venerdí, 22 febbraio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

campionati invernali    press    barcolana    rorc caribbean 600    fincantieri    regate    vela oceanica    vele d'epoca    cnsm    dragoni    j24    mascalzone latino    caribbean 600    giovanni soldini    vela    velista dell'anno    soldini   

MELGES 32

Giogi conquista tappa e primato nella Melges 32 World League

giogi conquista tappa primato nella melges 32 world league
Roberto Imbastaro

Un successo che vale doppio quello conquistato quest’oggi dal team azzurro di Giogi di Matteo Balestrero sul campo di regata di Riva del Garda dove si è conclusa la terza e penultima tappa del circuito Melges 32 World League 2018.
 
Giogi (con Branko Brcin in pozzetto) è riuscito, non senza fatica, a difendere il primato conquistato giovedì per vincere la sua prima tappa in questa stagione portandosi, in un colpo solo, dal quarto al primo posto della classifica generale di circuito. Una leadership che proietta quindi Giogi a Cagliari (sede delle finali 2018) come la barca da battere pur se in coabitazione, a pari punti, con Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato (affiancato da Paul Goodison). Mascalzone chiude la tappa di Riva del Garda fuori dal podio (per la prima volta in quest'anno) ma dando spettacolo nell’ultima giornata con un doppio “bullet” fatto di classe e prepotenza.  
 
Una giornata questa finale che, ancora una volta, non ha risparmiato i colpi di scena e che si è decisa solo all’ultima prova perchè Giogi e il Campione del Mondo in carica il russo Tavatuy di Pavel Kuznetsov partivano appaiati a pari punti, tallonati da Torpyone (timonato da Edoardo Lupi con al fianco Lorenzo Bressani), prima della prova decisiva. Tavatuy poco dopo il via è costretto a portarsi sulla sinistra del campo mentre Giogi, per tutta la regata, deve navigare con il fiato sul collo di Torpyone il quale prova l’affondo nell’ultimo lato di poppa anticipando la strambata rispetto a Giogi. Torpyone sembra poter superare Giogi ma sul traguardo, praticamente al fotofinsh, la prua di Giogi sopravanza di un niente quella di Torpyone, il che significa vittoria finale per Giogi.
 
Matteo Balestrero - “Abbiamo stretto i denti e abbiamo regatato con grande fiducia gestendo al meglio la pressione che avevamo sulle spalle da tre giorni. Gli avversari non ci hanno dato respiro ma siamo felici di essere riusciti ad ottenere questo risultato che è ciò per cui abbiamo lavorato duramente fino ad oggi. Abbiamo incassato questo importante successo di tappa ma da domani la nostra attenzione sarà già rivolta ai due più importanti eventi di stagione: le finali di circuito dove partiamo nella posizione migliore e il Mondiale di ottobre che sono entrambi i gli obiettivi più importanti di stagione.”
 

Vincenzo Onorato – “I due bullet di oggi sono stati meravigliosi, Paul [ndr. Goodison] ha fatto delle ottime chiamate e l’equipaggio ha lavorato alla grande. Peccato aver perso tanti punti nel corso delle prime due giornate, dove il problema principale sono state le partenze che, com’è noto, qui sul Garda sono più che mai decisive. Con la giornata di oggi abbiamo dimostrato che Mascalzone Latino c’è! Complimenti a Giogi e Matteo Balestrero per la vittoria di tappa e arrivederci a Cagliari a fine agosto”.

Classifica generale finale Melges 32 World League Event 3 dopo 8 prove (con uno scarto):

  1. ITA 172 GIOGI Balestrero / Brcin (2,1,9,3,4,4,6,5): pt. 25
  2. ITA 487 TORPYONE Lupi / Bressani (1,13,2,5,7,2,4,6): pt. 27
  3. RUS 223 TAVATUY Kuznetsov / Neugodnikov (6,2,6,2,2,7,2,8): pt. 27
  4. ITA 191 FRA MARTINA Pavesio / Weiller (9,3,5,8,1,3,7,2). pt. 29
  5. MON 2121 MASCALZONE LATINO Onorato / Michele Ivaldi (4,5,11,7,5,1,1): pt. 32

Seguono 11 equipaggi
 
Classifica generale di circuito Melges 32 World League 2018 dopo 3 eventi:
1. ITA 172 GIOGI Balestrero / Brcin: pt. 54
2. MON 2121 MASCALZONE LATINO Onorato / Goodison: pt. 54
3. MON 181 G.SPOT Serena di Lapigio / Michele Ivaldi: pt. 51
4.GER 229 LA PERICOLOSA Schwoerer / Asher: pt. 49
5. RUS 223 TAVATUY Kuznetsov / Neugodnikov: pt. 44

Il prossimo appuntamento con la flotta Melges 32 è fissato a Cagliari (30 agosto - 1 settembre) per la quarta e ultima tappa della Melges World League 2018, nonchè ultimo "test" prima del Melges 32 World Championship di ottobre sullo stesso campo di regata.

 


28/07/2018 14:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Caribbean 600: si rovescia Argo, il rivale di Soldini. Equipaggio in salvo

Il MOD 70 americano Argo si è capovolto a Sud di Antigua, l’equipaggio è in salvo.

Fincantieri: ad Ancona al via i lavori in bacino per "Silver Moon"

Si tratta della seconda di tre navi ultra-lusso della serie “Muse” per Silversea Cruises

Andora: la classe Laser inaugura il progetto "Italia Cup Plastic Free"

Si tiene ad Andora, da venerdì 15 a domenica 17 febbraio, la prima tappa dell'Italia Cup Laser 2019. L'organizzazione della regata è affidata al Circolo Nautico Andora, su delega della Federazione Italiana Vela

Caribbean 600: sportività tra Soldini e il Team Argo

Giovanni Soldini e l’equipaggio di Maserati Multi 70 hanno accolto la richiesta del Team di Argo di posticipare la partenza della RORC Caribbean 600

Giovanni Soldini pronto per la RORC Caribbean 600

Domani il via dell’11ma edizione della RORC Caribbean 600. Previste condizioni favorevoli per la regata

La RORC Caribbean 600 di Giancarlo Simeoli

Giancarlo Simeoli ha affrontato la Caribbean 600 a bordo di Triple Lind Cookson 50 di Joseph Mele

Giovanni Soldini e Maserati alla RORC Caribbean 600

Maserati Multi 70 e Giovanni Soldini ad Antigua per la RORC Caribbean 600. L’equipaggio del trimarano italiano è pronto alla sfida con l’americano Argo. Partenza prevista per il 18 febbraio

Sydney: dopo 5 prove Australia in testa nella "ControCoppa America"

Belle riprese video ma formula ancora non convincente

Invernale Riva di Traiano: 2 nodi non bastano

Giornata estiva con un vento che non è mai andato oltre i 3 nodi, troppo pochi per disputare una regata degna di tal nome

Caribbean 600: per Soldini anche il nuovo record della regata

Il Team italiano stabilisce il nuovo record della regata: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti Il diretto rivale Argo taglia il traguardo 7 minuti dopo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci