, perché c'erano delle opportunità che non abbiamo capitalizzato. Domani è un altro giorno, tutto è ancora aperto, dobbiamo andare in mare e dare il massimo.”
 
Le regate si concludono domani, sabato 22 giugno, con partenza alle ore 13 e ultimo segnale di avviso per partire che dovrà essere dato entro le ore 15. Le previsioni meteo indicano brezza tra 6 e 12 nodi. Anche domani ci sarà la diretta streaming visibile sul sito 
www.azzurra.it, sul canale Youtube e sul sito della 52 Super Series. Come sempre, informazioni direttamente dal campo di regata verranno postate sulla pagina Facebook di Azzurra e le migliori foto sul profilo Instagram. (PH: Max Ranchi) 
 
Puerto Sherry 52 SUPER SERIES Royal Cup dopo otto prove
1. Bronenosec (RUS) (Vladimir Liubomirov) (4,3,4,3,1,5,5,3) 28 p.
2. Azzurra (ARG/ITA) (Alberto/Pablo Roemmers) (5,1,2,5,5,1,2,8) 29 p.
3. Provezza (TUR) (Ergin Imre) (1,4,7,7,2,2,3,6) 32 p.
4. Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (3,6,5,1,3,8,7,2) 35 p.
5. Sled (USA) (Takashi Okura) (8,2,3,4,4,4,8,4) 37 p.
6. Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (2,8,6,2,8,6,1,7) 40 p.
7. Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (7,7,1,6,6,7,4,5) 43 p.
8. Phoenix 11 (RSA) (Tina Plattner) (6,5,8,8,7,3,6,1) 44 p.

 


21/06/2019 22:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Voce del Mare, un film di Fabio Dipinto sul rapporto tra l’uomo e il mare

La Voce del Mare - da un’idea di Marco Simeoni, regia di Fabio Dipinto è un film documentario (Italia, 83’) che intende raccontare, da diverse angolazioni e punti di vista, le emozioni universali e il rapporto che l’uomo ha instaurato con il mare

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Melges 20: il titolo europeo va a Brontolo di Filippo Pacinotti

Un risultato conquistato con pieno merito e con una prova di anticipo dopo una battaglia durissima con il campione uscente (e numero 1 della ranking mondiale) Russian Bogatyrs di Igor Rytov a cui va la medaglia d’argento

Alinghi primo leader della GC32 Riva Cup

Nelle cinque prove odierne, corse con un'Ora dagli 8 ai 13 nodi, il team svizzero non si è mai piazzato peggio di terzo e, ha concluso in testa con quattro punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team

Europeo Melges 20: il leader è Nika di Vladimir Prosikhin

In vetta alla graduatoria generale c'è il veterano russo Nika di Vladimir Prosikhin con lo statunitense Morgan Reeser alla tattica. Al secondo posto il connazionale e detentore del titolo europeo Russian Bogatyrs di Igor Rytov

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Desenzano: concluso con la vittoria di Leno2 il XII Campionato Provinciale per velisti diversamente abili

Con la vittoria della Squadra Leno 2 della Cooperativa C.D.D. Collaboriamo di Leno formata da Lucrezia Bertoletti, Ravinder Singh e dall’educatrice Emanuela Mombelli, si è conclusa XII edizione del Campionato Provinciale per velisti diversamente abil

La Fiv premia le "sue" medaglie olimpiche

Alessandra Sensini:"Le medaglie sono tanta fatica e sacrificio, allenamento intenso per tutto il quadriennio"

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci