domenica, 22 settembre 2019

CAMPIONATI INVERNALI

Otranto: Just a perfect day per EL NIÑO, che vince in reale e in compensato

otranto just perfect day per el ni 209 che vince in reale in compensato
redazione

Gran bella giornata quella di ieri nelle acque di Otranto, con un sole estivo a baciare la flotta delle 15 barche di ‘Più Vela Per Tutti’. L’ospite atteso, Eolo, invece è stato piuttosto latitante. La partenza, infatti, è stata di quelle a rallentatore, con il mare piatto come l’olio e le ‘bevette’ di vento che spiravano da Est per poi attestarsi a Sud. Ancora una volta sono state le barche più piccole ad essere agevolate, come il Platu 25 “El Niño” e il Melges 24 “Loquita” che scivolando leggere si posizionavano solitarie in capo alla flotta, mentre una delle favorite del campionato l’X-412 “Great Expectations” arrancava cercando il passo per il suo scafo di quasi 13 metri di lunghezza. Seguivano queste prime tre di Categoria A il j24 ‘Il Gabbiere’ e lo Zuanelli 34 ‘Bonaventura’ (entrambe Categoria B) e il fortissimo Flash 21 ‘Ardra’, la più piccola della flotta di Categoria C. Le miglia da coprire, con due giri di boa al largo della baia degli Alimini, erano poco meno di 10 e, grazie ad un Eolo divenuto più benevolo, già al primo giro di boa lo Scirocco si era leggermente rafforzato, raggiungendo qualche volta i 10 nodi. Just a Perfect Day, come cantava Lou Reed, per il Platu 25 “El Niño” con la sua doppia vittoria: ancora una volta ha tagliato la linea d’arrivo per primo, con un finale al fotofinish con il Melges 24 “Loquita” (solo 3 secondi di differenza) e per la prima volta è riuscito ad aggiudicarsi anche il primo posto in compensato della giornata. “Loquita” ha dovuto accontentarsi del terzo posto in compensato, mentre sul secondo gradino del podio è salito j24 ‘Il Gabbiere’, che continua a rimanere in testa nella classifica generale. Mancano ora 5 regate alla fine del campionato, tutto può ancora succedere, tutte e tre le Categorie sono ben piazzate e sembra non esserci un gran divario di punteggio tra le prime sei (andranno sottratti i due peggiori punteggi ad ogni barca), un dato molto interessante poiché indica una certa organicità di bravura tra i vari equipaggi delle varie tipologie di barche partecipanti. Ma è anche un’ulteriore prova che il Rating Salentino, ideato da Mario Marinazzo, è un sistema di compensazione ben calibrato, cosa di cui vanno molto fieri gli organizzatori. 

Per il prossimo appuntamento, l’ultimo fine settimana di febbraio, la flotta di ‘Più Vela Per Tutti’ sarà impegnata con ben due ‘lunghe’, la Otranto – San Foca prevista per sabato 23 e viceversa per il giorno dopo, con il supporto logistico della Lega Navale di San Foca. 

 


11/02/2019 16:52:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci