venerdí, 22 novembre 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

brest atlantiques    porti    vele d'epoca    cambusa    attualità    luna rossa    arc    tokio 2020    campionati invernali    match race    dolphin    garda    barcolana    mini transat    mostre    premi    meteor    press   

MELGES 32

Melges 32: a Villasimius la sorpresa Donino

melges 32 villasimius la sorpresa donino
redazione

La stagione Melges 32 World League 2019 si è ufficialmente aperta quest’oggi sul campo di regata di Villasimius con la disputa di due prove in una giornata assolata con condizioni di vento leggero. Quanto basta per svelare i primi rapporti di forza all’interno di una flotta composta da molti senatori e diverse new entries, con molti equipaggi inediti e diversi afterguards passati da un team all’altro rispetto alla stagione precedente.
 
Sorprende dunque, ma fino a un certo punto conoscendo il valore di questo team (di cui fanno parte Manuel Weiller, Sebastian Col e Federico Michetti), l’eccellente performance messa in atto da Donino di Luigi Giannattasio che mai fino ad ora, nella propria esperienza nel Melges 32 iniziata nel 2017, aveva avuto l’onore di guardare tutti dall’alto se pur provvisoriamente. Donino ha ben impressionato sia per la propria velocità nelle condizioni odierne (tra i 6 e 10 nodi) che per la pulizia di manovra e le scelte tattiche ineccepibili, elementi che sommati hanno fruttato all’attuale leader un primo e un secondo posto come parziali di giornata.

Altro team italiano che certamente può sorridere per aver iniziato il primo evento con il piede giusto è quello di Caipiriha di Martin Reintjes. Caipirnha, già in costante crescendo nella scorsa stagione, dimostra ora di non aver assolutamente interrotto il trend positivo dettato da un afterguard anch’esso di grande esperienza con la presenza a bordo di Gabriele Benussi e Alberto Bolzan. Il team di Reintjes, dopo il sesto posto nella prima prova, coglie un eccellente bullet nella seconda inseguendo Donino a 4 lunghezze.
 
Al terzo posto della classifica generale provvisoria figura il primo degli stranieri, il tedesco Wilma di Fritz Homann (affiancato come sempre da Nicola Celon) autore di due prove molto consistenti con un quinto e un quarto posto.
A completare la cinquina ai vertici della graduatoria provvisoria ci pensano il Campione in carica della Melges World League Giogi di Matteo Balestrero affiancato da Matteo Ivaldi (8,3 i parziali) e Torpyone di Edoardo Lupi e Massimo Pessina (con il portoghese Hugo Rocha alla scelte tattiche) autori di due prove altalenanti con un secondo posto sul filo di lana e un decimo nella seconda prova.
Nella classifica corinthian la leadership provvisoria compete al team tedesco Homanit di Kilian Holzapfel (undicesimo nella classifica generale con un dodicesimo e un ottavo posto quali parziali).
 
Si chiude così la prima attesa giornata della Melges 32 World League 2019: una giornata certamente all’insegna del nervosismo all’interno di una flotta che, dopo mesi lontani dalla tensione agonistica, ha scalpitato sulla linea di partenza impaziente di scrollarsi di dosso la tensione dell’attesa per poter finalmente spingere a fondo sull’acceleratore in quella che si preannuncia già come una delle serie più incerte e spettacolari degli ultimi anni, in cui nuovi equilibri di forza possono completamente stravolgere le sin qui consolidate gerarchie della Classe Melges 32.

Il segnale di avviso della seconda giornata di regate a Villasimius è fissato alle ore 12.00.

 


29/03/2019 22:01:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini Transat: il vincitore, François Jambou, impressionato da Ambrogio Beccaria

" Penso che sia il miglior marinaio che abbia mai visto"

Dormire in regata: una ricerca dell'Università di Pisa sulla 151 Miglia

Giovedì 21 novembre saranno presentati i risultati del progetto “151 e una notte”, una ricerca dell’Università di Pisa sull’appuntamento velico 151 Miglia-Trofeo Cetilar”

Tokio 2020: un'Olimpiade "atomica" per la vela?

Il Ministero dell'Industria giapponese ha dato parere favorevole allo sversamento in mare delle acque contaminate della centrale atomica di Fukushima

Mini Transat: Beccaria 1° tra i Serie e 3° assoluto

E’ soltanto la quarta volta in 42 anni che un navigatore non francese vince questa leggendaria regata per le barche oceaniche più piccole del mondo

Ucina al Metstrade di Amsterdam

Ucina sarà presente ad Amsterdam in collaborazione con l'ICE con una collettiva di 72 aziende

Il "Cimento" dei Dolphin del Lago di Garda

La classe si presenta come sempre in forza, confermandosi il monotipo più gettonato delle competizioni del Benàco

Garda: i Dolphin al cimento invernale

Salpa domenica prossima (17 novembre) il Cimento Invernale e il Santarelli Days, regate che si svolgeranno nel golfo di Desenzano

Match Race Scarlino: la vittoria va al polacco Piotr Harasimovicz

La giornata di sabato 16 ha permesso di regatare, con vento leggero da Est e piogge isolate. Dopo temporali notturni e mattutini, la domenica ha visto una brezza leggera da Nord, che ha permesso di regatare

Luna Rossa: un "Open Day" per 800 fortunati

Sabato 7 dicembre Luna Rossa Prada Pirelli team apre per la prima volta le porte della sua segretissima base al Molo Ichnusa di Cagliari ai tifosi e appassionati

Sanremo: primo week end Autunno in regata - West Liguria

E’ iniziata sabato 16 novembre la seconda tappa del trentaseiesimo Campionato Invernale West Liguria, ovvero l’ “Autunno in regata”, organizzato dallo Yacht Club Sanremo, sempre supportato dal Comune di Sanremo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci