martedí, 6 dicembre 2016

VELA OLIMPICA

Londra 2012: due sesti posti per la Sensini

londra 2012 due sesti posti per la sensini
redazione

Settimo giorno di regata dei XXX Giochi Olimpici Londra 2012. Riposo per le classi Finn, Star e 49er. In acqua RS:X maschile e femminile, 470 maschile e femminile, Laser Standard, Laser Radial e Match Race femminile. La news verrà aggiornata via via che terminano le prove.

Primi sulla linea di partenza alle 12 ore locali RS:X F (Race 7&8), Laser Radial (Race 9&10) e Laser Standard (Race 9&10). Alle 14 in regata 470 F (Race 3&4), 470M (Race 5&6), e RS:XM (Race 7&8)

Molto bene Alessandra Sensini che taglia il traguardo al 6° posto nella prima prova e anche nella seconda, battendo in volata la spagnola Alabau. Sensini è 10ma in classifica provvisoria. Bene anche Zandonà-Zucchetti 6° sul traguardo nella prima prova di 470M.

Cielo parzialmente soleggiato con possibili isolati piovaschi, vento da sud-sud-ovest a 12-16 nodi in calo nella seconda parte del pomeriggio.

I risultati che seguono sono provvisori, prima della discussione di eventuali proteste.

RS:X Femminile (26 nazioni)
Grande giornata per Alessandra Sensini, sesta in entrambe le prove. Partenza di Race 7 alle 12 ore locali con 19 nodi da sud ovest sul campo Nothe. Buona partenza per l’azzurra Alessandra Sensini (CC Aniene) che si porta nel gruppo di testa fin dalla prima bolina, transitando in boa la 5° posto. In testa al primo lato la tedesca Delle che perde il comando al termine della poppa a favore dell’ucraina Olga Maslivets, che allunga sulle avversarie. Alessandra Sensini è quinta anche al termine del quarto lato. Nell’ultima bolina Maslivets naviga sulla destra mentre Alabau (ESP), Lee El-Korzits (ISR), Moana Delle (GER) e Sensini optano per la sinistra del campo. Una scelta che paga e Maslivets perde parte del vantaggio. Al termine del terzo lato di poppa sempre in testa l’atleta ucraina che sceglie la sinistra seguita da Israele, Spagna e Germania. Alessandra Sensini opta invece per la sinistra dopo essere transitata al cancello di poppa in 6° posizione. In bolina l’atleta azzurra recupera una posizione superando Shaw (GBR) ed è di nuovo quinta. Olga Maslivets (UCR) vince la prova seguita da El-Korzits (ISR) e da Marina Alabau (ESP) al terzo posto. Battaglia sulla linea d’arrivo tra Jessica Crisp (AUS) e Sensini che taglia il traguardo al 6° posto a 3 secondi dall’australiana. Per Sensini si tratta del miglior risultato ad oggi nelle Olimpiadi Londra 2012.
Seconda partenza alle 14 ore italiane con gran parte della flotta che si naviga sulla sinistra del campo di regata. La belga Rondelez, OCS, è costretta a ripetere la partenza. Prende il comando l’israeliana El-Korzits che al termine del primo lato di poppa è seguita dalla canadese Girke e da Shaw (GBR). Alessandra Sensini al termine dello stesso lato è all’11° posto avendo recuperato una posizione rispetto alla prima bolina. Sensini continua ad attaccare e alla terza boa è al 9° posto. Ottima bolina dell’atleta italiana che in boa è settima, posizione confermata al termine della terza poppa. Intanto la finlandese Petaja si è portata al secondo posto seguita dall’ucraina Maslivets mentre El-Korzits (ISR) continua ad allungare sulla flotta aggiudicandosi la vittoria. Seconda sul traguardo Petaja (FIN) e terza Maslivets (UCR). Molto bene Alessandra Sensini che in un finale al fotofinish taglia la linea d’arrivo al 6° posto, battendo in volata la spagnola Alabau, settima in questa prova. Entrambe registrano un tempo di 27 minuti e 50 secondi.

Dopo otto prove e uno scarto Alessandra Sensini (CC Aniene) è al 10° posto in classifica provvisoria con i parziali (12)-9-11-8-11-9-6-6 e 60 punti. Sempre prima la spagnola Marina Alabau a 15 punti, seconda Lee El-Korzits (ISR) a 18 punti e terza l’ucraina Olga Maslivets a 27 punti. Domani in programma due prove. Medal Race in calendario per martedì 7 agosto.

470 Maschile (27 nazioni)
Richiamo generale per la prima partenza di Race 5 oggi a Weymouth con 18 nodi da sud ovest. Alla prima boa in testa Kliger-Sela (ISR), seguiti da Harada-Yoshida (JPN) e da Belcher-Page (AUS).Gabrio Zandonà (CV Marina Militare)-Pietro Zucchetti (SV Fiamme Gialle) girano mark 1 al 5° posto, alle spalle dell’equipaggio croato. L’equipaggio azzurro alla boa successiva ha guadagnato una posizione ed è 4°. Cambio in testa alla flotta con Belcher-Page che prendono il comando e i francesi Leboucher-Garos che superano gli azzurri, ora sesti. Zandonà-Zucchetti attaccano, mettendosi alle spalle l’equipaggio croato e quello francese alla quarta boa dove transitano al 4° posto. Gabrio Zandonà-Pietro Zucchetti tagliano il traguardo al 6° posto. Primi Belcher-Page (AUS), secondi Kliger-Sela (ISR) e terzi i britannici Patiece-Bithell.

470 Femminile (20 nazioni)
Tornano in acqua per il loro secondo giorno di regata le azzurre Giulia Conti- Giovanna Micol (CC Aniene). Alle 15.30 ora italiana ha preso il via Race 3 con 18 nodi di vento da sud-ovest. Inizio di giornata difficile per Conti-Micol che girano la prima boa al 14° posto. In testa le francesi Lecointre-Geron che però al termine della prima poppa sono seconde, precedute dalle statunitensi Clark-Lihan. Le azzurre guadagnano due posizioni e sono 12esime. Al termine della seconda bolina le francesi conquistano nuovamente il comando della flotta, seguite dalle australiane Rechichi-Stowell e dalle kiwi Aleh-Powrie. Conti-Micol scivolano al 19° posto per tagliare il traguado al 18°. Vittoria per le francesi seguite dalle neozelandesi e al terzo posto dalle australiane.

Laser Radial (41 nazioni)
In programma oggi Race 9&10 per i Laser Radial, prove che determineranno l’accesso in Medal Race, riservata ai dieci equipaggi migliori in programma per lunedì 6 agosto. La prima prova al via alle 12.10 locali con 18 nodi da sudovest. La cinese Xu si porta al comando della flotta. Francesca Clapcich (Cv Aeronautica Militare) gira mark 1 al 15° posto per poi perdere posizioni nel lati successivi e tagliare il traguardo al 21° posto. Prima sulla linea d’arrivo Xu (CHN), seconda Cebrian (ESP) e terza Murphy (IRL). La cinese Xu si porta al comando della flotta anche nella decima prova, ma viene presto superata da Bouwmeester (NED) che si aggiudica la vittoria. Buona partenza per Francesca Clapcich che gira la prima boa al 7° posto. Purtroppo poi Clapcich perde posizioni andando a tagliare il traguardo al 19° posto.

Vittoria combattuta per la belga Evi Van Acker, seguita da Mutala (FIN) e terza sulla linea d’arrivo Marit Bouwmeester (NED).

Dopo dieci prove e uno scarto l’azzurra Francesca Clapcich (Cv Aeronautica Militare) conclude la sua esperienza olimpica al 19° posto con i parziali 20-16-24-7-9-(27)-18-25-21-19 e 159 punti. Per le dieci migliori atlete si pospetta una Medal Race molto combattuta. Prima ora Xu (CHN) a pari punti, 33, con Bouwmeester (NED). Terze e quarte a pari punti (34) rispettivamente l’irlandese Murphy e la belga Evi Van Acker.

Queste le nazioni che disputeranno la Medal Race: CHN, NED, IRL, BEL, GBR, LTU, FIN, CZE, USA e MEX.

Laser Standard (49 nazioni)
Anche nello Standard le due prove di oggi determinano l’accesso alla Medal Race. Prima prova del giorno con 13-18 nodi da 195 gradi. Lo spagnolo Hernandez si porta al comando per i primi due lati, ma poi deve cedere il passo all’australiano Slingsby che vince la prova. Terzo il kiwi Murdoch. Michele Regolo (SV Fiamme Gialle) è 43° sulla linea d’arrivo. La decima prova vede una rotazione del vento di 20 gradi a destra. Ancora una volta è Tom Slingsby (AUS) a portarsi al comando della flotta, seguito dallo svedese Myrgren e al terzo posto dal kiwi Murdoch. Michele Regolo gira la prima boa in 14ma posizione ma a Mark 3 è 22° e sul traguardo è 30°.

Dopo dieci prove con uno scarto Michele Regolo (SV Fiamme Gialle) conclude la sua esperienza olimpica al 35° posto con i parziali 31-35-(46)-10-21-32-45-35-43-30 e 208 punti. Primo Tom Slingsby (AUS) a 25 punti, secondo Pavlos Kontides (CYP) a 39 punti e terzo lo svedese Myrgren.

Queste le nazioni che disputeranno la Medal Race: AUS, CYP, SWE, CRO, NZL, GBR, GER, GUA, URU e FRA.

RS:X Maschile (38 nazioni)
Ultima a scendere in acqua oggi la classe RS:X maschile. Dominio incontrastato nella prima prova dell’ l’olandese Dorian Van Rijsselberge che vince seguito dal britannico Dempsey e al terzo posto dal greco Kokalanis. Federico Esposito (Fiamme Oro) gira la prima boa in 24esima posizione andando poi a tagliare il traguardo al 33° posto.

 


04/08/2012 17:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Vendée Globe: le spettacolari immagini di Banque Populaire e Hugo Boss alle Kerguelen

Per la prima volta grazie alla Marina Militare francese le fantastiche immagini del Vendée Globe alle Kerguelen uno dei passaggi più a sud e più difficili di questa corsa estrema

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a metà percorso

1611 miglia all'arrivo a Grenada per il Team italiano

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Fincantieri: a Sestri al via i lavori in bacino per “Seabourn Ovation”

La seconda di due navi da crociera extra-lusso che Fincantieri realizzerà per la società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation

Novità 2017 Rio Yachts: Grantursimo 58 S e Spider 40

Più di 55 anni di esperienza producono due modelli sorprendenti per soluzioni, estetica e marinità

Invernale Riva di Traiano: "Tevere Remo Mon Ile" in cerca di conferme

L'equipaggio del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo ha iniziato benissimo il Campionato Invernale e si presenta in acqua domenica 4 dicembre deciso a difendere la leadership in Irc

RORC Transatlantic Race: Maserati Multi70 a 660 miglia dal traguardo

Rush finale fino a Grenada, dove il trimarano italiano è atteso domenica mattina. Soddisfazione per la sperimentazione sul volo in oceano

MSC Seaside, la nave più grande mai costruita in Italia

Primi passi in mare per la "Nave che segue il sole". Ispirata a un elegante complesso residenziale sulla spiaggia. Sarà pronta nel dicembre 2017

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci