lunedí, 23 settembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

rs:x    circoli velici    dolphin    melges 24    regate    salone nautico di genova    optimist    yacht club costa smeralda    millevele    imoca 60    windsurf    salone di genova   

STAR

Porto Cervo: il Mondiale Star va al polacco Mateusz Kusznierewicz

porto cervo il mondiale star va al polacco mateusz kusznierewicz
redazione

Si è conclusa ieri la novantasettesima edizione del Campionato Mondiale Star con la vittoria di Mateusz Kusznierewicz e Bruno Prada seguiti da Augie Diaz con Henry Boening secondi mentre Eivind Melleby e Joshua Revkin sono terzi. L'evento in calendario dal 17 giugno, ha visto i 63 team provenienti da 20 nazionalità completare le 6 prove previste per rendere valido il Mondiale, organizzato dallo YCCS in collaborazione con l'International Star Class Yacht Racing Association (ISCYRA) e il supporto del Main Partner Audi e dei Technical Partner Quantum Sails e Garmin Marine.

Ieri mattina poco prima delle 12.00, orario previsto della partenza, è stato issato dal Comitato di Regata il segnale di Intelligenza. La partenza, dopo due richiami generali, è avvenuta verso le 15 non appena il vento da nord-ovest si è stabilizzato. L'intensità è variata dai 16 ai 20 nodi toccando i 22 sul finire della prova.

 

Il Campione del Mondo Mateusz Kusznierewicz, con il suo prodiere Bruno Prada, dopo una settimana in cui aveva sfiorato la vittoria di giornata concludendo secondo nella seconda prova, è riuscito oggi a rendersi protagonista della regata. Partito in testa dopo aver girato la prima boa di bolina ha allungato le distanze, arrivando con un grande margine di distacco sul resto dei partecipanti al traguardo. Il polacco già Campione del Mondo nella Classe Star nel 2008 bissa il successo undici anni dopo mentre Bruno Prada conquistando per la quinta volta il titolo segna la storia della Classe Star. In seconda posizione si piazza Augie Diaz con Henry Boening, rispettivamente campione del mondo 2016 e campione europeo in carica, a cui viene consegnato inoltre il premio per la prima posizione nella classifica Gran Master (riservata ai timonieri di età superiore ai 60 anni). Nonostante il terzo posto nell'ultima prova del Mondiale il norvegese Eivind Melleby e Joshua Revkin chiudono il podio scendendo al terzo posto della classifica overall.

 

Lo skipper Mateusz Kusznierewicz commenta così la vittoria: "Siamo molto contenti di aver vinto questo Campionato, ed è incredibile se penso che questa è la prima volta che regatiamo insieme con Bruno (Prada). Il nostro obiettivo era quello di non mollare mai, dall'inizio alla fine, anche quando ci siamo trovati indietro nella flotta siamo poi riusciti a recuperare e finire in buone posizioni. Sapevamo che tutti i risultati sarebbero stati importanti. Questa è una vittoria dal sapore dolce."


Bruno Prada a prua con il polacco dice: "Non pensiamo mai alla vittoria finale e ai record che possiamo fare quando siamo in regata. Questa vittoria ha un grande significato per me e ne sono molto felice ma la cosa più importante è che tutto questo lo faccio per i miei figli, per i miei amici. Dando loro un esempio e ispirandoli a fare del loro meglio, perché si possono ottenere grandi risultati anche senza essere dei super eroi, basta combattere per quello che si desidera."

Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, dichiara: "Sono stati sei intensi giorni di regate per tutti i partecipanti di questo novantasettesimo campionato mondiale, ricchi di emozioni e cambi di scena tipici di eventi come questo che riflettono il vero animo sportivo della vela. Ringrazio la Classe Star per aver collaborato con noi alla riuscita di questa manifestazione, il Comitato di Regata, la Giuria Internazionale e lo staff a mare e a terra. Grazie inoltre a tutti gli equipaggi che da ogni parte del mondo hanno raggiunto Porto Cervo, speriamo di avervi saputo offrire l'ospitalità adeguata. Infine un pensiero particolare lo dedico ai soci YCCS che hanno preso parte al Mondiale testimoniando la loro passione per lo sport velico. Spero di rivedervi nuovamente in futuro tutti in Costa Smeralda."

 

L'evento si è concluso con la Cerimonia di Premiazione in Piazza Azzurra e la consegna dei premi. Il vincitore overall è stato omaggiato dal Technical Partner Garmin Marine con un inReach Mini (GPS Satellitare) che connesso con un dispositivo compatibile permette di accedere a mappe topografiche, immagini aeree a colori e ad altre utili funzioni alla navigazione. Oltre ai primi tre classificati, è stato consegnato anche un trofeo al vincitore della classifica Master - riservata ai timonieri tra i 50 e i 59 anni -  a Enrico Chieffi.

 

Gli appuntamenti sportivi per lo Yacht Club Costa Smeralda proseguono a luglio con la tradizionale Coppa Europa Smeralda dal 5 al 7 luglio seguita dall'Invitational Smeralda 888 in programma dal 12 al 14 luglio.

 


23/06/2019 08:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Parte il Dèfi Azimut, con in acqua Prysmian di Pedote

Giancarlo Pedote ritorno sul suo imoca con ANtony MArchand dopo l'esperienza sui Figaro 3

Salone Genova: visite a bordo della fregata "Alpino"

In occasione della cerimonia inaugurale e per tutta la durata del Salone, la fregata "Alpino" della Marina militare, sarà ormeggiata nel porto di Genova presso il Molo Doria di Levante

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci