mercoledí, 22 maggio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    optimist    marevivo    alinghi    cambusa    vela olimpica    tp52    formazione    circoli velici    laser    brindisi-corfù    151 miglia    fincantieri   

MAXI YACHT ROLEX CUP

Porto Cervo: i Maxi ballano col vento dell'Est

porto cervo maxi ballano col vento dell est
Roberto Imbastaro

Il terzo giorno della Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship ha visto un vento leggero dai quadranti orientali che ha consentito alla Wally Class di svolgere due prove a bastone al largo di Porto Cervo, mentre le restanti cinque classi hanno compiuto una regata costiera di 34 miglia, ridotte a 31 per i Mini Maxi, che ha portato gli yacht a compiere il periplo in senso antiorario delle isole di Caprera e di La Maddalena.

L'evento è organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto della International Maxi Association e del Title sponsor Rolex.

 

Alle ore 11.30, con un vento di circa 8 nodi e mare piatto, il Comitato di regata ha iniziato puntuale la procedura di partenza per la classe Maxi 72, le barche più veloci, cui hanno fatto seguito le altre categorie in cui è suddivisa la flotta di oltre 40 yacht. Per tutti è stato fondamentale il primo lato di bolina fino alla boa di disimpegno, caratterizzato da oscillazioni e buchi di vento. Se inizialmente pareva favorevole la partenza a destra, è stato poi un salto del vento a sinistra, associato a un calo sui 6 nodi, a favorire le barche che avevano scelto di bordeggiare da quel lato. In tutte le classi, chi ha saputo girare in posizione favorevole il disimpegno ha poi beneficiato di una vittoria di giornata.

Sul campo delle prove a bastone, dove oggi ha regatato la Wally Class, la procedura di partenza è stata posticipata alle ore 11.50 in attesa che il vento si stabilizzasse da 85 gradi con un' intensità leggera, 6 nodi, sufficienti comunque a concludere le due prove previste dal programma con una doppietta di Lyra che si porta nettamente al comando in classifica generale provvisoria davanti a due Wallycento, Magic Carpet Cubed e Tango, oggi autore di un buon secondo posto in Race 3. Questa prova ha inoltre visto due barche diverse, Magic Carpet Cubed e J One, arrivare quarte con lo stesso identico tempo compensato: per questa ragione la classifica le ha accreditate di 4,5 punti ciascuna. Curiosamente, J One fu il primo dei tre Magic Carpet varati da Sir Lindsay Owen-Jones.

ra i Maxi 72 continua il predominio dello yacht tedesco Momo, che sta difendendo con successo il titolo di campione conquistato lo scorso anno, autore di tre primi su tre prove. Seconda posizione oggi per l'americano Proteus il cui tattico, l'italiano Tommaso Chieffi, ha perfettamente intuito il salto di vento a sinistra nel corso della prima bolina. Terzo posto per Sorcha. Michele Ivaldi, navigatore a bordo di Momo, ha sintetizzato il bel risultato: "Anche oggi abbiamo fatto le scelte giuste che ci hanno premiato. Dalla scelte delle vele da imbarcare al numero di persone a bordo, due membri sono rimasti a terra per non appesantire con vento leggero e penso sia stato un bene fare così. Dopo una partenza discreta, il migliore è stato Cannonball, abbiamo trovato una buona linea di pressione sulla destra e una volta girato in testa il disimpegno gli avversari non hanno avuto molte opzioni tattiche per passarci".

Tra i Super Maxi vince Velsheda che si porta al comando della classifica provvisoria a pari punti con Topaz, un altro J-Class, oggi secondo. Peter Holmberg, timoniere di Topaz, ha commentato: "Abbiamo navigato bene e non abbiamo lasciato nulla d'intentato, tuttavia abbiamo avuto un problema alla drizza della randa 5 minuti prima della partenza, quindi siamo partiti in recupero e quando Velsheda è davanti non riusciamo a passarla a meno che loro non commettano un errore. Abbiamo fatto un cambio di fiocco riuscendo a guadagnare qualcosa, ma non è stato sufficiente. Nei prossimi giorni è previsto più vento, così potremo testare la nostra barca con una brezza più importante. Sarà divertente".

 

In classe Maxi, vittoria di giornata per Vera - ex My Song - dell'argentino Miguel Galluccio coadiuvato in pozzetto dallo skipper veterano della VOR, Bouwe Bekking e dal laserista Michele Regolo. In classifica generale mantiene il comando il Southern Wind 82 Grande Orazio del socio YCCS Massimiliano Florio.

 

Tra i Mini Maxi 1 si mantiene in testa alla classifica Supernikka, oggi secondo, davanti a Wallyño, ma la vittoria di giornata è di Oscar 3 di Aldo Parissotto, tattico il neo campione del mondo J/24 Andrea Casale: "Con questa vittoria di giornata saliamo dal quinto al terzo posto, navigare qui a Porto Cervo è sempre speciale, il vento si incanala tra le isole e apre molte opportunità da sfruttare tatticamente che si trovano solo qui. La prima boa di disimpegno è stata decisiva poi il resto è stata una lotta di avvicinamento agli avversari più veloci in tempo reale sfruttando al 100% le nostre potenzialità sui laschi nelle condimeteo odierne con il vento medio leggero, l'ideale per il nostro scafo".

In divisione Mini Maxi 2 continua il predominio di H2O di Riccardo De Michele, ancora primo davanti allo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini anche oggi autore di un ottimo secondo posto. Lorenzo Bodini, tattico su H2O: "Il primo giorno c'erano le nostre condizioni e abbiamo vinto seppur con un margine ristretto, oggi con meno aria era più difficile ma siamo riusciti a limitare il numero delle manovre. In più il calo del vento nella fase finale della regata ha espanso il distacco con i nostri inseguitori e siamo riusciti a conquistare un altro primo posto. Domani avremo le regate a bastone, abbiamo studiato come svolgere le maggiori manovre richieste da questo tipo di percorso, in questa classe le barche sono da crociera e non attrezzate come quelle più orientate alla regata". 

 

Domani alle ore 9 si svolgerà in piazza Azzurra il consueto briefing meteo a cura di Quantum Sails, alle ore 11,30 è prevista la prima partenza con previsioni di brezza da est-sudest tra gli 8 e i 13 nodi.

 


06/09/2018 00:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giancarlo Pedote: che bel debutto tra gli Imoca 60!

Giancarlo Pedote ha fatto un colpo clamoroso aggiudicandosi il terzo posto al traguardo dell'evento, rendendosi così autore di un debutto straordinario sul circuito dei 60 piedi IMOCA

Francia e Svezia brillano agli Europei 470

Due medal race, corse in perfette condizioni mediterranee, hanno concluso l’edizione 2019 del Campionato Europeo 470, svoltosi alla Marina degli Aregai con l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo

Two bullet opener for Jethou at Rolex Capri Sailing Week

Three days since the Regata dei Tre Golfi finished, Rolex Capri Sailing Week resumed on the Gulf of Naples today with two inshore races for the Maxi fleet

Palermo: a giugno "Una Vela Senza Esclusi" e il Campionato Nazionale Hansa 303

La manifestazione inizierà il 12 giugno con il raduno della Classe Hansa e lo stage federale. Ci si aspetta la partecipazione di circa 25 imbarcazioni in rappresentanza di 10 regioni italiane

Weymouth, Nacra 17: per Tita/Banti e Bissaro/Frascari 1° e 3° posto nelle Qualifying Series

Terzo giorno di regate ai 2019 Volvo Europeans di Weymouth (UK) delle classi Nacra 17, 49er e 49erFX

Weymouth: Tita/Banti mantengono la testa della classifica nei Nacra 17

Secondo giorno di regate ai 2019 Volvo Europeans di Weymouth (UK) delle classi Nacra 17, 49er e 49erFX

“Superhero” vince gli Open Half Ton Classics d’Italia, “Pili Pili” è Campione Italiano

Dal 9 al 12 maggio si è svolto a Fiumicino il Campionato Italiano Open Half Ton Classics

GC32 Racing Tour: arrivano i cinesi... e Sir Ben Ainslie

Sir Ben Ainslie e i velisti britannici di Coppa America hanno confermato la loro presenza nel GC32 Racing Tour in 2019 dove ci sarà anche la new entry cinese CHINAone NINGBO

Weymouth, Nacra 17: Tita/Banti rallentano ma sono ancora terzi

Quarto giorno e prime Fleet Series ai 2019 Volvo Europeans di Weymouth (UK) delle classi Nacra 17, 49er e 49erFX

Vela e solidarietà al Circolo Vela Bari

Ancora una volta si rinnova e si consolida il sodalizio tra il Circolo della Vela Bari e la Race for the cure, la corsa di sensibilizzazione organizzata dalla Susan G. Komen per la prevenzione e la cura del tumore al seno in

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci