martedí, 6 dicembre 2016

SNIPE

Prima giornata dello SNIPE South European Championship a Lignano Sabbiadoro

prima giornata dello snipe south european championship lignano sabbiadoro
Roberto Imbastaro

Dopo il maltempo dei giorni scorsi la giornata inaugurale della regata Internazionale Snipe organizzata dallo Yacht Club Lignano in occasione del 60° dalla fondazione, è stata decisamente fortunata con sole quasi estivo e una brezza termica arrivata nel primo pomeriggio che ha permesso la disputa di una bella regata con vento sui 6 nodi. Quasi 30 gli equipaggi provenienti da tutta Italia con la presenza anche di un equipaggio polacco; Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Trentino, Veneto e naturalmente Friuli Venezia Giulia le regione rappresentate.
Ottima sinergia tra Comitato di Regata e organizzatori, che nonostante la totale assenza di vento della tarda mattinata sono comunque usciti dal canale di Lignano per essere pronti a regatare nel caso arrivasse la brezza termica; scelta che ha pagato, dato che appena si è disteso il vento proveniente da circa 205 gradi la flotta è potuta partire per disputare la prima regata in programma. Decisiva la terza ed ultima bolina che ha cambiato completamente gli ordini d’arrivo rispetto all’ultimo passaggio di boa: la scelta della parte destra del campo di regata si è rivelata migliore, permettendo recuperi di diverse posizioni per chi si è portato nel bordo più verso terra. Vittoria di Dario Bruni e Carlo Collotta (CV Cremona), davanti a Ilaria Rocchelli e Davide Libardi, che però sono stati protestati e quindi con classifica non confermata. Terzi sulla linea di arrivo Andrea Piazza e Luca Cattarozzi ( AVLago di Ledro). I portacolori dello Yacht Club Lignano Michele Meotto e Alberto Cassandro, grazie ad una bella ultima bolina sono riusciti a guadagnare posizioni, finendo quinti alle spalle dei gardesani Paolo Lambertenghi-Antonio Bari (CV Torbole). La manifestazione, valida come prima selezione al Mondiale Snipe 2017, si concluderà domani: le previsioni meteo sono buone e dovrebbe tornare una discreta termica. 


15/10/2016 22:19:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Fincantieri: a Sestri al via i lavori in bacino per “Seabourn Ovation”

La seconda di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo

Rush finale fino a Grenada, dove il trimarano italiano è atteso domenica mattina. Soddisfazione per la sperimentazione sul volo in oceano

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci